Attenzione, sindacalista cattivo
(Grazie a Rossella per il disegno ...)
La pagina principale del sito



Archivio Maggio 2011



30 maggio 2011



* Professione docente - giugno 2011

I due disegni di legge proposti dalla Gilda per la scuola e per i docenti.
Sommario
Pag. 1 - Agire. Di Renza Bertuzzi. - Decreto sullo Sviluppo: prime osservazioni politiche, in attesa degli “sviluppi”. Di Rino Di Meglio. -
Pag. 3 – Disegni di legge: Consiglio superiore della docenza, Area specifica per il personale docente. -
Pag. 4 - Faq sugli Esami di Stato. Di Gina Spadaccino. -
Pag. 5 - Il diritto del disabile alle ore di sostegno non può rendersi prono a logiche di tipo economico. Di Ester Trevisan. -
Pag. 6 - Prove Invalsi e compiti dei docenti. Del Centro studi nazionale. -
Pag. 7 - Invalsi: ovvero l’obbligo del lavoro volontario. Verso una visione di Stato Etico nella scuola? Di Fabrizio Reberschegg. -
Pag. 8 - Quando la scuola italiana affascinava inglesi e americani: il successo della Montessori. Di Piero Morpurgo. -
Pag. 9 - La vera Storia è in edicola. Di Stefano Borgarelli. - L’agonia dell’educazione musicale.  Di Giorgio De Blasi. -
Pag. 10- 11 - Vita in provincia.

Non un bollettino inutile ma, come di consueto. una raccolta di spunti e informazioni che vale la pena leggere:
http://www.gildaprofessionedocente.it/prd201106/



* Gilda, pulizia e legalità nella scuola

Assemblea nazionale della Gilda degli insegnanti. Intervista al coordinatore nazionale Rino Di Meglio

Si è svolta a Santa Margherita di Pula il 27-29 maggio 2011 l´assemblea nazionale dei delegati della Gilda degli insegnanti in cui sono state presentate le proposte della Gilda per la scuola, che saranno rappresentate ai tavoli di confronto del Ministero.
Le proposte sono state la base per l´apertura di un dibattito che ha affrontato il merito di problemi quali la situazione drammatica dei colleghi precari, la necessità di valorizzare la professione docente, le prospettive relative alla rappresentatività sindacale, anche in funzione delle prossime elezioni RSU, il miglioramento degli assetti organizzativi interni all´associazione.
In un´intervista al coordinatore nazionale Rino Di Meglio la sintesi dei temi affrontati.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1703



* Chiedetelo alla Gilda

A cura di Gina Spadaccino

Ore eccedenti e assenze per malattia
"Sono docente di ruolo nella scuola secondaria (A043) con l´aggiunta di tre ore eccedenti per l´intero anno scolastico. Mi sono assentato 5 giorni per malattia. La trattenuta fino a 10 gg. per assenze di malattia va effettuata oltre che sulla retribuzione professionale docente anche sull´intera retribuzione delle ore eccedenti?"

L´art. 71, primo comma, del decreto 112/08 convertito in legge 133/08 prevede che per i periodi di assenza per malattia, di qualunque durata, ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni di cui all´articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nei primi dieci giorni di assenza e´ corrisposto il trattamento economico fondamentale con esclusione di ogni indennità o emolumento, comunque denominati, aventi carattere fisso e continuativo, nonche´ di ogni altro trattamento accessorio.
In data 30 luglio 2008 il Ministero dell´Economia e delle finanze, con una Informativa inviata a tutti gli utenti SPT, ha precisato che per il personale della scuola si riducono: la retribuzione professionale docenti, il compenso individuale accessorio e l´indennità di direzione del Dsga.
Per il servizio reso, invece, su cattedre con orario settimanale superiore a 18 ore e per le ore eccedenti prestate in classi collaterali, in quanto disponibili per l´intero anno scolastico, ogni ora eccedente le 18 settimanali è compensata per l´intera durata dell´anno scolastico o della nomina su tale cattedra, compresa la tredicesima mensilità.
Per tali casi la retribuzione mensile spettante ai docenti va integrata - per ogni ora settimanale di insegnamento conferita in eccedenza all´orario d´obbligo - con un importo pari ad 1/18 della voce "stipendio" in godimento con inclusione della IIS (art. 88, co. 4, DPR 417/74, come richiamato dall´art. 6, co. 2 DPR 209/87 e dall´art. 3, co. 10 DPR 399/88).
Nei casi di sospensione o di riduzione dello stipendio, tale retribuzione va sospesa o ridotta nella stessa misura.
Atteso ciò, in considerazione sia della informativa del Mef che del fatto che ai sensi dell´art. 71 citato non viene operata una decurtazione dello stipendio, si ritiene che la trattenuta economica vada effettuata solo sulla R.P.D.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1694


Esami di stato ed obblighi di servizio dei docenti
"Durante gli esami di stato, i docenti che non fanno parte di commissione d´esame sono obbligati a firmare la loro presenza in servizio?"

La risposta è negativa. Gli obblighi di servizio del personale docente, stante la contrattualizzazione del rapporto di lavoro, sono individuati dagli artt. 28 (attività di insegnamento) e 29 (attività funzionali all´insegnamento) del CCNL, fonte primaria del rapporto di lavoro del comparto scuola (Cass. N. 21744 del 14 ottobre 2009). Di recente lo stesso decreto Brunetta ha ribadito questo concetto, affermando che i diritti e gli obblighi dei dipendenti pubblici sono regolati dal contratto di lavoro (art. 40 del decreto legislativo 165/01 come modificato dal decreto legislativo 150/09).
Le attività di insegnamento, comprese nei termini definiti dal calendario delle lezioni, sono per loro natura prestazioni infungibili che richiedono la presenza degli alunni all´interno della istituzione scolastica. In assenza di tale presupposto, come nella fattispecie di cui al quesito (esami di stato al termine delle lezioni), l´attività di insegnamento non sussiste in quanto impossibile (art. 1256 c.c.). Di qui l´inesistenza dell´obbligo di prestazione di cui all´art. 28 del CCNL. in capo ai docenti non impegnati per gli esami di stato.
Quanto alle attività funzionali all´insegnamento, tutti gli adempimenti individuali e collegiali dei docenti sono fissati con delibera del collegio dei docenti all´interno del Piano annuale delle attività. In tal senso è anche la giurisprudenza di merito: "...In difetto di una delibera da parte del collegio dei docenti di programmazione di determinate attività in concomitanza con lo svolgimento degli esami (...), gli insegnanti non nominati nelle commissioni d´esame non sono tenuti ad essere presenti a scuola..." (Tribunale di Trento 23/01/2004).
Per le cose dette, risulta non giustificata l´imposizione per i docenti non facenti parti delle Commissione d´esame di obblighi di semplice presenza nella scuola. Un eventuale ordine di servizio in tal senso dovrà ritenersi illegittimo. 
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1692


Sostituzione commissari designati membri interni per gli esami di stato
"Un docente di matematica, già designato commissario di esame per una quinta classe, non potrà partecipare agli esami di stato per motivi di salute. Io lo sostituisco dal 3 maggio fino al termine delle lezioni. Certamente avrò la continuazione del contratto per gli scrutini, ma chi effettuerà gli esami di stato? I docenti interni o io, anche se non posso vantare la continuità didattica, visto che sono supplente da poco tempo?"

La sostituzione dei commissari agli esami di Stato è regolata dall´art. 16, comma 2, del Decreto Ministeriale n. 6 del 17 gennaio 2007 e va effettuata seguendone le prescrizioni.
Nel caso in questione, il dirigente scolastico designa nell´ordine "un docente della stessa materia dello stesso corso o di altra classe di diverso corso o un docente di materia non affidata ai commissari esterni, della stessa classe o dello stesso corso o di altra classe di diverso corso del medesimo istituto, anche se svolge detta funzione in altra commissione".
Qualora ciò non si renda possibile, si ritiene legittimo il ricorso al supplente che ha sostituito l´assente nella classe fino allo scrutinio finale. Ciò viene altresì previsto dallo stesso comma 3 dell´art. 16 del D.M. citato, che contempla come ultima opzione quella di designare "un docente compreso nella graduatoria d´istituto della stessa materia del commissario da sostituire".
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1688


Docenti a tempo determinato agli esami di stato: proroga del contratto
"Sono un docente di Informatica incaricato dal CSA fino al 30 Giugno su tre istituti diversi per raggiungere le 18 ore di insegnamento. Sono stato designato a partecipare alla commissione di esami per uno solo dei tre istituti nel quale ho l´incarico per 10 ore. Poiché l´esame di stato si protrarrà fino a luglio desidero sapere cosa mi dovrà essere corrisposto, in particolare se i giorni di luglio mi devono essere pagati con il corrispettivo rapportato a 10 ore o a 18 ore."

Al docente spetta la proroga del contratto stipulato originariamente dall´UST, con diritto alla retribuzione principale, correlata al numero di ore di insegnamento risultanti dal contratto (comprensivo della/e classe/i esaminate), per il periodo decorrente dall´1 luglio fino al termine della sessione di esame (cfr nota 14187/07).
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1689


Esami di stato, compensi per i commissari interni operanti su due comuni diversi
"In una commissione d´esame operante su due comuni diversi e di due Istituti diversi come va calcolato il compenso riferito alla funzione per i commissari interni?"

I compensi per i commissari interni correlati alla funzione sono stati stabiliti dalla Tabella 1 - Quadro A allegata al D.I. 24/05/2007, pari ad euro 399 per classe/commissione. Ai sensi dell´art. 3/1 dello stesso D.I., "Al commissario interno che svolga la funzione su più classi/commissione compete, per ogni ulteriore classe, il compenso forfetario, per la quota riferita alla funzione di cui alla Tabella 1 - Quadro A, attribuito al medesimo per la prima commissione e, comunque, entro il limite massimo di due compensi aggiuntivi".

Detti compensi sono onnicomprensivi e sostitutivi di qualsiasi altro emolumento, anche nel caso in cui i commissari interni operino su due comuni diversi e due istituti diversi, senza diritto a compensi di trasferta, essendo quella della commissione sede di servizio per ognuno di loro.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1690


Commissari esterni: i mezzi di linea extra-urbani più veloci
"Annosa questione quella della determinazione del mezzo di linea extraurbano più veloce da prendere in considerazione per raggiungere la sede d´esame da parte di un commissario esterno ai fini della liquidazione dei compensi. Esempio: prevedendo che le operazioni d´esame inizino alle 8,00, ci sono un treno che impiega 25 m. con partenza alle 6,50 ed arrivo alle 7,15 ed un autobus che, partendo alle 7,10 arriva alle 7,50, impiegando 40 m. Quale deve essere l´indennità di trasferta spettante e liquidabile dalla scuola, quella più veloce ma con arrivo alle sede di esame in largo anticipo o quella meno veloce ma comunque idonea a raggiungere la sede d´esame in tempo utile?"

