Attenzione, sindacalista cattivo
(Grazie a Rossella per il disegno ...)
La pagina principale del sito



Archivio Febbraio 2011





26 febbraio 2011

* Mobilità 2011-2012

La pagina del sito nazionale della Gilda: http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1456

"Si comunica che la consulenza per la compilazione delle domande di mobilità 2011-2012, con scadenza il 21 marzo 2011, sarà effettuata ESCLUSIVAMENTE SU APPUNTAMENTO.
A partire da martedì 1 marzo SOLO GLI ISCRITTI potranno prenotarsi telefonando in sede il martedì e il giovedì dalle 15.30 alle 18.
Il personale docente della scuola dell'infanzia, il personale educativo e il personale ATA devono presentare la domanda su modulo cartaceo, mentre i docenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, devono presentare la domanda ON LINE. Rammentiamo a questi ultimi docenti che, per poter inoltrare la domanda via web, è necessario completare la procedura di registrazione on line.
Il personale dichiarato SOPRANNUMERARIO nella propria scuola, per riduzione di organico, dopo il termine del 21 marzo, potrà presentare la domanda su modulo cartaceo."



* In linea il numero di marzo di professione docente

Sommario Pag. 1 - La lenta morte della contrattazione. Di Fabrizio Reberschegg. - La strampalata recita del loro recupero. Di Gianluigi Dotti. - Pag. 2 – Graduatorie, decreto Brunetta, abilitazioni all'estero, anagrafe docenti, contrattazione. - Pag. 3 – Obbligo di accordo ad ogni costo. Di Rino Di Meglio. - Pag. 4-5 - E continuano a dichiararne l’illegittimità. Di Antonio Antonazzo. - Pag. 6-7 - Il giorno del giudizio. Di Francesco Lovascio. - Pag. 8 - Parte l’Associazione Docenti. Art. 33. -  Pag. 9 - Il sogno infranto dell’istruzione italiana. Di Piero Morpurgo. - Pag. 10 - Libertà (di pensiero e di insegnamento) vo’ cercando… Di Renza Bertuzzi. - Zillano i Rondoni alle cattedre. Di Stefano Borgarelli.  - Pag. 11 - Vita in provincia.

Non un bollettino inutile ma, come di consueto. una raccolta di spunti e informazioni che vale la pena leggere:
http://www.gildaprofessionedocente.it/prd201103/




* Il TG FGU edizione 25 febbraio 2011

REGIA, MONTAGGIO & RIPRESE SUHEL HASSOUN, GIORNALISTA ESTER TREVISAN
Si parla di: Vittoria Gilda per le Graduatorie permenenti; Mobilità; Pensionamenti e assunzioni; Formazione e aggiornamento a Milano
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?id=1458



* Personale ATA

Concorsi per soli titoli per l’accesso ai profili professionali dell’area A e B del personale ATA della scuola, di cui all’art. 554 del D.L.vo 297/94. - Istruzioni e indicazioni operative:
http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/ed35bad3-05e5-44c4-b9a1-abbc2ce1f2c5/prot1603_11.pdf




* Adozione dei libri di testo per l'anno scolastico 2011/2012.

Circolare n. 18 - Prot. n. 1308 - 25 febbraio 2011: http://www.istruzione.it/web/istruzione/cm18_11



* 17 marzo

Decreto-Legge 22 febbraio 2011, n. 5 (in GU 23 febbraio 2011, n. 44) Disposizioni per la festa nazionale del 17 marzo 2011.
Dal sito di Pino Durante: http://www.pinodurantescuola.com/?p=11364



* I nuovi contributi utili dal sito di Pno Durante

File per il Calcolo pensione 2011 (a cura del Collega Peppino Scandale)
Elaboratore incarichi POF (a cura del Collega Andrea Lorenzetto)
File per elaborare le graduatorie interne d’Istituto ATA e DOCENTI per l’individuazione di eventuali sorpannumerari – I files sono aggiornati al CCNI mobilità 2011/2012 - (A cura del Collega Andrea Lorenzetto)
http://www.pinodurantescuola.com/?page_id=3073



* Part-time: le domande entro il 15 marzo 2011

Una scheda della Cgil: http://www.flcgil.verona.it/nazionale/2010-11/11%2024feb%20partTime.htm
e una della Cisl: http://www.cislscuolavr.it/vedi_articolo.php?id=139
Le schede di Orizzonte scuola: http://www.orizzontescuola.it/node/13914



* Brutti comunisti, smettetela di inculcare principi ...

"Libertà vuol dire avere la possibilità di educare i propri figli liberamente, e liberamente vuol dire non essere costretti a mandarli in una scuola di Stato, dove ci sono degli insegnanti che vogliono inculcare principi che sono il contrario di quelli dei genitori".
Una rassegna dei commenti al discorso sulla scuola di Berlusconi nel sito della Gilda di Venezia: http://www.gildavenezia.it
Non ho però trovato in rete nessun riferimento a quali sarebbero i principi da evitare.



* Maestro sgrida l'allievo: papà carabiniere lo pesta

da Leggo, 25.2.2011. Il fatto nel vicentino: http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/febbr2011/pesta.htm



* Contro la "follia" dei docenti ci vuole l’anno sabbatico

Anna Di Gennaro il Sussidiario, 26.2.2011: http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/febbr2011/anno_sabbatico.htm



* Mille proroghe: nella confusione tutti vincono e tutti perdono.