La fonte normativa è l´art. 1, comma 2 del D.I. del 24/05/2007, non modificato da successive disposizioni al riguardo: "Per l´individuazione dei tempi di percorrenza, si fa riferimento agli orari ufficiali dei mezzi di linea extra-urbani più veloci effettivamente utilizzabili per raggiungere la sede d´esame in tempo utile per l´espletamento dell´incarico. Nel caso in cui gli orari ufficiali dei mezzi di linea extra-urbani più veloci non siano identici tra l´andata e il ritorno, si conteggiano, fra i due orari, ai fini della determinazione dell´entità del compenso, i tempi più favorevoli all´interessato".
Pertanto nell´ipotesi in cui si impiegasse un´ora ed esistesse un mezzo dopo le sei in grado di arrivare con sicurezza nella sede d´esame per le 8.00 dovrà essere individuato quello anche se non è il più veloce in quanto la locuzione "effettivamente utilizzabili" si riferisce alla reale possibilità di prendere quel treno. In altre parole il mezzo di linea extraurbano più veloce deve essere preso in considerazione quando due treni (uno più veloce e l´altro più lento) possono fare arrivare la commissione entrambi in tempo utile. Non si può considerare per esempio il mezzo più veloce con una partenza però alle ore 5.
Nel caso di cui al quesito, poichè c´è un mezzo utile alle 7,10, va corrisposta l´ indennità corrispondente alla fascia 31/60 m., dato che non si può obbligare - per semplici ragioni di cassa - il docente a prendere il mezzo più vantaggioso per l´amministrazione. Se, al contrario, ci fosse un´inversione fra i due mezzi, il docente non potrebbe richiedere il calcolo della percorrenza più vantaggiosa per lui, in quanto l´ ultimo mezzo utile impiega 25 m.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1691



* Suppletive RSU, Gilda in ascesa

Napoli, il risultato delle elezioni suppletive per le RSU premia la Gilda degli insegnanti

Le 70 scuole napoletane impegnate, dal 23 al 25 maggio, nelle elezioni suppletive delle RSU hanno premiato la Gilda assegnandole un significativo + 2,37% rispetto alle elezioni del 2006. In ascesa le preferenze nelle scuole parallelamente all´ ascesa delle iscrizioni.
Risultato da leggersi nell´ottica dell´impegno locale teso ad affiancare i docenti nei mille problemi dell´esercizio quotidiano di una professione che, specie nelle nostre zone, si fa sempre più impegnativa.
Risultato che gratifica, inoltre, un´associazione professionale che a livello nazionale rivendica la specificità del ruolo docenti come sua finalità principale.
La maggiore rappresentatività di oggi ci gratifica e ci fortifica nella determinazione a supporto della scuola napoletana.
Grazie a chi ha reso possibile quest´incremento!

Napoli, 30 maggio 2011
Ufficio stampa Gilda di Napoli
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1704



* Esami di stato I ciclo: emanata la circolare

Confermate le regole dell´anno scolastico precedente, con alcune precisazioni

E´ stata pubblicata il 26 maggio 2011la circolare n. 46 che impartisce disposizioni per l´effettuazione degli esami di stato al termine del primo ciclo di istruzione per l´anno scolastico 2010-11.
Mentre sono state confermate le disposizioni emanate con la circolare n. 49 dell´a.s. 2009-2010, sono stati precisati alcuni aspetti riguardanti la valutazione degli alunni e lo svolgimento dell´esame per l´a.s. in corso. In particolare:
- il collegio docenti dovrà prevedere anche per la seconda lingua straniera un´autonoma valutazione all´interno dell´esame di Stato e le commissioni d´esame potranno decidere se svolgere le due prove scritte per le lingue comunitarie in un unico giorno o in due giorni distinti, ferma restando l´opportunità che tali prove debbano svolgersi separatamente ed essere oggetto di autonoma valutazione. Questo perché ormai può ritenersi conclusa la fase transitoria prevista dalla C.M. n. 28 del 2007.
- Per il voto finale conseguito all´esame, si dovrà procedere eseguendo la media aritmetica e non la media ponderata, perché tutte le prove d´esame hanno uguale valenza. Le Commissioni potranno decidere di assegnare la lode con decisione presa all´unanimità ai candidati che conseguono il voto di dieci decimi, e non sarà possibile applicare alcun "bonus" come per le scuole superiori, perché nessuna norma lo prevede.
- Nelle more della definizione di un modello nazionale di certificazione delle competenze al termine del primo ciclo di istruzione, le scuole dovranno fare riferimento alle Indicazioni nazionali per il primo ciclo, attualmente oggetto di revisione.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1699



* Le graduatorie ad esaurimento diventano triennali

In linea il nuovo modello 1, ma resta valida la modulistica precedente

Il Miur ha trasmesso  con nota 4476 del 26 maggio il decreto ministeriale n. 47 di pari data con il quale, recependo quanto contenuto nel decreto-legge 70 del 13 maggio 2011, la validità delle graduatorie ad esaurimento viene rapportata al triennio (anni scolastici 2011/12, 2012/13 e 2013/14).
La nota 4476 chiariva che, vista la prossimità del termine di scadenza per la presentazione delle domande, confermato al 1 giugno, la modulistica da utilizzare era quella allegata al d.m. 44/11.
Con succesiva nota prot. n. 4483, diffusa in data odierna, il Miur informa ulteriormente che è in linea il nuovo modello 1, aggiornato con il riferimento al triennio 2011/12 - 2012/13 - 2013/2014.
Si ribadisce che resta comunque valida, a tutti gli effetti, la modulistica già messa in linea precedentemente e facente riferimento al biennio 2011/2012 - 2012/2013.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1693



* L´incendio che brucia l´albero della conoscenza

Dieci anni di scuola italiana: un incendio senza salvezza? Di Antonio Gasperi

"L´immagine che sembra più appropriata per rappresentare il nostro sistema scolastico è quella di una immensa pira, divampata in momenti diversi ed in più punti della frastagliata ed estesa foresta educativa, alla quale guardano attoniti i cittadini di questa Repubblica, chiedendosi forse quali siano le fattezze del novello Nerone"....
Dieci anni di scuola italiana: confusioni normative, precarietà, valutazioni esterne. E´ un incendio senza salvezza?
A cura del Centro Studi nazionale, un contributo di Antonio Gasperi.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1702



* Diagnosi alunni con DSA

Miur Prot. MIURAOODGOS 3573 del 26 maggio 2011
Oggetto: Diagnosi alunni con DSA precedente all’entrata in vigore della Legge 8 ottobre 2010 n.170 “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”
http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot3573_11




* Graduatoria definitiva docenti II^ grado su D.O.P.

L'UST di Verona ha pubblicato la graduatoria definitiva dei docenti di scuola secondaria di II^ grado titolari su Dotazione Organica Provinciale.
http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=7742



* Incontro esami di stato I ciclo

Il 31 maggio 2011 alle ore 9.30 si terrà presso l’Ufficio Scolastico un incontro per gli esami di Stato del I ciclo. Rivolto ai Presidenti delle Commissioni d’Esame: http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=7739



* Primi dati esami di stato II ciclo

UST Verona: alla pagina  II ciclo  sono pubblicati i dati presentati nell’incontro di formazione tenutosi il 25 maggio 2011 presso il Liceo Scientifico Fracastoro, in via Cà di Cozzi: http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=7691



* Provincia di Trento

Graduatorie provvisorie per l'assunzione a tempo determinato di personale insegnante nelle scuole dell'infanzia il biennio scolastico 2011/2012 – 2012/2013:



* Obbligo di vigilanza sulla sicurezza degli studenti e responsabilità della scuola.

Corte di Cassazione - Sentenza n. 3680 del 15-02-11
"La Cassazione Civile, con la sentenza n. 3680/11, ha stabilito che, nel caso in cui un cane randagio aggredisca un alunno all'interno della struttura scolastica, l'Istituto è obbligato al risarcimento dei danni subiti dall'allievo, in quanto su di esso grava l'obbligo di vigilare sulla sicurezza e l'incolumità degli allievi." [...]
Avv. Raffaele Cavaliere su diritto scolastico.it:
http://www.dirittoscolastico.it/corte_di_cassazione_-_sentenza_n_3680_del_15-02-1.html



* Formazione professionale e lavoro

Regione Veneto, comunicato stampa n° 1012 del 30/05/2011
http://www.regione.veneto.it/Notizie/Comunicati+Stampa/Maggio+2011/1012.htm



* Dirigenti scolastici: conferimento e mutamento d’incarico

"Entro il 10 giugno i dirigenti scolastici interessati alla mobilità interregionale dovranno presentare apposita domanda, mentre entro il 24 dello stesso mese gli Uffici scolastici regionali riceventi dovranno trasmetterle, corredate di assenso, agli Uffici scolastici regionali di destinazione."
http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=32194&action=view




* Detrazioni fiscali, d’ora in poi i dipendenti comunicheranno solo le variazioni

"La comunicazione diventa inutile laddove nel corso dell’ultimo anno non siano intercorse novità su familiari e altro a propria carico. Solo in caso contrario occorrerà comunicare tempestivamente le variazioni. Un passo significativo verso la graduale abolizione delle carte inutili."
http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=32178&action=view




* Legge 440: le scuole aspettano ancora i soldi del 2010

"La direttiva era stata firmata nel novembre scorso, ma a tutt'oggi non si sa nulla dei fondi destinati alle scuole (30 milioni su un totale di 127). Già erogati i fondi per l'istruzione domiciliare e per lescuole paritarie."
http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=32171&action=view



* Piano di diffusione Lavagne Interattive Multimediali

per la Scuola Statale Primaria e Secondaria di Secondo Grado
Pubblicazione elenchi delle scuole primarie e secondarie di II grado del Veneto, con gli Istituti capofila di rete, e relativo numero di LIM assegnabili
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/9757



* Scuole materne Comune di Verona

"Il Tribunale di Verona, in funzione di Giudice del Lavoro ha accolto il ricorso presentato da Cisl scuola, Uil scuola, Snals Confsal e Flc Cgil ed ha dichiarato l'antisindacalità della condotta del Comune di Verona nel determinare unilateralmente la disapplicazione del contratto decentrato 10-06-1997 e successivi contratti integrativi, applicanti istituti del CCNL Scuola al personale insegnante del Comune.
Il Giudice ha, altresì, ordinato di rimuovere gli effetti di detta condotta e di cessare l'applicazione della delibera di giunta numero 120 del 10/04/2010 e successiva circolare n. 25 del 30/04/2010."
Dal sito snals Verona: http://www.snalsverona.it/snalsvr/comune/110530CondottaAntisindacale.html



* INPS: Il nuovo minisito per il riscatto della laurea

http://www.inps.it/bussola/VisualizzaDOC.aspx?sVirtualURL=/circolari/Circolare%20numero%2077%20del%2027-05-2011.htm&iIDDalPortale=&sAltriParametri=iIDNews=765






25 aprile 2011



* Scuola dell´infanzia, pubblicati i movimenti per l´a.s. 2011-2012


Sono stati pubblicati il 24 maggio sul sito del Miur i movimenti della scuola dell´infanzia per l´anno scolastico 2011-2012. I tabulati relativi ad ogni singola provincia sono disponibili presso i rispettivi UST. (Per Verona: http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=7644)

Ai sensi dell´art. 12 comma 2 del C.C.N.I, sulle controversie riguardanti le materie della mobilità, gli interessati possono esperire le procedure previste dagli art. 135, 136, 137e 138 del C.C.N.L. del 29/11/2007, tenuto conto delle modifiche in materia di conciliazione ed arbitrato apportate al Codice di Procedura Civile dall´art. 31 della legge 4 novembre 2010 n. 183.

Si ricorda che con l´entrata in vigore della citata legge 183 (collegato lavoro) sono state modificate le procedure per la conciliazione individuale nelle controversie sul lavoro e, dunque, anche quelle per la mobilità, per le quali non è più obbligatorio il tentativo di conciliazione
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1686




* Movimenti del personale educativo a.s. 2011/12

L'UST di Verona ha pubblicato la graduatoria provvisoria del personale educativo aspirante al trasferimento in questa provincia per l’anno scolastico 2011/2012. http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=7654




* Personale A.T.A.

Ipotesi di accordo nazionale per l'attribuzione delle aree contrattuali "A" e "B", delle posizioni economiche previste dalla sequenza contrattuale del 25 luglio 2008 – Graduatorie provinciali – gestione transitoria
(Nota prot.n. 4397 del 25 maggio 2011)
http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/c745a5f4-2d00-461e-81c5-f41f495a4d45/prot4397_11_all1.zip



* Diritti dei minori

Programma dell’UE per garantire maggiore tutela ai diritti dei minori. L’iniziativa è della Commissione europea che vuole così dare applicazione pratica ai principi della Carta dei diritti fondamentali comunitari
http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/39789b00-0a76-41be-b26c-53b2e1fd35b3/diritti_minori.zip



* Nuovo direttore generale - reggente

Sul sito dell'USR il saluto del nuovo dirigente Daniela Beltrame.
"L’Ufficio Scolastico per il Veneto, con i suoi sei Uffici centrali, i sette Ambiti territoriali, le sue 771 istituzioni scolastiche, i 598 Dirigenti Scolastici e gli oltre 688.000 studenti, rappresenta un fiore all’occhiello dell’istruzione italiana." Leggete qualcosa sui docenti (per non parlare del personale ATA?)
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/wp-content/uploads/2011/05/salutodirettoreregg.pdf



* Esami di Stato 2010/2011 – adempimenti delle scuole secondarie di II grado

Dal 15 giugno 2011 disponibile il software “Conchiglia”
L’aggiornamento potrà essere effettuato scaricando i file Kit Base Conchiglia (per le scuole che effettuano l’installazione per la prima volta) e Kit Aggiornamento Conchiglia-2011-1 (per tutte le scuole) dall’Area Esami di Stato, raggiungibile dalla home page Istruzione (da nota Miur del 19 maggio pubblicata in intranet): http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/9501




* Inpdap - Controllo sui provvedimenti pensionistici

In data 18 gennaio 2011 la Corte dei Conti - Sezione centrale di controllo di legittimità su atti del Governo e delle Amministrazioni dello Stato – Adunanza generale, ha espresso alcuni principi, in materia di controllo sui provvedimenti pensionistici delle Amministrazioni dello Stato, che hanno comportato una modifica nell’attività di controllo dei relativi provvedimenti. [...]
Circolare n. 16 del 6 maggio 2011: http://www.inpdap.it/webinternet/comunica/articoli/index51.asp




* Massimario dei rilievi ispettivi: le irregolarità più frequenti per le scuole

L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=32140&action=view
Il documento (per le scuole pagg 33 e 34):
http://www.rgs.mef.gov.it/_Documenti/VERSIONE-I/Attivit--i/Vigilanza-/Massimario-dei-rilievi-ispettivi-anno-2010/Massimario_dei_rilievi_ispettivi_-_Anno-2010.pdf




* Iscrizioni alla secondaria di II grado: crescono i Tecnici, flettono i Professionali

"Da uno studio condotto dal Miur, per l’anno scolastico 2011/2012, il 93,3% degli studenti proseguirà gli studi nel sistema di istruzione mentre il 6,7% (38.000 alunni) seguirà i percorsi di formazione professionale (IeFP). Ancora preferiti i licei (iscritti il 49,2%). Crescono Tecnici, 32,1% e diminuiscono i Professionali 18,7%."
Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=32119&action=view




* Rilevazione residui attivi e passivi delle istituzioni scolastiche

"La Ragioneria generale dello Stato, con una circolare, ha fatto chiarezza sulla rilevazione dei residui attivi e passivi delle istituzioni scolastiche risalenti ad esercizi pregressi."
Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=32125&action=view



* Rapporto annuale Istat: la situazione dell’Italia nel 2010

"Nel nostro Paese il fenomeno degli abbandoni scolastici rimane preoccupante (18,8 % nel 2010). Situazione decisamente grave in Sicilia, dove più del 25% dei giovani lascia la scuola dopo aver conseguito la licenza media. Percentuali superiori al 23% anche in Sardegna, Puglia e Campania. In linea con il traguardo europeo del 2020 appare, invece, il Nord-est, con un tasso di abbandono scolastico intorno al 12 %."
Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=32118&action=view




* Bye bye 104!

Mario Piemontese da ReteScuole, 23.5.2011
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/magg2011/Byebye_104.htm



* Convenzioni per gli iscritti FGU (Federazione Gilda-Unams)

Il ristorante-enoteca "Villa Ballarini" di Cellore di Illasi  ha concordato uno sconto del 15% a tutti gli iscritti Gilda e familiari (presentare la tessera)
Sono escluse le serate a tema. http://www.villaballarini.it/




22 maggio 2011


* Il TG FGU edizione 20 maggio 2011

REGIA, MONTAGGIO & RIPRESE SUHEL HASSOUN, GIORNALISTA ESTER TREVISAN
Si parla di Graduatorie e trasferimenti di provincia; immissioni in ruolo; attenzione ai ricorsi mangiasoldi; regolarizzazione domande graduatorie; proposte di privatizzazione dell'assistenza disabili.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?id=1684



* Mobilità 2011-2012, nuova proroga dei termini

Scuola dell´infanzia e alla scuola secondaria di I e II grado

Il Miur ha emanato la nota prot. n. 4206 del 18 maggio 2011 con la quale ha rideterminato le date concernenti i termini di acquisizione delle disponibilità e, conseguentemente, di pubblicazione dei movimenti relativamente alla scuola dell´infanzia e alla scuola secondaria di I e II grado.

Le nuove date sono le seguenti:
scuola dell´infanzia
- pubblicazione dei movimenti: 24 maggio
scuola secondaria di I grado
- termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili: 25 maggio
- pubblicazione dei movimenti: 20 giugno
scuola secondaria di II grado
- termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili: 15 giugno
- pubblicazione dei movimenti: 11 luglio
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=71&area=Mobilit%C3%A0&id=1679



* I privati per il sostegno agli alunni disabili: inaccettabile

Il PDL propone polizze private per garantire il sostegno "senza oneri aggiuntivi per lo Stato"

Realizzare progetti con la collaborazione dei privati per garantire il sostegno agli alunni con bisogni educativi speciali. E´ quanto prevede il disegno di Legge 2594, "Disposizioni per favorire il sostegno di alunni con disabilità", firmato dai senatori Francesco Bevilacqua e Antonio Gentile del Pdl, comunicato alla presidenza il 2 marzo 2011 e assegnato per la discussione alla VII commissione.
Il testo si basa sul principio dell´autonomia scolastica e afferma che l´inclusione degli studenti disabili deve collocarsi in questa nuova logica.
Per favorire l´inserimento ottimale degli alunni diversamente abili, per migliorare la qualità dell´integrazione degli stessi e di tutti gli allievi con bisogni educativi speciali, si legge nella relazione di accompagnamento, le scuole possono realizzare progetti con la collaborazione di privati.
In particolare: ".....anche ai fini dell´elaborazione e dell´attuazione dei Piani educativi individualizzati.... nonche´ delle misure educative e didattiche di supporto ... ivi inclusa la stipula di apposite polizze assicurative a carico dei soggetti privati per la copertura dei rischi correlati all´impiego di personale o di consulenti privati esterni alla scuola". Il tutto senza oneri aggiuntivi per lo Stato (art. 1).
Come dire, le scuole si arrangino per garantire e negoziare con i privati la sostenibilità finanziaria dei diritti soggettivi fondamentali degli alunni disabili, in spregio alle competenze in tema di assistenza e supporto dello Stato, degli Enti locali e delle USL!

«Dopo la proposta messa in atto in alcune province di coinvolgere gli sponsor privati per sostenere le spese delle scuole», commenta il coordinatore nazionale della Gilda degli insegnanti, Rino Di Meglio, «adesso c´è chi pensa di ricorrere ai soggetti privati anche per assicurare il diritto allo studio degli alunni disabili sancito dalla nostra Costituzione».

La proposta, sottolinea Di Meglio, è inaccettabile e da contrastare nel merito. L´azione concreta della Gilda sarà inequivocabilmente in tal senso.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1683



* Permanenza all´estero e mobilità, indicazioni dal Mae

Disposizioni unilaterali in assenza di qualsiasi accordo contrattuale

E´ stata pubblicata il 17 maggio 2011 la Circolare n. 1 applicativa dell´art. art. 2 comma 4 novies della Legge 26 febbraio 2011 n. 10 (decreto milleproroghe), a firma del Direttore Gen. Della Direzione Promozione Sistema Paese.Sulla circolare vi è stato un confronto serrato che ha prodotto un mancato accordo. La posizione della Gilda, così delle altre OO.SS., è stata molto netta nel non riconoscere nella circolare emessa i canoni della correttezza sotto tutti i profili. [...]
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=101&area=Estero&id=1685



* Aosta, aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento

Scadenza presentazione domande: 8 giugno 2011
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=119&area=Graduatorie%20ad%20esaurimento&id=1680



* Personale A.T.A.

Attribuzione della seconda posizione economica: disponibile la raccolta completa dei test, con le corrispondenti risposte, dalla quale saranno tratti quelli da somministrare all'atto della prova selettiva
http://www.istruzione.it/web/istruzione/dettaglio-news/-/dettaglioNews/viewDettaglio/15707/11210




* Riforma

"L’Ufficio Scolastico di Verona – Ufficio Interventi Educativi – organizza per venerdì 27 maggio 2011, alle ore 15.00, presso l’Aula Magna della propria sede, un incontro di studio e confronto sulle azioni poste in essere per la diffusione e l’applicazione delle disposizioni sul riordino del secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione."
http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=7634




* Riforma superiori. È guerra tra scuole (Tar Abruzzo - Ordinanza n. 87-2011).