Ma è sicuro che sono i precari, del Sud, a farne le spese. L'analisi della Gilda di Venezia: http://www.orizzontescuola.it/node/13942



* Il Risorgimento per calmare gli operatori turistici

Si parte: 6 milioni di euro per gite scolastiche nei luoghi del Risorgimento. Ma molti docenti si rifiutano.
http://www.orizzontescuola.it/node/13924




24 febbraio 2010

* Graduatorie a pettine, il Tar Lazio da´ ragione alla Gilda

Respinti al mittente i ricorsi presentati per ottenere l´inserimento a pettine nelle graduatorie dei precari.

Il Tar del Lazio respinge al mittente i ricorsi presentati per ottenere l´inserimento a pettine nelle graduatorie dei precari. La sentenza, depositata il 18 febbraio dal tribunale amministrativo, rappresenta una vittoria della Gilda degli Insegnanti che aveva avanzato un ricorso per denunciare l´errore giurisdizionale commesso da un´altra organizzazione sindacale nel rivolgersi al Tar invece che al giudice ordinario.

"Le Sezioni unite della Cassazione - afferma il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio - hanno già chiarito che questi ricorsi competono alla giustizia ordinaria e non a quella amministrativa e adesso anche il Tar del Lazio, grazie al nostro intervento, sta rispedendo al mittente i ricorsi che gli sono stati presentati erroneamente".

"Ciò significa - sottolinea Di Meglio - che i ricorrenti hanno speso inutilmente i loro soldi. Fin dal primo momento avevamo messo in guardia i colleghi, purtroppo inutilmente.

Quanto stabilito dal Tar del Lazio dimostra la mancanza di professionalità di quel sindacato che, convincendo migliaia di docenti a rivolgersi al tribunale amministrativo, ha soltanto procurato lauti guadagni a numerosi avvocati, additandoci, per giunta, come ignoranti. I fatti, invece, provano chiaramente che la Gilda non è incompetente, ma che svolge il suo lavoro con onestà a tutela dei suoi iscritti.

Adesso - conclude Di Meglio - i ricorsi vinti in sede di sospensione cautelare verranno tutti respinti dallo stesso Tar Lazio cui erano stati presentati".

Roma, 22 febbraio 2011
Ufficio stampa Gilda degli insegnanti
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1450

Milleproroghe: la situazione aggiornata sul sito della Gilda di Venezia: http://www.gildavenezia.it/



* Precari: in arrivo la posta elettronica certificata per i supplenti

Possibilità di attivazione automatica senza recarsi presso gli uffici postali

Come preannunciato, da quest´anno le convocazioni avverranno anche tramite messaggi di posta elettronica certificata.
L´iniziativa prevede la fornitura di una casella di Posta Certificata, rilasciata e gestita da Poste Italiane tramite il sito http://www.postacertificata.gov.it/, agli aspiranti supplenti presenti nelle graduatorie d´istituto. Le funzioni che consentono di attivare la propria casella senza recarsi presso un ufficio postale per il riconoscimento fisico, sono disponibili all´interno del sistema POLIS tramite la funzione "Gestione indirizzo di Posta Certificata".
Le istruzioni per l´attivazione della casella PostaCertificat@ sono illustrate all´interno della funzione stessa.

Relativamente all´accesso al POLIS si ricorda che gli aspiranti ai quali l´utenza POLIS è stata revocata perché non utilizzata per oltre 15 mesi, potranno recuperare le credenziali attraverso una procedura che ripristina l´utenza e fornisce una nuova password. Tale procedura di riattivazione sarà disponibile entro fine febbraio e gli aspiranti coinvolti saranno avvertiti da apposito messaggio via e-mail e cellulare.

Gli aspiranti supplenti, una volta in possesso delle credenziali di accesso attraverso il sistema POLIS, potranno richiedere il perfezionamento dell´attivazione della casella di Posta Certificata secondo la seguente procedura:
- Collegandosi al portale www.postacertificata.gov.it
-  Accedendo all´area privata del sito inserendo le credenziali ricevute
- Modificando la password di primo accesso
- Prendendo visione e accettando la documentazione contrattuale comprensiva dell´informativa privacy
- Impostando le domande/risposte di sicurezza per la gestione della nuova password scelta
- Confermando l´attivazione della casella di Posta Certificata.

Una volta eseguiti i passi sopra indicati la nuova casella PEC sarà resa disponibile entro 24 ore.
Gli utenti inseriti nel processo automatico promosso dal Miur  hanno tempo sino a fine marzo 2011 per attivare la propria casellaPer maggiori informazioni si consiglia di consultare l´avviso del Gestore del 18 febbraio 2011 e l´informativa PEC.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1449
La sentenza del TAR Lazio del 18 febbraio 2011



* Riordino degli Istituti Professionali

Linee Guida per realizzare organici raccordi tra i percorsi degli Istituti Professionali e i percorsi di Istruzione e Formazione Professionale. Firmato dal Ministro Gelmini il Decreto Ministeriale n. 4/2011 di adozione:
http://www.istruzione.it/web/hub/elenco-news/-/dettaglioNews/viewElenco/0



* Personale A.T.A.