Sentenza e commento a cura dell'Avvocato Francesco Orecchioni sul sito Dirittoscolastico.it.
Interessante l’implicito riconoscimento della legittimazione ad agire in capo ad un istituto scolastico nei confronti del MIUR, nonché della legittimazione passiva di un altro istituto scolastico “controinteressato”.
Riconosciuta inoltre implicitamente la possibilità della scuola di avvalersi di un legale del libero foro, piuttosto che dell’avvocatura dello stato.
http://www.dirittoscolastico.it/riforma_superiori_e_guerra_tra_scuole.html



* Nuove tecnologie: docenti meglio di imprenditori e dirigenti

L'articolo di tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=32072&action=view




* I ritardi scolastici a 11 e 13 anni: quali i fattori di rischio

Una ricerca della Fondazione Agnelli e del DSPM dell’Università di Torino sugli studenti della scuola media
http://www.fga.it/home/i-documenti/interventi/dettaglio-documento/article/i-ritardi-scolastici-a-11-e-13-anni-quali-i-fattori-di-rischio-295.html
La tabella riassuntiva dei dati:
http://www.fga.it/home/novita/tutte-le-news/dettaglio-news-statistica/article/diamo-i-numeri-sulla-scuola-lo-sapevate-che-296.html



* La sicurezza delle persone disabili

http://www.vigilfuoco.it/aspx/page.aspx?IdPage=364




* Licenziata e riassunta in un’ora e mezza. Causa per mobbing

Invalida, per la dirigente non era idonea all’insegnamento. Per la commissione medica invece è abile. Chiesti i danni
di Chiara Benotti dal Messaggero Veneto, 19.5.2011
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/magg2011/Licenziata_riassunta.htm




* I RISCHI IN AMBITO SCOLASTICO: BULLISMO E MOBBING

Report del convegno tenuto a Roma presso l'Istituto Superiore di Sanità a cura di Domenico Ciardulli, Educatore Professionale, 19.5.2011
Con link a materiali e filmati: http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/magg2011/BULLISMO_MOBBING.htm



* Graduatorie precari. Domande di carattere generali sulla presentazione delle domande

Sul sito di orizzonte scuola: http://www.orizzontescuola.it/node/16115



* Esami di stato II grado.

30 maggio pubblicazione commissioni: http://www.orizzontescuola.it/node/16165




* “Scuola e conoscenze per lo sviluppo”

Intervento di Ignazio Visco, Vice Direttore Generale della Banca d’Italia
http://www.bancaditalia.it/interventi/intaltri_mdir/Visco-19052011.pdf




17 maggio 2011



* Dichiarazione dei redditi

Scadenza presentazione dichiarazioni al CAF: 20 giugno



* Cedolino unico e competenze accessorie

Emanate le istruzioni operative per le scuole

Come è noto, a decorrere dall´anno 2011 il pagamento delle competenze accessorie, dovute al personale scolastico è disposto congiuntamente alle competenze fisse, mediante ordini collettivi di pagamento, emessi dal Service Personale Tesoro (SPT).
In particolare:
- il pagamento avverrà tramite Banca d´Italia (e non più tramite singola scuola) su indicazioni del MEF;
- la contrattazione resta invariata e deve sempre concludersi con lettera di incarico agli interessati;
- i conseguenti impegni di spesa non vanno più riportati in bilancio (dal prossimo anno il MIUR provvederà a modificare gli attuali modelli per consentire alle scuole di annotare comunque gli impegni di spesa assunti in carico);
-  la modalità di liquidazione agli interessati rimane invariata, ma avverrà sulla base delle comunicazioni che le scuole effettueranno "lordo dipendente" e non più "lordo Stato", visto che la competenza è del MEF per i versamenti dovuti;
-  l´ordinazione, a firma del D.S. e del D.S.G.A., all´SPT deve avvenire nei limiti delle disponibilità della scuola.Rientrano nella procedura del cedolino unico i compensi accessori relativi a:
• art. 30, 33, 47, 88 del CCNL 29/11/2007;
• i compensi per gli esami di Stato conclusivi della scuola secondaria di II grado.

Continueranno invece ad essere pagati con le precedenti modalità i compensi derivanti da disponibilità di enti terzi, quelli per le attività di cui all´art. 9 del CCNL (aree a rischio) e i compensi di cui alla legge 440, ai PON, alle integrazioni per i corsi di recupero, anche per il personale esterno.
E´ prevista anche una disposizione transitoria: le competenze accessorie dovute al personale per l´anno scolastico 2010/2011 e anni precedenti dovranno essere liquidate e pagate, compresi gli oneri a carico del datore di lavoro e l´IRAP, da ciascuna Istituzione scolastica utilizzando in via prioritaria le giacenze di cassa derivanti dai predetti fondi. Esaurite dette giacenze, le competenze accessorie verranno liquidate con le nuove modalità.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=98&area=Retribuzioni&id=1674



* Pubblicato in gazzetta ufficiale il Decreto legge sviluppo

Nell´art. 9 le norme che riguardano la scuola

E´ stato pubblicato nella G.U. n. 110 del 13-5-2011 il Decreto legge 13 maggio 2011  n. 70 - Semestre Europeo - Prime disposizioni urgenti per l´economia (Decreto sviluppo).
Le norme che riguardano la scuola sono contenute nell´art. 9, Scuola e merito.
Il decreto è in vigore dal 14 maggio 2011.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1673



* Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2011-2012


Il 12 maggio 2011, si è concluso, con la sigla dell´accordo, il confronto tra le OO.SS. e l´amministrazione per il rinnovo del contratto integrativo sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, per l´anno scolastico 2011/12.
Confermato sostanzialmente l´impianto precedente, poche le novità (riportate in grassetto nell´allegato). In particolare:
• rinvio ad una successiva integrazione del CCNI relativamente alle modalità di utilizzazione del personale scolastico negli ITS;
• prevista la possibilità per gli insegnanti tecnico pratici di essere utilizzati negli uffici tecnici attivati ai sensi del DPR 87/10 (riordino degli Istituti professionali) e del DPR 88/10 (riordino degli istituti tecnici);
• ferma restando la competenza del dirigente scolastico nell´assegnazione dei docenti alle classi, è stata ribadita la titolarità della contrattazione di scuola nelle definizione dei criteri per la mobilità interna sia dei docenti sia degli Ata tra le varie sedi/plessi dell´istituto;
• nei licei musicali e coreutici è stata prevista la possibilità di utilizzo anche per i docenti di strumento musicale col solo servizio nella scuola media, anche se limitatamente al personale in esubero;
• in applicazione del DM n.8 del 31 gennaio 2011, è stato prevista la possibilità di presentare domanda anche per l´insegnamento della cultura e pratica musicale nella scuola primaria, se si è in possesso dei requisiti;
• sono state recepite le novità sulle precedenze della L. 104 introdotte dalla L. n. 183/2010.
L´ipotesi di accordo sarà ora sottoposto alla verifica degli organi di controllo del Miur, della Funzione Pubblica e del Ministero Economa e Finanza e solo successivamente verrà firmato definitivamente.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1670



* Graduatorie ad esaurimento

Il 13 maggio il MIUR ha emanato una errata corrige relativa al modello 1 e all'allegato "A" per l´aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento.
I files allegati al decreto sono aggiornati.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1665

La guida di Orizzonte scuola: http://www.orizzontescuola.it/node/16055



* Dichiarazione dei redditi

Chiarimenti del MEF sul sito di Pino Durante:
http://www.pinodurantescuola.com/wp-content/uploads/2011/05/Circolare+20e.pdf



* Abrogata l’equipollenza del diploma di laurea in scienze motorie al diploma di laurea in fisioterapia

Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=31983&action=view




* Personale Ata, siglato accordo sulle posizioni economiche

"Giovedì 12 maggio è stato siglato l’accordo sulle “posizioni economiche” del personale Ata, già disponibili da settembre 2011. Inseriti i corsi di Qualificazione superiore avanzata."
Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=31948&action=view



* Graduatorie d’istituto, decreti tra giugno e luglio?

"Durante l’incontro, tenutosi ieri al Ministero, tra l’Amministrazione e le organizzazioni sindacali si è parlato dei decreti relativi alle graduatorie di istituto del personale docente ed Ata. Per i primi l’emanazione del decreto è prevista per metà di giugno, per i secondi nella metà di luglio. Previste integrazioni alle tabelle di valutazione."
Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=31952&action=view



* Organici provincia di Verona

Un riassunto sul sito della Cisl di Verona: http://www.cislscuolavr.it/situazione-organici-scuola-veronese-a-s-20112012/



* Formazione Professionale

Un dossier della Cisl scuola:
http://www.cislscuola.it/content/20110513-la-buona-formazione-professionale



* Graduatoria provvisoria docenti II^ grado su D.O.P.

L'UST di Verona ha pubblicato il 16 maggio la graduatoria provvisoria dei docenti di scuola secondaria di II^ grado titolari su Dotazione Organica Provinciale.
Eventuali reclami dovranno pervenire entro il 26 maggio p.v. al fax n. 045-8303140.
http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=7614



* Le province più sguarnite di candidati? Basta un clic

di Antimo Di Geronimo ItaliaOggi, 17.5.2011
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/magg2011/Basta_clic.htm





12 maggio 2011



* Graduatorie ad esaurimento, emanato il decreto

Scadenza presentazione domande: 1 giugno 2011

Emanato il DM n. 44 del 12 maggio 2011 di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento per il biennio 2011-2013.
Il decreto ripristina la possibilità di trasferimento da una provincia all´altra, con collocazione nella corrispondente fascia di appartenenza e con il punteggio spettante, previa cancellazione dalla graduatoria di provenienza.
Il termine di presentazione delle domande è stabilito in 20 giorni dalla pubblicazione sul sito internet del Ministero (www.istruzione.it) e cioè il 1° giugno 2011.
Per le novità del decreto si veda la video sintesi predisposta dal dipartimento multimediale della Gilda degli insegnanti, a cura di Angelo Scebba.

    * ¬ Nota ministeriale 12 maggio 2011, prot. n. 4054 - D.M. n. 44 del 12 maggio 2011 - aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento del personale docente ed educativo
    * ¬ Decreto ministeriale 12 maggio 2011, n. 44 - Aggiornamento graduatorie ad esaurimento 2011-2013
    * ¬ Decreto ministeriale 12 maggio 2011, n. 44 - Allegati
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1665

L'indispensabile "speciale graduatorie" della Gilda Venezia: http://www.gildavenezia.it/speciali/GaE_2011.html
e la guida: http://www.gildavenezia.it/precari/norme_precari/2011/GaE2011/ge2011istruzionifinite.pdf

Lo speciale graduatorie sul sito FGU:
http://www.gilda-unams.it/Federazione/index.php?option=com_content&view=article&id=785&catid=65&Itemid=1

La pagina del sito del Miur: http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot4054_11
L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=31934&action=view



* Decreto "salva precari: la FGU scrive al Miur

Richiesta di reiterazione delle norme salvaprecari anche per l´a.s. 2011-2012

La Gilda degli insegnanti  ha inviato una lettera al Miur con cui richiede la riproposizione, anche per il prossimo anno scolastico, delle misure straordinarie destinate al personale precario che, a causa della contrazione degli organici, non ritrovi la possibilità di una nomina di durata annuale o fino al termine delle lezioni.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1666



* Esami stato secondaria II grado

I modelli dei verbali:
http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/1a4a5ec6-efad-4c3b-8112-486a34944d45/verbali_2011.doc



* Assenze, Validità dell’anno scolastico e Valutazione degli studenti dei corsi serali – Precisazioni.

Il dg dell'USR Veneto:
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/wp-content/uploads/2011/05/Circolare_corsiserali.pdf



* Obbligo frequenza docenti di ruolo scuola primaria corsi formazione insegnamento della lingua inglese

Precisazioni - Nota dg del 5 maggio 2011: http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/9226
"i docenti di scuola primaria che hanno ottenuto la specializzazione all’insegnamento della lingua inglese tramite frequenza dei corsi, organizzati a suo tempo dai Provveditorati agli studi in applicazione delle disposizioni contenute nella Legge 148/90 art. 10 e nel D.M. 28/6/91, sono considerati in possesso dei requisiti per l’insegnamento di tale lingua e sono pertanto obbligati ad insegnarla. Tali docenti non devono quindi essere compresi tra coloro che sono tenuti a frequentare i corsi di formazione linguistica organizzati dall’Amministrazione Scolastica.
I docenti di scuola primaria titolari di sostegno non sono obbligati a frequentare i predetti corsi di formazione linguistica."



* Piano nazionale per l’infanzia e l’adolescenza

"È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 106 del 9 maggio 2011 il Terzo Piano nazionale per la tutela e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva, approvato dal Presidente della Repubblica con proprio decreto il 21 gennaio scorso."
Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=31935&action=view



* Continua l'attacco del PdL alla scuola

Fabio Garagnani (Pdl), componente della Commissione Cultura di Montecitorio vuole punire gli insegnanti che fanno "propaganda" durante l’attività di docenza.
Secondo l’"onorevole" le sanzioni potrebbero arrivare a tre mesi di sospensione.
L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=31930&action=view



* Mobilità annuale, sottoscritto il CCNI

"E' stata sottoscritta oggi, 12 maggio, l'ipotesi di CCNI sulle utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e ata per l'anno scolastico 2011/12."
Il testo sul sito della Cisl scuola: http://www.cislscuola.it/content/20110512-mobilita-annuale-sottoscritto-il-ccni


* In difesa delle prove Invalsi - articolo su La Stampa

http://www.fga.it/home/i-documenti/articoli/dettaglio-documento/article/le-prove-invalsi-affidabili-e-indispensabili-291.html



* Tasse in crescita per i lavoratori OCSE (Italia inclusa)

Dati 2010 i tre più alti livelli, tasse sugli stipendi per famiglie con unico reddito, due figli e stipendio medio: 42.1% in Francia, 39.6% in Belgio e 37.2% in Italia. A questi, in Italia, si aggiungono contributi etc. che non sono considerati come tassazione.
http://www.oecd.org/document/45/0,3746,en_21571361_44315115_47822637_1_1_1_1,00.html




10 maggio 2011



* Scuola primaria, pubblicati i movimenti per l´a.s. 2011-2012


Sono stati pubblicati in data odierna sul sito del Miur i movimenti della scuola primaria per l´anno scolastico 2011-2012. I tabulati relativi ad ogni singola provincia sono disponibili presso i rispettivi UST (per Verona: http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=7590).

Ai sensi dell´art. 12 comma 2 del C.C.N.I, sulle controversie riguardanti le materie della mobilità, gli interessati possono esperire le procedure previste dagli art. 135, 136, 137e 138 del C.C.N.L. del 29/11/2007, tenuto conto delle modifiche in materia di conciliazione ed arbitrato apportate al Codice di Procedura Civile dall´art. 31 della legge 4 novembre 2010 n. 183.
Si ricorda che con l´entrata in vigore della citata legge 183 (collegato lavoro) sono state modificate le procedure per la conciliazione individuale nelle controversie sul lavoro e, dunque, anche quelle per la mobilità, per le quali non è più obbligatorio il tentativo di conciliazione.

L´eventuale tentativo di conciliazione va comunque presentato entro 15 giorni dalla pubblicazione dei movimenti.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1652



* Precari: Ancora una sentenza favorevole

La Gilda di Padova vince un nuovo ricorso ed ottiene per i colleghi ricorrenti un rimborso "milionario"

Con la sentenza depositata il 9 maggio 2011, dalla Giudice del Lavoro del Tribunale di Padova, dott.ssa Barbara Bortot, si chiude lo svolgimento in primo grado dei ricorsi attivati nel 2008/09 dalla Gilda di Padova a favore di 31 Docenti precari, al fine di ottenere il riconoscimento della illegittimità della reiterazione di contratti a tempo determinato e del diritto alla progressione economica.
Dopo le due sentenze positive già ottenute (il 15/10/2010 - Giudice Perrone - Illegittima la reiterazione di contratti a T.D. e il 15/1/2011 - Giudice Bortot - Diritto dei ricorrenti al riconoscimento ai fini giuridici ed economici dell´anzianità maturata) la sentenza di oggi conferma la posizione assunta dalla FGU-Gilda degli Insegnanti di Padova, accogliendo le motivazioni dei ricorrenti e condannando "l´amministrazione convenuta a risarcire a ciascun ricorrente il danno derivante dall´utilizzazione abusiva di contratti di lavoro a tempo determinato successivi, nella misura di venti mensilità della retribuzione globale di fatto, con gli interessi di legge."  L´Amministrazione viene condannata altresì al pagamento delle spese di lite, liquidate nella misura di 5.050 euro.
Il risarcimento complessivo per i 28 ricorrenti, che oggi non possiamo valutare se non a grandi linee, sarà comunque sicuramente superiore al milione di euro.
Nel ringraziare i docenti che, coraggiosamente, si sono affidati a noi in una battaglia che tre anni fa appariva sicuramente difficile, e gli Avvocati Cini e De Martin che hanno sviluppato e portato avanti i ricorsi, la Gilda degli insegnanti di Padova non può che esprimere tutta la propria soddisfazione nel veder riconosciute le motivazioni soggettive dei ricorrenti; confidiamo che questa sentenza, come le altre che si sono susseguite in questi mesi anche in altre città, convinca finalmente il Governo ad intraprendere tutte le vie per una risoluzione definitiva ed equa del problema del precariato docente.

Padova, 9 maggio 2011
Il Coordinatore Provinciale
F.G.U. - Gilda degli Insegnanti Padova
Prof. Giorgio Quaggiotto
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1649



* Decreto sullo Sviluppo: prime valutazioni politiche, in attesa di dati certi

Di Rino Di Meglio, coordinatore nazionale

Nel Decreto sullo "sviluppo" il Governo ha inserito alcune norme che riguardano la Scuola: immissioni in ruolo; interpretazione autentica retroattiva sulle norme europee concernenti il divieto di abuso dei contratti a termine, divieto di attribuire scatti ai precari, triennalizzazione delle graduatorie ad esaurimento, divieto in qualsiasi forma di trasferimento dei neo-immessi in ruolo prima di un quinquennio di servizio effettivo.

Per quel che concerne le nomine in ruolo, il Decreto rinvia ad un confronto con i sindacati, ai vincoli di bilancio e ad un successivo decreto interministeriale. E´ quindi del tutto prematuro esprimere una valutazione prima che siano effettuati i passaggi previsti dallo stesso decreto: se vi fosse una stabilizzazione immedita, cioè dal prossimo primo settembre, su tutti i posti disponibili e vacanti in organico di diritto (circa 65.000), potremmo sicuramente valutare in termini positivi l´azione sindacale condotta, se, viceversa, si pensasse di diluire in un triennio lo stesso numero dei posti, non si coprirebbero neppure i prevedibili pensionamenti e quindi si tratterebbe dell´ennesima mossa propagandistica del Governo, foriera solo di aumentare il numero dei precari.

Le norme ammazza ricorsi non possono che ricevere da parte nostra un giudizio di forte dissenso e condanna: il Governo italiano non esita a discriminare, in contrasto con le norme europee, solo i dipendenti della scuola. La Gilda risponderà chiedendo giustizia alla Corte Europea innanzi alla quale, prima o poi, le norme discriminatorie dovranno cadere, con l´ennesima brutta figura del nostro Paese.

In quanto alle Graduatorie ad esaurimento, rileviamo la rinuncia del Governo ad intervenire seriamente, garantendo a tutti la certezza del diritto e ad effettuare i controlli sui servizi prestati nelle scuole private. In queste ultime, si annida una vera e propria "droga" con titoli e servizi falsi che innalzano i punteggi di singoli elementi, e che provocano poi la giusta reazione di chi si sente vittima di un sistema tanto poco pulito, quanto sempre più diffuso.

Tutto è cominciato quando si è deciso di parificare i punteggi, per chi ha lavorato nelle scuole statali e chi invece ha prestato i servizi (senza alcuna graduatoria) nelle scuole paritarie gestite da privati, dove spesso non esistono i contributi e talvolta neppure i servizi.

Si vorrà prima o poi introdurre elementi di controllo e di legalità?

Il coordinatore nazionale
Rino Di Meglio
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1647

Sulla questione delle norme che cercano di bloccare i ricorsi dei precari un parere dell'Avvocato Francesco Orecchioni si Dirirtto scolastico.it
"Precari: Profili di illegittimità della norma licenziata dal C.d.M. - Decreto sviluppo: norma interpretativa o innovativa?":
http://www.dirittoscolastico.it/_norma_interpretativa_o_innovativa.htm

e l'analisi della Cgil: http://www.flcgil.verona.it/nazionale/governo/gelmini/11%2010mag%20decretoSviluppo.htm



* Elezioni amministrative 2011: i permessi elettorali

Quadro di sintesi sulle norme che regolano i permessi elettorali

Domenica 15 e lunedì 16 maggio pp.vv., con eventuale turno di ballottaggio previsto per domenica 29 e lunedì 30 maggio 2011, si vota per il rinnovo di numerose amministrazioni locali.
Sia in occasione del primo turno che in caso di ballottaggio, le operazioni di voto si svolgeranno dalle ore 8.00 alle ore 22.00 di domenica e dalle ore 7.00 alle ore 15.00 di lunedì.

Nell´imminenza delle prossime elezioni, abbiamo predisposto un quadro di sintesi delle norme che regolano i permessi elettorali, con particolare riguardo ai seguenti aspetti:
- Trattamento dei docenti impegnati nelle operazioni elettorali
- Certificazione delle assenze
- Permessi per candidati alle elezioni
- Votare fuori del comune di lavoro
- Agevolazioni sulle spese di viaggio
- Chiusura scuole
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1650
http://www.gildains.it/public/documenti/1650DOC-950.pdf



* Graduatorie ad esaurimento: consistenza aspiranti in graduatoria

Predisposta dal Miur l´applicazione relativa al numero di aspiranti presenti in graduatoria

Dal Miur: "Visualizzazione consistenza graduatorie provinciali ad esaurimento del personale docente ed educativo nella fase precedente all´emanazione del provvedimento di integrazione e aggiornamento delle graduatorie per il biennio scolastico 2011-2013
Ai fini dell´integrazione e l´aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento, questo Ministero, come è avvenuto nelle precedenti occasioni, intende offrire ai candidati uno strumento per orientarli nella scelta della provincia in cui chiedere l´iscrizione o il trasferimento.
Utilizzando la logica già adottata nel precedente biennio, viene fornita l´informazione relativa al numero di aspiranti presenti in graduatoria, suddivisi per fascia di appartenenza, al fine di rendere il più possibile oggettiva l´informativa per gli aspiranti.