A.s. 2010/2011 - Concorsi soli titoli per l’accesso ai ruoli provinciali, relativi ai profili professionali dell’Area A e B del personale ATA della scuola: modifiche ai modelli B1 e B2. (Nota prot. n. 1479 del 21 febbraio 2011)
http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot1479_11
e il contratto nazionale sull mobilità: http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot1570_11
Le commissioni



* Disattivazione caselle di posta

Oggetto: disattivazione delle caselle di posta @istruzione.it non utilizzate

Il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca fornisce una casella di posta nel dominio istruzione.it al personale docente in servizio, e incoraggia l'uso della posta elettronica per scambiare informazioni, migliorare le comunicazioni, e per rendere più efficaci ed efficienti i processi di lavoro a supporto della missione istituzionale dell'Amministrazione.
Il servizio è gratuito per i docenti ma ha un costo per l'Amministrazione: pertanto, al fine di ottimizzare l'impiego delle risorse finanziarie utilizzate per la gestione del servizio di posta elettronica, si comunica che il 28 febbraio 2011 si procederà alla disattivazione delle caselle di posta elettronica istituzionale dei docenti che risulteranno, alla stessa data, non utilizzate dal 1 aprile 2010.
Si precisa che NON verranno disattivate le caselle di posta su cui è impostato l'inoltro automatico verso un'altra casella, e quelle associate ad utenti registrati sull'applicazione Istanze On Line.
http://www.istruzione.it/web/istruzione/dettaglio-news/-/dettaglioNews/viewDettaglio/14665/11210



* Attività di prevenzione dei rischi connessi ai viaggi all'estero.

http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot380_11



* Dottorato di Ricerca e problematiche connesse

Una circolare del MIUR:
http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/fd42a4cd-8995-42cd-a9b0-52510b443f9f/cm15_11.pdf



* Mobilità docenti e ATA: scadenza 21 marzo

L'OM: http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot1570_11
Disponibili gli Elenchi Ufficiali delle scuole statali A.S. 2011/12 aggiornati all'11 febbraio 2011.
http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot1009_11
L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=31040&action=view
La pagina della modulistica: http://archivio.pubblica.istruzione.it/mobilita/moduli_2011.shtml



* Precisazioni sui titoli d’accesso per l’insegnamento nelle scuole dell’infanzia paritarie

Nota dg del 23 febbraio 2011:
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/precisazioni-sui-titoli-daccesso-per-linsegnamento-nelle-scuole-dellinfanzia-paritarie.html



* Graduatoria per Sezioni Primavera

http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/graduatoria-per-sezioni-primavera.html



* Scatti anzianità precari - ancora una pronuncia della Corte Europea

La sentenza di dicembre 2010 demolisce la sentenza di Viterbo, una delle due contrarie ai precari citate dal Miur nelle istruzioni ai dirigenti:
http://www.dirittoscolastico.it/corte_di_giustizia_europea_-_sentenza_del_22-12-20.html



* I dirigenti scolastici non hanno sempre ragione

Una vittoria congiunta di Gilda e Snals a Venezia:
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/febbr2011/vittoria_foscari-massari.htm



* Il Miur annuncia 30.000 posti vacanti.

Ma per le immissioni in ruolo meglio non illudersi
L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=31032&action=view



* Disoccupazione requisiti ridotti

La guida di Orizzonte scuola: http://www.orizzontescuola.it/Indennita__disoccupazione_requisiti_ridotti



* PROVE INVALSI: OBBLIGO, SCELTA o OPPORTUNITÀ?

L'analisi della Gilda di Padova: http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/febbr2011/Invalsi_PD.pdf


20 febbraio 2011

* Il TG FGU edizione 18 febbraio 2011

 REGIA, MONTAGGIO & RIPRESE SUHEL HASSOUN, GIORNALISTA ESTER TREVISAN
Si parla di: Graduatorie permenenti e caos normativo; "Pettine" vittoria Gilda in Cassazione; Condannata una docente per una punizione; Blocco "gite" scolastiche, un successo.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?id=1445



* Sì all´accesso nel salvaprecari anche con più contratti

Lo ha stabilito, in sede di reclamo, il Tribunale di Potenza

I docenti che hanno totalizzato almeno 180 giorni di supplenza, anche con più contratti, hanno diritto ad entrare negli elenchi prioritari previsti dal decreto salvaprecari.
Lo ha stabilito il Tribunale di Potenza, in composizione collegiale, in sede di reclamo, a seguito di un´azione promossa da un docente patrocinato dalla Gilda degli Insegnanti di Potenza.
La notizia sul sito nazionale con il testo completo della sentenza:
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=72&area=Territorio&id=1446



* Organici, tagli solo in organico di diritto grazie ai pensionamenti

Dai dati Miur risultano pensionamenti del personale docente superiori alle 27 mila unità