La base informativa è stata predisposta con i seguenti criteri:
- per ciascuna provincia e tipologia di insegnamento sono presi in considerazione i soli aspiranti inclusi a pieno titolo
- per il sostegno sono conteggiati i soli aspiranti a pieno titolo con specializzazione polivalente indipendentemente dalla data di conseguimento del titolo purché conseguito. Non figurano pertanto conteggiati nel suddetto elenco gli aspiranti con specializzazione per l´insegnamento in scuole ad indirizzo didattico differenziato, né speciali per ciechi e per sordomuti
- sono conteggiati, in quanto dallo scorso anno gestiti tramite il sistema informativo, gli aspiranti di lingua slovena
- nel conteggio degli aspiranti inclusi a pieno titolo negli elenchi delle lingue straniere della scuola primaria non si tiene conto della distinzione fra gli aspiranti in possesso di idoneità da concorso e di laurea in lingue straniere."
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1651
https://oc4jese1ssl.pubblica.istruzione.it/graduadesauri/



* Libri di testo: tetto di spesa

Dopo che molte scuole hanno deliberato le adozioni dei libri di testo arriva il Decreto Ministeriale n. 43
 del 10 maggio 2011 con i tetti di spesa per le scuole secondarie di I e II grado: http://www.istruzione.it/web/istruzione/dm43_11



* Esami di stati sec II grado

Ordinanza 42 del 6 maggio 2011: Istruzioni e modalità organizzative ed operative per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado nelle scuole statali e non statali. Anno scolastico 2010/2011.
http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/54b0a35d-972b-4f77-8610-7e5ed4a214ba/ordinanza42_2011.doc
e le "Norme per lo svolgimento degli esami di Stato nelle sezioni di liceo classico europeo e nelle sezioni ad opzione internazionale: spagnola e tedesca funzionanti presso istituti statali e paritari (DD.MM. n.ri 39, 40, 41 del 6 maggio 2011)":
http://www.istruzione.it/web/istruzione/dettaglio-news/-/dettaglioNews/viewDettaglio/15541/11210



* SCUOLE INFANZIA NON STATALI. ASSESSORE SERNAGIOTTO: “ASSEGNATI 14,5 MILIONI € A 1.189 SCUOLE PARITARIE; ANCORA UNA VOLTA REGIONE HA FATTO FINO IN FONDO SUA PARTE”

Comunicato stampa n° 858 del 10/05/2011:
Il testo completo sul sito della Regione Veneto: http://www.regione.veneto.it/Notizie/Comunicati+Stampa/Maggio+2011/858.htm
I commenti ai lettori.



* Graduatorie, tutto pronto ma il decreto non viene pubblicato?

L'articolo di Orizzonte scuola: http://www.orizzontescuola.it/node/15858





8 maggio 2011



*  Il TG FGU edizione 6 maggio 2011

REGIA, MONTAGGIO & RIPRESE SUHEL HASSOUN, GIORNALISTA ESTER TREVISAN
Si parla di Graduatorie; salvaprecari; convegno a Nuoro.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?id=1646



* Assunzioni in ruolo, le nomine slittano di nuovo al 31 agosto

"Lo prevede il decreto Sviluppo. I supplenti annuali torneranno ad essere convocati a settembre: per molti presidi, soprattutto nei grandi centri, sarà di nuovo necessario nominare da graduatoria d’istituto fino ad “avente diritto”. Ma l’operazione era necessaria."
Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=31891&action=view
Il testo e il commento al decreto sempre su tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=31887&action=view



* Personale Ata: tempistica adempimenti graduatorie permanenti e di istituto

Il Miur ha reso noto il piano tempificato degli adempimenti per le attività tecnico-amministrative  successive alla comunicazione web delle istanze on-line per la scelta delle sedi. Il piano è relativo alle graduatorie permanenti e di istituto di prima fascia.
http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id_tip=34&view=norm&id=25532

- Conclusione attività di acquisizione delle domande di inserimento nelle graduatorie permanenti da parte degli uffici provinciali: entro il 20 maggio;
- presa in carico dei modelli trasmessi via web, a cura del sistema informativo: entro il 25 maggio;
- prenotazione, da parte degli uffici provinciali, delle graduatorie provinciali provvisorie: a partire dal 10 giugno;
- prenotazione, da parte degli uffici provinciali, delle graduatorie provinciali definitive: a partire dal 20 giugno;
- prenotazione, da parte degli uffici provinciali, delle conferme automatiche delle sedi dell’anno precedente per gli aspiranti che non hanno presentato l’allegato G via web: a partire dal 20 giugno;
- prenotazione, da parte degli uffici provinciali, delle graduatorie d’istituto definitive di prima fascia: a partire dal 21 giugno.
- prenotazione, da parte degli uffici provinciali, della diffusione telematica delle graduatorie d’istituto definitive di prima fascia: a partire dal 22 giugno.
 


* Insegnante di sostegno: insegnante di classe o dell'alunno?

"Una recente nota dell'Usp di Bari riapre una questione che sembrava ormai risolta. Il tutto provocato da un incidente accaduto ad un alunno mentre il docente di sostegno era impegnato in una supplenza."
Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=31888&action=view







5 maggio 2011


* CONVEGNO PROVINCIALE

RECLUTAMENTO, FORMAZIONE, CARRIERA. QUALE MERITO PER I DOCENTI. UNA RIFLESSIONE SUI FUTURI SCENARI.

11 maggio 2011 alle ore 15.30 presso l’Auditorium del Palazzo del Mutilato, Via dei Mutilati,8 Verona ( vicino Portoni della Bra’)

Relatori:
Prof. FABRIZIO REBERSCHEGG
Prof. GIANLUIGI DOTTI
della Direzione del Centro Studi Nazionale.



* Precari, attendiamo convocazione dal Governo

Dichiarazione di Rino Di Meglio dopo l´approvazione del piano assunzioni per il personale precario della scuola

"Prima di esprimerci, aspettiamo di essere convocati dal Governo e di sapere esattamente se, come abbiamo chiesto, fin da subito verranno coperti tutti i 65mila posti vacanti. Soltanto se ciò avverrà, potremo definirci soddisfatti".
Così il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, commenta l´approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del piano assunzioni per il personale precario della scuola.

Roma, 5 maggio 2011
Ufficio stampa Gilda degli insegnanti
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1643




* Stabilizzare i precari della scuola. Forte iniziativa della Gilda

Immissioni in ruolo su tutti i posti vacanti. Lo hanno chiesto Gilda, Cisl, Uil e Snals nella conferenza stampa appena conclusa

"65.000 immissioni in ruolo del personale della scuola a partire da settembre prossimo".
Questo è quanto hanno richiesto i sindacati nella conferenza stampa promossa da Gilda, Cisl, Uil e Snals che si è appena conclusa.
Tutti i sindacati hanno sottolineato la necessità di dare alla scuola un organico stabile per migliorare la qualità e l´efficacia della scuola pubblica.
Il governo apra immediatamtente un confronto su un preciso obiettivo: la copertura di tutti i posti di personale docente ed ata vacanti con assunzioni a tempo indeterminato per chiudere, finalmente, la piaga del precariato che affligge da decenni la scuola italiana.
L´intervento del coordinatore nazionale Rino Di Meglio in un video della conferenza stampa.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1639
http://www.youtube.com/user/Gildains?feature=mhum#p/u/0/S_jAcCBBixg



* Mobilità 2011-2012, rideterminate le funzioni per infanzia e primaria

Nuovo termine di pubblicazione dei movimenti per la scuola primaria: 10 maggio

Il Miur, con nota prot. n. 3836 di data odierna, ha riarticolato le date concernenti i termini di acquisizione delle disponibilità e, conseguentemente, di pubblicazione dei movimenti relativamente alla scuola dell´infanzia e primaria:
- scuola dell´infanzia
6 maggio ore 14, termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili
- scuola primaria
10 maggio, pubblicazione dei movimenti.
Lo spostamento delle date fa seguito ad analogo slittamento della data per la definizione degli organici decisa con comunicazione del 25 marzo scorso.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=71&area=Mobilit%C3%A0&id=1640



* Meritocrazia e qualità: connubio possibile?

Sintesi del convegno svoltosi a Latina il 28 aprile

Il Convegno, curato dalla Gilda degli Insegnanti Nazionale, Meritocrazia e qualità: connubio possibile?, svoltosi a Latina il 28 Aprile presso l´auditorium dell´IPCT ‘´L. Einaudi´´ ha ottenuto un buon seguito. Ben accolti sono stati gli interventi e i temi trattati e particolarmente attenta è stata la platea dei convenuti cui sono andati i saluti della Coordinatrice provinciale, Patrizia Giovannini, insieme ai ringraziamenti al Coordinatore Nazionale, Rino Di Meglio, e alla direzione del Centro Studi Gilda nazionale - rappresentata dai professori Gian Luigi Dotti e Fabrizio Reberschegg - per aver accettato di intervenire in provincia . 
[...]
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=72&area=Territorio&id=1636



* Prove Invalsi: quali i compiti dei docenti?

Un approfondimento della posizione politica dell´A.N. della Gilda

Durante l´assemblea nazionale che si è svolta a Roma il 26 e 27 marzo 2011, la Gilda degli Insegnanti ha approvato una mozione in cui si esprime un forte giudizio critico sui test Invalsi che il ministero dell´istruzione ha esteso a tutte le scuole di ogni ordine e grado.
Pubblichiamo il contributo del Centro studi nazionale in cui viene evidenziato come certi discorsi, orientati a convincere gli insegnanti sulla bontà dell´operazione, si muovano solo sul piano dell´opportunità e non su quello normativo.
A nostro avviso, sarebbe finalmente giunto il momento di riconoscere anche ai docenti e ai loro organi decisionali l´autonomia di deliberare, evitando di suggerire aumenti di carico professionale, e quindi lavori aggiuntivi - obbligatori - di dubbia validità giuridica e di merito.

http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1638

Il documento da stampare ed affiggere all'albo sindacale:
http://www.gildains.it/public/documenti/1638DOC-124.pdf



* I comunicati stampa del Miur

Riforma scuola e nuove norme mercato del lavoro integrate nel nuovo Testo Unico sull'apprendistato
Gelmini: "Governo al lavoro per futuro dei giovani" :
http://www.istruzione.it/web/ministero/cs050511_ter
e
Decreto Sviluppo, tutte le misure per Scuola, Università e Ricerca
Nuove regole per l'aggiornamento delle graduatorie. Fondo per il Merito per gli studenti universitari. Credito di imposta per imprese che investono in Ricerca: http://www.istruzione.it/web/ministero/cs050511_bis
 
Con refuso: http://www.orizzontescuola.it/node/15744



* “I procedimenti datoriali e i procedimenti amministrativi: differenze e responsabilità”

Dal sito USR Veneto i materiali dell’incontro di formazione per Dirigenti scolastici del 20 e 27 aprile 2011
Relazione Anna Armone pdf - nota dg del 7 aprile 2011 pdf
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/9154



* Notiziario Inpdap

Il numero di maggio: http://www.inpdap.it/webinternet/download/Giornale/giornale_inpdap_28.pdf



* I corsi per la sicurezza devono avvenire durante l’orario di lavoro, altrimenti vanno pagati

Anche a Verona una sentenza che chiarisce il diritto dei docenti.
Commento e sentenza dal sito della Flc-Cgil di Verona:
http://www.flcgil.verona.it/archivio/sentenze/11%202mag%20formazioneSicurezza.htm




* Precari: Formazione iniziale docenti, difficoltà delle università ad attuare il piano

"Con una mozione, i rettori delle università italiane chiedono al Miur di rinviare all'a.a. 2012/2013, l’attivazione di corsi di laurea magistrale per l’insegnamento nella scuola secondaria di I e II grado: "Strettissimi i tempi per una valida programmazione regionale"."
Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=31801&action=view



* Scatti precari

Tribunale di Torino - Sentenza n 3241-2010
Reiterazione di contratti a tempo determinato: condizioni per l'attribuzione degli aumenti periodici biennali al personale non di ruolo.
La restrittiva sentenza prevede il riconoscimento solo per i contratti annuali.
http://www.dirittoscolastico.it/tribunale_di_torino_-_sentenza_n_3241-2010.html



* Inserimento negli elenchi prioritari - non è necessaria la prestazione del servizio presso un solo Istituto.