Nella giornata di giovedì 17 febbraio, si è svolto un ulteriore incontro relativo agli organici per il prossimo anno scolastico, durante il quale ci è stata consegnata una nuova bozza di circolare ministeriale.
Le novità riguardano innanzitutto la totale applicazione dei tagli in organico di diritto uniformemente sul territorio nazionale, eliminando la discrezionalità dei direttori generali regionali e l´accoglimento della richiesta formulata dalla FGU di mantenere ad esaurimento in organico di diritto i docenti specialisti di lingua inglese con la loro graduale eliminazione, quando saranno disponibili gli insegnanti specializzati (senza quindi la totale eliminazione in organico di diritto di 4.700 docenti specialisti).
Quest´ anno per la prima volta nel triennio di tagli 2009/10, 2010/11 e 2011/12 i pensionamenti superano di oltre 7.000 unità i tagli, in quanto le relative domande vanno oltre le 27.000 unità.
Il dott. Chiappetta ha ipotizzato la possibilità di richiedere circa 30.000 posti per le nomine in ruolo dei docenti, seppur con un esubero di 8.000 unità.
In merito alle modalità per l´individuazione dei soprannumerari nel biennio dei licei artistici e nel triennio ad esaurimento degli istituti d´arte, il direttore generale ha precisato che gli organici saranno costituiti unitariamente.
Il prossimo incontro in cui sarà consegnato il testo definitivo della emanando circolare è in programma il 2 marzo.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=73&area=Organici&id=1441

L'articolo di tecnica della scuola segnala anche il problema ATA 7.000 cessazioni dal servizio a fronte di quasi 15.000 tagli:
http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30965&action=view



* Le ore eccedenti si pagano fino al 31 agosto

Il tribunale di Trieste pone fine al contenzioso in atto nella regione

E´ stata sconfitta la resistenza della Ragioneria Provinciale dello Stato, sostenuta dal silenzio dell´Ufficio scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia: il contratto per ore eccedenti assegnate dal dirigente scolastico ad un docente a tempo indeterminato, per discipline istituzionali, deve avere il termine del 31 agosto e non, come si pretendeva, il 30 giugno.
Il ricorso, presentato al Tribunale di Trieste dopo un tentativo di conciliazione senza alcun risultato, ha visto soccombente l´Amministrazione scolastica: oltre allo stipendio, verranno versati d´obbligo anche i contributi pensionistici. Il giudice ha deciso di lasciare a carico esclusivo dell´U.S.R. ogni spesa: una vittoria alla grande.
Caso vuole che la Ragioneria dello Stato è la stessa che non ha ancora pagato le ore eccedenti per chi è impegnato, oltre l´orario di cattedra, nell´attività alternativa alla RC; per questa stessa situazione c´è stato già un intervento del nostro  sindacato al Miur, con la richiesta che chiarisca la situazione col MEF.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=72&area=Territorio&id=1442



* Formazione delle commissioni per gli esami di stato

Emanate le indicazioni annuali

Il Miur ha emanato la circolare n. 14 del 16 febbraio 2011 avente per oggetto:"Formazione delle commissioni degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio d´istruzione secondaria di secondo grado per l´anno scolastico 2010/2011."
La circolare fa seguito alla individuazione delle materie oggetto della seconda prova scritta (D.M. n. 6 del 31 gennaio 2011) e alla determinazione delle indicazioni sulle modalità di svolgimento degli esami (D.M. n. 7 del 31 gennaio 2011).

- entro il 24 febbraio: designazione dei commissari interni da parte dei consigli di classe e delle proposte di configurazione da parte dei Dirigenti Scolastici;
- dal 24 febbraio al 31 marzo : gestione delle proposte per la configurazione delle Commissioni da parte degli Uffici Scolastici Regionali, delle schede di partecipazione (Modelli ES-1) da parte degli Istituti Scolastici e degli Uffici Provinciali, delle schede di partecipazione (Modelli ES-2) da parte degli Uffici Scolastici Regionali competenti;
- entro il 28 febbraio: recapito, da parte dei Dirigenti scolastici agli Uffici Scolastici Regionali, delle proposte di formazione delle commissioni, comprensive dell´indicazione riguardante la componente interna (Modello ES-0);
- entro l´8 marzo: presentazione delle schede degli aspiranti ai Dirigenti Scolastici (Modello ES-1);
- entro 15 marzo: recapito, dai Dirigenti scolastici agli Uffici Scolastici Regionali, dell´elenco alfabetico riepilogativo degli aspiranti che hanno presentato il modello ES-1, dell´elenco degli esonerati e dei docenti che abbiano omesso di presentare la scheda (con indicazione dei motivi).
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=94&area=Esame%20di%20Stato&id=1443



* Scioperi: anche i Cobas vicini alla linea Gilda

L'intervista a Piero Bernocchi di Tecnica della scuola - Bernocchi (Cobas): "Troppi scioperi, la situazione è demenziale": http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30957&action=view



* 17 marzo, ora è ufficiale: festa nazionale e scuole chiuse

"Nella riunione del 18 febbraio il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge che, per il 2011, istituisce il 17 marzo festa nazionale. Però, per evitare “maggiori oneri a carico della finanza pubblica e delle imprese private” non verrà pagato il festivo per il prossimo 4 novembre."
http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30950&action=view



* Formazione docenti: scuola dell'infanzia e primaria

Una scheda riassuntiva dello Snals di Venezia: http://www.snalsvenezia.it/news/news_notizia.asp?NewsID=2859



* Graduatorie ad esaurimento

L'analisi di Antonio Antonazzo dalla Gilda degli insegnanti di Cuneo, 17.2.2011:
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/febbr2011/gae.htm



* La professoressa di Palermo lasciata sola

http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/febbr2011/lasciata_sola.htm



* Gelmini annulla sanzione disciplinare della censura irrogata dal provveditore agli studi di Bari

UNAMS-SCUOLA BARI- Il Ministro Gelmini ci da ragione. Un docente di scuola superiore si era visto irrogare una sanzione disciplinare della censura dal Dirigente dell' U.S.P. di Bari ora USR Puglia ambito territoriale per la provincia di Bari, su non meglio specificate e presunte mancanze relative alla sua funzione docente, ai doveri di correttezza, collaborazione e "subordinazione", costituenti requisiti essenziali nell'ambito del rapporto di pubblico impiego. [...]
http://www.orizzontescuola.it/node/13736


16 febbraio 2011


* Graduatorie ad esaurimento: i ricorsi spettano al Giudice ordinario

Una vittoria importante della Gilda degli Insegnanti che ha patrocinato i ricorsi

Per impugnare il mancato inserimento a pettine nelle graduatorie a esaurimento, i ricorsi devono essere avanzati al tribunale ordinario e non al Tar. A decretarlo è la Corte di Cassazione che, con la sentenza numero 3032 emanata a sezioni unite l´8 febbraio scorso, ha stabilito la competenza in materia del giudice ordinario e non di quello amministrativo.

Il pronunciamento rappresenta una vittoria importante della Gilda degli Insegnanti che ha patrocinato i ricorsi presentati da alcuni docenti.

"Dopo la sentenza della Corte Costituzionale, che ha cassato le graduatorie a coda, - afferma il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio - il quadro si completa con questo pronunciamento della Corte di Cassazione a sezioni unite. Quando abbiamo denunciato gli errori commessi da chi ha spinto migliaia di insegnanti a rivolgersi al Tar pagando cifre notevoli, avevamo perfettamente ragione".

Roma, 14 febbraio 2011
Ufficio stampa Gilda degli insegnanti
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1427

Graduatorie ad esaurimento e sentenza della Consulta, primo incontro interlucutorio al Miur

Si è tenuta ier al Miur una riunione con la partecipazione delle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative (CGIL, CISL, UIL, SNALS, FGU-GILDA) per affrontare il tema degli effetti della sentenza della Corte Costituzionale n.41/2011 che ha abrogato le code nelle graduatorie ad esaurimento.
In particolare il MIUR e le OO.SS. hanno concordato sulla necessità di garantire la piena legittimità ai contratti a tempo determinato già stipulati e delle immissioni in ruolo già effettuate. La riunione è stata interlocutoria in attesa dell´approvazione dell´emendamento Pittoni della Lega sul congelamento delle graduatorie per il 2011-12 e in attesa del parere dell´Avvocatura dello Stato.
La FGU-GILDA, con la presenza del coordinatore nazionale Rino Di Meglio, ha ribadito che è necessario in tempi brevi aprire un tavolo politico sulla questione della riforma del reclutamento e sull´applicazione del regolamento sulla formazione iniziale, recentemente approvato, per consentire di aver un quadro complessivo della situazione e per definire uno scenario certo per il futuro dei precari della scuola dopo anni di provvedimenti contraddittori e confusi.
Nelle prossime settimane ci saranno ulteriori incontri sulle problematiche discusse.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1436

Nel frattempo è passato al Senato il decreto "milleproroghe" che riguarda anche il blocco delle graduatorie ad esaurimento e la riapertura dei termini per i ricorsi per gli scatti dei precari. Il provvedimento però deve essere ancora approvato alla Camera dei Deputati
Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30925&action=view



* Al terzo anno di cura Tremonti/Gelmini la Scuola statale fiorentina dice: “Basta!”

25 febbraio 2011, Gilda e Flc Cgil manifestano a Firenze, per dire no al terzo taglio programmato dal 2008
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=72&area=Territorio&id=1435




* Convegno sul tema. "Fare esperienza nella scuola 2.0"

Organizzato dalla Gilda degli insegnanti di Milano, rivolto ai docenti della scuola primaria e secondaria di I grado
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=79&area=Eventi/Iniziative&id=1439



* Bimbi in arrivo?

Il manualetto operativo della FGU-Gilda con i diritti delle mamme lavoratrici della scuola:
http://www.gilda-unams.it/Federazione/attachments/Cicogna.pdf



* Esame di Stato 2010/2011

Formazione delle commissioni degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio d'istruzione secondaria di secondo grado C.M. n. 14 del 16 febbario 2011: http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/e72eadfc-57ad-43b6-8c05-9b8b2c9b5c27/cm14_11.zip



* Personale ATA – Indizione concorsi per titoli per l’accesso ai profili professionali area A e B

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate entro e non oltre il 16 marzo 2011 agli Uffici Scolastici Territoriali delle province indicate nei bandi, ove sono istituiti gli organici dei relativi profili.
nota dg dell’11 febbraio 2011 + bandi di concorso zip - Modelli allegati zip
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/personale-ata-indizione-concorsi-per-titoli-per-laccesso-ai-profili-professionali-area-a-e-b.html



* Scatti precari: le istruzioni dell'USR ai Dirigenti scolastici

Contenzioso seriale relativo ad aumenti retributivi al personale con contratto a tempo determinato e/o trasformazione del contratto a tempo indeterminato. Indicazioni in merito alle azioni da intraprendere ed alle modalità di risposta alle istanze di conciliazione
Nota dg del 14 febbraio 2011
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/corte-di-giustizia-europea-%E2%80%93-sentenza-13-settembre-2007-causa-c-30705.html