Tar Lazio - Ordinanza n. 1577-2011
"Annullullamento DM n. 100/09 nella parte in cui dispone che il personale docente ed ata che abbia conseguito nell'a.s. 2008/09 una supplenza di almeno 180 giorni in un'unica istituzione scolastica ha titolo ad essere incluso, in base al punteggio spettante, negli elenchi prioritari finalizzati all'attribuzione della precedenza assoluta per la sostituzione del personale scolastico temporaneamente assente nel corso del corrente a.s."
http://www.dirittoscolastico.it/tar_lazio_-_ordinanza_n_1577-2011.html



* Precari. Lettera aperta di alcuni parlamentari al segretario del Pd, Bersani

http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/magg2011/lettera_bersani.htm



* 2° Rapporto sulla qualità nella scuola

da Tuttoscuola, 5.5.2011
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/magg2011/classifica_Regioni.htm
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/magg2011/risultati_regioni_05052011.pdf



* Scuola dell'infanzia: in Veneto non saranno autorizzate

le 40 nuove sezioni chieste per far fronte all'aumento demografico
dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 5.5.2011
http://www.gildavenezia.it/com/Archivio/2011/magg01/non_autorizzate.htm
Per Verona 8 sezioni necessarie ma non autorizzate.



* La scuola senza ispettori

In Veneto il caso più eclatante ma i controlli sono quasi impossibili anche in Abruzzo, Basilicata Emilia Romagna, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna
Flavia Amabile La Stampa, 4.5.2011
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/magg2011/senza-ispettori.htm





01 maggio 2011



* Il TG FGU edizione 29 aprile 2011

REGIA, MONTAGGIO & RIPRESE SUHEL HASSOUN, GIORNALISTA ESTER TREVISAN
Si parla di Graduatorie e dell'incontro Miur-sindacati; sentenza TAR Lazio su ore di sostegno; Prove Invalsi
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?id=1624



* Stabilizzare il lavoro, investire sulla scuola

"Il Governo apra immediatamente un confronto". Comunicato (quasi) unitario delle OO.SS.

Gilda Unams, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS-Confsal hanno promosso una conferenza stampa che si terrà in Roma, martedì 3 maggio 2011, alle ore 15, presso la sede della UIL, in via Lucullo.
Trascriviamo, di seguito, il comunicato unitario "Stabilizzare il lavoro - Investire sulla scuola" del 29 aprile.

**********
Il Governo apra immediatamente un confronto su un preciso obiettivo: la copertura di tutti i posti di personale docente ed ATA vacanti e disponibili con assunzioni a tempo indeterminato.
La stabilità del lavoro è fattore importante per elevare la qualità del servizio scolastico. La percentuale di lavoro precario è da sempre troppo alta, sia tra i docenti che tra il personale ATA, e non appare giustificata né accettabile.
Un deciso intervento di stabilizzazione del lavoro è assolutamente sostenibile sul piano finanziario e favorisce un razionale ed efficiente uso delle risorse.
Anche per questa via si dà valore e sostegno alla scuola pubblica, puntando a migliorarne la qualità e l´efficacia; tutto ciò è quanto mai necessario oggi, per aiutare il Paese a ritrovare prospettive di crescita e sviluppo e può rappresentare un tassello importante per la definizione di organici pluriennali e per assicurare alle scuole continuità didattica e di funzionamento.
Serve un cambio di passo nelle politiche scolastiche, assicurando anzitutto alla scuola italiana una quota di risorse, in relazione al totale della spesa pubblica, in linea con quanto si destina all´istruzione negli altri Paesi dell´area OCSE.
La politica dei "tagli lineari" agli organici del personale, infatti, ha determinato situazioni di disagio non più sostenibili e ha condizionato pesantemente, in negativo, anche processi di riforma attesi da anni.
E´ doveroso investire risorse e assicurare un loro utilizzo ottimale: si muove in questa direzione la nostra richiesta di copertura di tutti i posti vacanti e disponibili con personale stabile.

Roma, 29 aprile 2011

CISL Scuola - Francesco Scrima
UIL Scuola - Massimo Di Menna
SNALS Confsal - Marco Paolo Nigi
GILDA Unams - Rino Di Meglio
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1632



* Chiedetelo alla Gilda

A cura di Gina Spadaccino

Inidoneità assoluta temporanea al servizio di istituto e gravi patologie
"Sono stato assente per oltre 500 giorni e mi sono avvalso anche di quanto previsto dal c. 9 dell´art. 17 CCNL per le patologie gravi che richiedono terapie invalidanti. La commissione di verifica, che mi ha sottoposto a visita per un giudizio di inabilità (legge 335/95), mi ha appena giudicato inidoneo totalmente al servizio per mesi sei. Chiedo se detti mesi, durante i quali evidentemente dovrò seguire le medesime terapie invalidanti di prima, debbano essere inclusi o esclusi dal computo dei giorni di assenza per malattia."

Il periodo di sei mesi di totale inidoneità, previsto dalla Commissione, non comporta il passaggio al trattamento di quiescenza; pertanto, al docente, nel periodo in questione, la retribuzione spettante viene ad essere calcolata in dipendenza dei giorni di assenza nel triennio precedente. Si continua anche a considerare l´esclusione dal computo dei giorni di assenza derivanti dalla sottoposizione a terapie invalidanti, sempre debitamente certificati.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1627


Assenze per malattia e nuovo periodo di comporto nel triennio
"Nel precedente anno scolastico, a marzo, sono stato licenziato dalla scuola presso cui ero titolare di un contratto a tempo determinato fino al 30 giugno per aver raggiunto il limite di 270 giorni di assenza per malattia nel triennio. Quest´anno dal 1° settembre sono titolare di un nuovo contratto a tempo determinato. E´ adesso urgente che mi assenti per alcuni giorni per visite specalistiche presso la struttura ospedaliera provinciale. Chiedo di sapere se ho di nuovo diritto ad usufruire dei nove mesi di malattia previsti dal CCNL nel corso di questo triennio a decorrere dal 1/9/2010."

L´art. 19 comma 3 del CCNL 2007 prevede che il personale docente ed ata assunto con contratto a tempo determinato per l´intero anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche, nonché quello ad esso equiparato ai sensi delle vigenti disposizioni di legge, assente per malattia, ha diritto alla conservazione del posto per un periodo non superiore a 9 mesi in un triennio scolastico.
Ai fini del computo dei nove mesi di assenza, il triennio da prendere a riferimento decorre dalla data di decorrenza della prima assenza: ad esempio, se un docente è inizialmente assente per malattia nel periodo dal 1.3.2008 al 30.4.2008, il triennio entro cui va fatto il conteggio dei nove mesi comprende l´anno scolastico 2007/2008, 2008/2009, 2009/2010.

Ciò premesso, dal momento che il docente di cui al quesito è stato già licenziato a marzo 2010 per superamento dei 9 mesi di assenza, si ritiene che dal 1 settembre 2010 (data d´inizio del nuovo contratto a t.d.) inizi a decorrere un nuovo periodo di comporto per le assenze per malattia che lo stesso docente effettuerà. Più in particolare, dalla prima assenza effettuata decorrerà il computo dei nove mesi di assenza nel triennio scolastico successivo.
In altri termini, il docente inizia il nuovo rapporto di lavoro senza assenze per malattia pregresse e quindi ha ancora i nove mesi di assenza per malattia da poter usufruire senza che l´amministrazione possa risolvere il contratto di lavoro.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1628

Supplenze stipulate col dirigente scolastico e assenze per malattia
"Un docente a cui è stato conferito un incarico dalla I fascia d´istituto perché esaurite le graduatorie ad esaurimento, quindi un contratto fino al termine delle attività didattiche (30 giugno) ma stipulato col dirigente scolastico, a quanti giorni di malattia retribuiti ha diritto? Al primo mese pagato al 100% e poi al secondo e terzo al 50%? O invece solo a 30 giorni al 50%? In sostanza quali commi dell´art. 19 del CCNL si applicano: il 3 e 4 oppure il 10?
Alcuni sostengono che il discrimine sia il contratto stipulato o meno col dirigente scolastico e non la durata del contratto medesimo, quindi un contratto stipulato dal dirigente in ogni caso rientra nel comma 10. Ci sono precisi riferimenti normativi per dirimere la questione?"

Ai sensi del D.M. 13 giugno 2007 "Regolamento per il conferimento delle supplenze al personale docente ed educativo ai sensi dell´articolo 4 della legge 3 maggio 1999, n. 124" le diverse tipologie di supplenze per il personale docente sono le seguenti:
a) supplenze annuali per la copertura delle cattedre e posti d´insegnamento vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre e che rimangano presumibilmente tali per tutto l´anno scolastico;
b) supplenze temporanee sino al termine delle attività didattiche per la copertura di cattedre e posti d´insegnamento non vacanti, di fatto disponibili entro la data del 31 dicembre e fino al termine dell´anno scolastico e per le ore di insegnamento che non concorrano a costituire cattedre o posti orario;
c) supplenze temporanee per ogni altra necessità di supplenza diversa dai casi precedenti, secondo quanto specificato all´articolo 7.

Per l´attribuzione delle supplenze annuali e delle supplenze temporanee fino al termine delle attività didattiche, si utilizzano le graduatorie ad esaurimento di cui all´articolo 2 del medesimo D.M. mentre per le supplenze temporanee si utilizzano le graduatorie di circolo e di istituto di cui all´articolo 5.
L´art. 1, comma 7, prevede che il conferimento delle supplenze si attua mediante la stipula di contratti di lavoro a tempo determinato, sottoscritti dal dirigente scolastico e dal docente interessato, che hanno effetti esclusivi dal giorno dell´assunzione in servizio e termine:
a. per le supplenze annuali il 31 agosto;
b. per le supplenze temporanee fino al termine delle attività didattiche, il giorno annualmente indicato dal relativo calendario scolastico quale termine delle attività didattiche;
c. per le supplenze temporanee l´ultimo giorno di effettiva permanenza delle esigenze di servizio.
Pertanto, dal momento che la norma prevede che tutti i contratti a t.d. (anche quelli per le supplenze annuali) sono sottoscritti dal dirigente scolastico si ritiene che, per l´individuazione della normativa in tema di assenze, il discrimine non possa essere dato dalla stipulazione del suddetto contratto con il d.s.