* Richiesta assegnazione di assistenti di lingue straniere. A. S. 2011/12

15 i posti di assistente di lingua straniera assegnati al Veneto per l’anno scolastico 2011/12
La richiesta di assegnazione di assistenti di lingue straniere va fatta on line entro e non oltre il 28 febbraio
Nota dg del 15 febbraio 2011 pdf
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/richiesta-assegnazione-di-assistenti-di-lingue-straniere-a-s-201112.html



* USR Veneto – distacchi

Bando selezione personale dirigente, docente ed educativo per lo svolgimento di compiti connessi con l’attuazione dell’autonomia scolastica
Procedura di selezione per la copertura di  19 posti per gli anni scolastici 2011/12 e 2012/2013 presso l’USR per il Veneto da assegnare al personale dirigente scolastico e al personale docente ed educativo per lo svolgimento di compiti connessi con l’attuazione dell’autonomia
Bando pdf - all.1 : Fac-simile domanda doc – all.2 : Tabella titoli pdf -
Scadenza domande. 18 marzo 2011
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/usr-veneto-bando-autonomia.html



* Rinnovo RSU

Un parere del Consiglio di Stato favorevole al rinnovo.
L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30919&action=view








13 febbraio 2011

* ENAM: diffida contro la trattenuta sullo stipendio

L'Enam non esiste più, ma la trattenuta sullo stipendio di maestre e maetri continua.
Ecco un modello di diffida da inviare al Tesoro per chiedere la fine di un'ingiustizia.
Modello formato wordformato pdf



* Problemi spedizione mail

 Alcune caselle e-mail non risultano raggiungibili, in particolare vengono bloccate le caselle @istruzione.it
In caso di difficoltà consigliamo di fornire una casella alternativa.



* Precari: Graduatorie ad esaurimento

Un emendamento per bloccare le code:
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=119&area=Graduatorie%20ad%20esaurimento&id=1425



* Chiedetelo alla Gilda

A cura di Gina Spadaccino

- Il dirigente abbandona il collegio: è possibile continuare la riunione e procedere alla verbalizzazione?
"Cosa si può fare se al momento in cui durante un Collegio Docenti si chiede di passare a votare sui vari progetti, il DS (che vuole farli passare tutti insieme, senza specificare ore e costi di ciascuno)...si alza e se ne va, intendendo così concluso il Collegio? E´ lecito continuare la seduta e pretendere di votare, chiedendo poi la verbalizzazione di tutto l´episodio?"

No, l´allontanamento definitivo del dirigente scolastico dall´assise del collegio, determina lo scioglimento della seduta e quindi l´impossibilità di continuare i lavori, e di ciò dovrà farsi menzione nell´apposito verbale ad opera del segretario verbalizzante.
Diverso sarebbe se il dirigente, assentatosi a un certo punto della seduta (per un concreto impedimento), assegni a uno dei suoi collaboratori ex art. 34 del CCNL il compito di presiedere il collegio portando a termine la riunione: in tal caso la correttezza del procedimento richiede tuttavia che il collaboratore-segretario del collegio, nel momento in cui assume la presidenza della riunione, designi un nuovo segretario (le funzioni di presidente e di segretario degli organi collegiali devono essere diverse); pertanto la prima parte del verbale dovrà essere sottoscritta dal dirigente e dal collaboratore che ha proceduto alla verbalizzazione, mentre la seconda parte dovrà essere sottoscritta dal collaboratore, quale presidente della riunione, e dal collega cui egli, nel momento di assumere la presidenza dell´adunanza, ha conferito la funzione di verbalizzatore.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1416

- Fecondazione assistita, il sistema prevede congedi o permessi specifici?
"Sono una docente con contratto a tempo determinato per 9 ore settimanali fino al 30 giugno con nomina dell´USP e avrei bisogno di una consulenza: a breve dovrò sottopormi alla tecnica della fecondazione assistita e vorrei sapere se esiste al riguardo una normativa che mi permetta di conciliare il lavoro e il desiderio di avere un figlio. Inoltre, siccome sarò costretta ad assentarmi da scuola per un lungo periodo, tra accertamenti, monitoraggi e periodo di riposo dopo il trasferimento dell´embrione, vorrei sapere anche se per il computo degli effettivi giorni di servizio sono esclusi o inclusi dal calcolo i giorni di assenza per malattia (sia quelli retribuiti che quelli parzialmente retribuiti) in riferimento al fatto che, per avere i 12 punti annuali, bisogna lavorare 166 giorni per anno scolastico e 180 per il pre ruolo?"

Alla luce della normativa vigente e, salvo futuri interventi legislativi, la fecondazione medicalmente assistita non rientra nelle ipotesi che la legge accorda all´applicazione del congedo retribuito dal lavoro. Ciò vale indistintamente per il personale a tempo determinato ed indeterminato.
Tuttavia, secondo le linee guida adottate dall´INPS, la richiesta di astensione dal lavoro motivata da "fecondazione assistita come cura alla sterilità", pur non potendosi considerare "malattia" in senso classico, deve essere ad essa assimilata. Mediamente sono considerate congrue due settimane dopo il trasferimento dell´embrione nell´utero.
Per quanto riguarda i controlli ecografici ed ematici quotidiani si dovrà invece fare ricorso ad altri istituti contrattuali come permessi orari o ferie (si ricorda che per i docenti a tempo determinato, come la collega di cui al quesito, i permessi per motivi personali o familiare sono non retribuiti e non valutabili ai fini di carriera e quiescenza), ad eccezione di fattispecie particolari in cui risulti da un controllo medico la necessità di un riposo anche antecedente la fecondazione assistita. Tale periodo, sostiene l´Inps, è valutabile nel caso concreto e, approssimativamente, in una settimana. (cfr. Inps, msg. 7412 del 3.3.05).
Quanto al periodo di servizio valutabile ai fini dell´aggiornamento delle graduatorie (minimo 166 giorni ) o del preruolo (giorni 180), si ricorda che il servizio effettivo è requisito solo per il superamento del periodo di prova: ai fini di cui al quesito le assenze retribuite, anche parzialmente, concorrono al calcolo del periodo di servizio utile valutabile.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1417

- Le circolari interne del dirigente sono ordini di servizio?
"Nella nostra scuola è frequente che si succedano in una stessa giornata tre o quattro circolari interne del dirigente con scadenze anche per il giorno stesso e non sempre i docenti riescono a prendere visione in tempo del contenuto delle circolari stesse. Nel nostro regolamento di istituto si legge che "In ogni caso tutte le circolari affisse all´albo della scuola o inserite nell´apposito registro si intendono regolarmente notificate". E´ così? E se si tratta di una circolare che si intende contestare?"

Si può fare riferimento in via analogica alle circolari degli organi sovraordinati dell´amministrazione scolastica (MIUR, USR, UST): esse sono atti interni della pubblica amministrazione destinati a esercitare una funzione direttiva nei confronti degli uffici dipendenti. Queste circolari costituiscono un ordine di servizio scritto per il personale scolastico, cui va dato puntuale adempimento pena i provvedimenti amministrativi o disciplinari previsti dalle singole disposizioni.
Altrettanto può dirsi delle circolari interne di ciascuna istituzione scolastica: esse sono da ritenersi degli ordini di servizio a tutti gli effetti; pertanto il dirigente scolastico ne risponde per quanto concerne la legittimità dell´ordine impartito e il docente per quanto concerne la esecutività dello stesso. L´apposizione della firma sulla circolare è d´obbligo. Essa non dimostra l´assenso all´ordine impartito, ma semplicemente la presa visione dell´atto.
In caso di non condivisione del contenuto della circolare da parte di un dipendente, che quindi ritenga l´ordine impartito palesemente illegittimo, ai sensi dell´art. 17 del DPR 3/1957, deve farne rimostranza al superiore gerarchico, dichiarandone le ragioni.
Se l´ordine è rinnovato per iscritto, l´impiegato ha il dovere di darvi esecuzione. Soltanto in un caso l´impiegato non deve eseguire l´ordine del superiore: quando l´atto sia vietato dalla legge penale.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1418

- Entro quanti giorni prima deve essere notificato l’avviso di convocazione di un collegio docenti?
"In una scuola di *  la DS è solita convocare i collegi docenti con un preavviso di 1 o 2 giorni, anche in giornata. Capita così che collegi si tengano senza che i docenti assenti anche per un sol giorno ne siano stati informati. E´ normale un così breve tempo di preavviso?"

Le convocazioni degli organi collegiali devono essere effettuate secondo i tempi e le modalità stabilite nel regolamento interno deliberato dal Consiglio ai sensi dell´art. 10 comma 1 lett. a) del Dec. Leg. 297 del 16 aprile 1994.
Ove la scuola non abbia adottato tale regolamento, oppure nel regolamento della scuola non siano state previste le modalità per la convocazione degli organi collegiali, trova automatica applicazione, ai sensi dell´art. 40 del predetto Dec. Leg., il regolamento tipo emanato dal MPI con nota 105 del 16 aprile 1975.
L´art. 1 del Regolamento tipo ministeriale (Disposizioni generali sul funzionamento degli organi collegiali) stabilisce che:
"La convocazione degli organi collegiali deve essere disposta con congruo preavviso - di massima non inferiore ai 5 giorni - rispetto alla data delle riunioni.
La convocazione deve essere effettuata con lettera diretta ai singoli membri dell´organo collegiale e mediante affissione all´albo di apposito avviso; in ogni caso, l´affissione all´albo dell´avviso è adempimento sufficiente per la regolare convocazione dell´organo collegiale.
La lettera e l´avviso di convocazione devono indicare gli argomenti da trattare nella seduta dell´organo collegiale"........
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1419



* Il TG FGU edizione 11 febbraio 2011

REGIA, MONTAGGIO & RIPRESE SUHEL HASSOUN, GIORNALISTA ESTER TREVISAN
Si parla di graduatorie permenenti a pettine; contratti d'istituto; anagrafe docenti; abilitazioni all'estero.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?id=1422



* Concorso dirigenti tecnici

Il calendario delle prove scritte



* Iscrizioni ai licei musicali e coreutici

Circolare Miur, chiarimenti: http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot955_11



* Scioperi: solita storia

La FlcCgil ci riprova, sciopero il 21 marzo, con le solite divisioni e i soliti problemi di date.
L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30886&action=view



* "Merito", un abozza del decreto

http://www.gildavenezia.it/riforma/riformadoc/2011/dpcm_merito_bozza-febbraio-2011.pdf



* Personale ATA graduatorie "24 mesi"