L´art. 7 del D.M. 13 giugno 2007 citato prevede che ai sensi delle disposizioni di cui all´articolo 1, i dirigenti scolastici conferiscono supplenze utilizzando le rispettive graduatorie di circolo e di istituto in relazione alle seguenti situazioni e secondo le correlate tipologie:
a) supplenze annuali e temporanee fino al termine delle attività didattiche per posti che non sia stato possibile coprire con il personale incluso nelle graduatorie ad esaurimento;
b) supplenze temporanee per la sostituzione del personale temporaneamente assente e per la copertura di posti resisi disponibili, per qualsiasi causa, dopo il 31 dicembre di ciascun anno.
L´art. 19 citato prevede un differente trattamento per il personale a tempo determinato secondo la seguente distinzione: a) personale docente ed ATA assunto con contratto a tempo determinato per l´intero anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche (30 giugno); b) personale assunto con contratto a tempo determinato stipulato dal dirigente scolastico.
Il personale di cui al punto b) è quindi il personale cui è stata conferita una supplenza temporanea.

A nostro avviso il vero discrimine ai fini dell´applicazione dell´art. 19 è dato dall´Ente che pone in essere i pagamenti al supplente.
Infatti, le supplenze la cui nomina è di competenza dell´UST ed i relativi oneri economici a carico del M.E.F. sono esclusivamente quelle su posti disponibili (per mancanza del titolare) o su posti non vacanti di fatto disponibili (ovvero mancanze nell´organico di fatto); trattasi, quindi, di ipotesi diverse da quelle temporanee per sostituzione di titolare assente.

Pertanto, se la supplenza di cui al quesito è una supplenza temporanea per sostituzione di collega assente si ritiene che dovrà applicarsi il comma 10 dell´art. 19 del CCNL 2007.
Se invece si trattava di nomina fino al 30 giugno su posto vacante di fatto disponibile (nell´accezione sopra riferita), si dovranno applicare i commi 3 e 4 del citato art. 19.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1629

Completamento orario per supplente in servizio non abilitato
"Si è reso disponibile in un ITC della mia provincia uno spezzone orario di 5 ore (per allattamento) su A019. Il dirigente sostiene che la scuola è obbligata ad attribuirlo ad un docente supplente in servizio (A017) per completamento orario. La questione sarebbe pacifica se non fosse che il detto supplente in servizio non è abilitato anche per A019, ma è in possesso di una laurea che ne sarebbe solo mero titolo di accesso. A me sembra invece che per lo spezzone debba nominarsi un supplente ad hoc dagli elenchi prioritari per l´A019. Prima di intervenire più decisamente verso la scuola, perché la nomina spetterebbe a me, potreste spiegarmi se la mia tesi è fondata?"

Nel caso sottoposto le 5 ore di supplenza non possono essere attribuite al personale in servizio non fornito di specifica abilitazione, ma devono essere conferite agli aspiranti abilitati inclusi negli elenchi prioritari. Soltanto nel caso in cui i suddetti elenchi o le graduatorie di istituto siano esauriti, la supplenza può essere conferita al personale in servizio in possesso del titolo di studio valido per l´accesso all´insegnamento, con precedenza rispetto al personale incluso nelle graduatorie dei non abilitati.
Il conferimento delle supplenze è regolamentato dal D.M. n.131 del 13/06/2007. L´art. 4, che regolamenta il completamento di orario e la cumulabilità dei diversi rapporti di lavoro, prevede che l´aspirante cui venga conferita, in caso di assenza di posti interi, una supplenza ad orario non intero, conserva titolo, in relazione alle utili posizioni occupate nelle varie graduatorie di supplenza, a conseguire il completamento di orario, fino al raggiungimento dell´orario obbligatorio di insegnamento previsto per il corrispondente personale di ruolo.
Si evince pertanto che l´attribuzione di uno spezzone orario ai docenti in servizio deve sempre avere come riferimento la specifica abilitazione e la graduatoria di appartenenza, sia degli abilitati che dei non abilitati. Solo in caso di assenza di personale abilitato, si può procedere alla nomina di personale fornito dello specifico titolo di studio.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1630


Codice disciplinare, pubblicazione sul sito web dell’USR
"Sul sito dell´USR della nostra regione è stato pubblicato il Codice disciplinare del personale della scuola e del comparto ministeri. Quella pubblicazione ci evita di pubblicare anche il codice disciplinare della scuola sul sito della scuola medesima? Nel caso di risposta negativa, se quindi il codice disciplinare, comprensivo di tipologia dell´infrazione e relative sanzioni, procedure e codice di comportamento, deve essere pubblicato sul sito web della scuola, devono essere pubblicati anche gli eventuali provvedimenti disciplinari che sono stati adottati nei confronti del personale dell´istituto sulla base del medesimo codice disciplinare?"

Primo quesito.
L´articolo 55 comma 2 del Dec. Leg. 165 del 30 marzo 2001, come novellato dall´art. 68 comma 2 del Dec. Leg. 150 del 15 novembre 2009 precisa che "La pubblicazione sul sito istituzionale dell´amministrazione del codice disciplinare, recante l´indicazione delle predette infrazioni e relative sanzioni, equivale a tutti gli effetti alla sua affissione all´ingresso della sede di lavoro".
Quindi la pubblicazione sul sito istituzionale della scuola non è un obbligo per la stessa: l´obbligo è la affissione all´ingresso della sede di lavoro, che può essere sostituita da una pubblicità (sito dell´amministrazione) cui la legge conferisce il valore di equivalenza o pari efficacia.

Si ritiene che, qualora in una scuola manchi la pubblicazione del codice all´ingresso della sede di lavoro (o all´ingresso delle succursali e plessi), non sia possibile considerare equivalente l´avvenuta pubblicazione sul sito istituzionale dell´USR della regione.
Ciò per due ragioni.
1) Ai sensi del secondo comma dell´articolo 1 del Dec: Leg. 165/2001 "per amministrazioni pubbliche si intendono tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative": pertanto la singola istituzione scolastica autonoma è considerata essa stessa amministrazione pubblica e, conseguentemente, é sul sito della particolare amministrazione scolastica che va pubblicato il codice disciplinare affinché possa essere soddisfatta, in mancanza di pubblicazione all´ingresso della sede di lavoro, la condizione della pubblicità del documento.
2) Inoltre è principio generale la corrispondenza tra organo che irroga sanzioni e organo tenuto all´adempimento della pubblicità: determinate sanzioni, sia a carico del personale docente che del personale ATA, sono di competenza del dirigente scolastico che è a capo della istituzione scolastica. Alla luce di questa considerazione la pubblicità del codice, ove non fatta in forma cartacea all´ingresso della sede di lavoro, non può considerarsi surrogata dalla pubblicazione sul sito web dell´USR.

Secondo quesito
La risposta è assolutamente negativa. La pubblicità del codice obbedisce al principio di rendere edotti i dipendenti circa le conseguenze disciplinari di eventuali infrazioni ancora da compiere. La pubblicità dei provvedimenti adottati assumerebbe quello di una inaccettabile "gogna", come una sorta di sanzione aggiuntiva. In questo caso valgono sicuramente i principi generali di riservatezza dei dati personali contenuti nel Codice della privacy, anche in assenza di una specifica norma in materia.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1631



* Graduatorie: BOZZA decreto ministeriale

http://www.gildavenezia.it/precari/norme_precari/2011/nuovo-DM_GaE_bozza_27-4-2011.pdf
e l'analisi della seconda bozza su Orizzonte scuola: http://www.orizzontescuola.it/node/15598



* Tendenza al trasferimento e province più gettonate dal sondaggio di voglioilruolo

L'articolo di orizzonte scuola: http://www.orizzontescuola.it/node/15585



* Contributi scuole paritarie a.sc. 2010/11.

I parametri nel decreto del 25 marzo 2011: http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot2950_11



* Cassazione Civile: il diritto al tempo libero non esiste

"In merito alla risarcibilità della perdita del tempo libero la Cassazione concorda con i giudici di primo e secondo grado, opponendo un rifiuto. Nel caso di specie i danni lamentati erano originati dalla illegittima sospensione di linee telefoniche urbane per tre giorni nonché dalle errate informazioni fornite dal tecnico sull'operatività della nuova linea ADSL, con conseguenti interventi sostitutivi."
http://www.filodiritto.com/index.php?azione=archivionews&idnotizia=3101



* Investiamo sui professori se vogliamo una scuola migliore

Il Direttore della Fondazione Agnelli, su La Stampa, sottolinea gli scarsi risultati delle scuole paritarie rispetto alle statali.
"[...] comprese le polemiche sugli istituti privati e gli orientamenti politici degli insegnanti delle statali, è ideologia: un lusso che l’Italia e la sua scuola oggi non possono più permettersi."
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/magg2011/Investiamo_professori.htm



* Valutare e premiare i docenti. Sì o no?

Walter Moro, presidente del Cidi di Milano, intervista il professor Daniele Checchi, preside della Facoltà di Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Milano ed esperto di problematiche relative alla valutazione.
di Walter Moro da Education 2.0 29.4.2011
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/apr2011/valutare-premiare.htm



* Invalsi. Il calendario delle prove

http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/apr2011/invalsi_calendario2011.htm



* Contingente scuola secondaria di I grado (posti interi) a.s. 2011-2012

dall'Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, 29.4.2011
http://www.gildavenezia.it/csa/documenti/2011/OD_1grado_veneto-2011-12.htm
Verona: 1.853



* L'USR Lombardia e i permessi della L. 104/92

Permessi per persone con disabilità e per assistenza a persone con disabilità - L. 104/92, art. 33 (come novellato dall’art. 24 della L. 183/2010)
http://www.gildavenezia.it/normativa/archivio_norme/2011/usr-Lombardia_4640-2011_permessi104.pdf



* Organici di diritto per l’anno scolastico 2011‐2012 ed alunni con disabilità (CM 21/11)

Una scheda dell'Associazione Italiana Persone Down: http://www.gildavenezia.it/normativa/archivio_norme/2011/OD_2011-12_alunni-disabili.pdf



* Se l'insegnante è di sostegno non può essere un tappabuchi

"Le lamentele di un prof, troppo spesso distratto dai suoi compiti. Non può essere utilizzato per sostituire in emergenza i colleghi."
L'autorevole analisi di Antimo Di Geronimo pubblicata da ItaliaOggi, 26.4.2011:
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/apr2011/non-tappabuchi.htm







Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009


I materiali che rendo disponibili in rete, salvo diversa indicazione, si intendono pubblicati con licenza Creative commons per i testi e LGPL per il software (qui trovate una traduzione italiana non ufficiale)

Creative Commons License
This opera by Flavio Filini is licensed under a Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia License.