La circolare dell'11 febbraio dell'USR: "Indizione, per l’anno scolastico 2010/2011, dei  concorsi per titoli per l’accesso ai profili professionali dell’area A e B  del personale A.T.A della scuola. Trasmissione bandi e indicazioni operative"
Le domande di partecipazione  dovranno essere presentate, utilizzando i citati modelli (B1, B2, F e H) entro e non oltre il 16 marzo 2011 agli Uffici Scolastici Territoriali  delle province indicate nei bandi stessi, ove sono istituiti gli organici dei relativi profili.
Circolare e bandi (formato zip) e gli allegati (formato zip)





10 febbraio 2011

* Graduatorie, la Consulta boccia l´inserimento in coda

Il commento di Rino Di Meglio: è necessario un intervento del legislatore

La Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo con la sentenza n. 41 del 7 febbario 2011 l´art. 1, comma 4-ter, del decreto legge 25 settembre 2009, n. 134 (Disposizioni urgenti per garantire la continuità del servizio scolastico ed educativo per l´anno 2009-2010), aggiunto dalla legge di conversione 24 novembre 2009, n. 167.
La questione, come è noto, riguarda l´inserimento in "coda" e non "a pettine" in ulteriori tre province dei docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento in occasione dell´ultimo aggiornamento.
"È ancora presto per valutarne gli effetti, ma da una prima lettura della sentenza emerge che la Corte Costituzionale ha abrogato la norma, contenuta nel decreto legislativo 134 del 2009, che prevedeva la possibilità delle code. A questo punto, spetta al legislatore stabilire se gli aventi diritto debbano essere inseriti nelle graduatorie di una o più province".
Così il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, commenta la sentenza della Consulta.
"Da troppi anni - aggiunge Di Meglio - la gestione delle graduatorie scolastiche si presta a un contenzioso infinito e perciò chiediamo al legislatore di intervenire con regole certe e di non affidarsi ancora a regolamenti facilmente impugnabili".
Si discuterà di questo ed altro venerdì 18 febbraio prossimo, data in cui è stata calendarizzata una riunione specifica tra l´amministrazione e le OO.SS. sul tema dell´aggiornamento delle graduatorie.  
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1406 la pagina del sito nazionale con il testo della sentenza.

Il comunicato stampa del Miur
Scuola, Miur: Dopo la sentenza della Consulta sarà garantito il funzionamento

La sentenza della Corte Costituzionale abroga l’intero comma 4 ter dell’art. 1 della legge 167/2009 (legge salva-precari) che prevedeva non solo l’inserimento in coda per il biennio 2009-2010 e 2010-2011 in tre province oltre quella di appartenenza, ma anche l’inserimento a pettine in una sola provincia per il biennio 2011-2012 e 2012-2013.
Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca adotterà i provvedimenti necessari per garantire l’ordinario funzionamento della scuola e per offrire in ogni caso le maggiori occasioni di impiego ai docenti per evitare che il ripristino della normativa previgente (legge 296/2006), determinato dalla sentenza della Corte Costituzionale, comporti un congelamento delle occasioni di lavoro alle sole graduatorie provinciali di appartenenza e l’insorgere di nuovo precariato.
http://www.istruzione.it/web/ministero/cs090211

L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30869&action=view

Graduatorie a pettine. Ora che succede? L'articolo di Tuttoscuola: http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/febbr2011/che_succede.htm

Pettine e coda, un po’ di storia fa bene alla chiarezza - Vincenzo Brancatisano, 10.2.2011: http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/febbr2011/chiarezza.htm



* Riforma Brunetta, il punto su contrattazione e merito

Informativa al Miur, lo stato dell´arte

Si è tenuto oggi al Ministero un incontro su due argomenti: contrattazioni integrative e DPCM attuativo della legge Brunetta sul merito.
Sul primo punto è stata presentata una bozza di circolare che, facendo seguito a quanto concordato nella precedente riunione, conferma che nel presente anno scolastico nulla è mutato per quel che riguarda la vigenza e l´applicazione integrale dell´ art. 6 del CCNL: viene così meno la problematica sollevata dalla circolare dell´USR Veneto.
La FGU ha espresso la propria soddisfazione per la soluzione del problema e chiesto che si apra una contrattazione integrativa per regolamentare l´assegnazione dei docenti ai plessi scolastici, in vista dell´attuazione del Dlgs 150.
E´stata poi presentata la bozza di DPCM sul "merito"che, in sostanza rinvia la questione (art. 5) a successivi appositi provvedimenti.
Il Direttore di Dipartimento, dott. Giovanni Biondi, ha riferito sull´andamento delle due sperimentazioni in corso, sottolineando la difficoltà delle adesioni, in particolare per quelle relative alle scuole, e precisando che esse servono esclusivamente ad acquisire delle esperienze sulla materia. Si è dichiarato disponibile anche su proposte che dovessero provenire dai sindacati, per una terza o addirittura quarta sperimentazione.
La GILDA-UNAMS ha rilevato l´impossibilità di costruire un qualsiasi sistema senza risorse e sulla sperimentazione ha ribadito alcune proprie opposizioni di principio e merito già sollevate nei precedenti incontri.

L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30871&action=view



* Organici, prosegue l´informativa al Miur

Approntata la bozza di circolare. Resoconto dell´incontro

Nella giornata di ieri si è svolto il programmato incontro al Miur fra la delegazione sindacale ed il direttore del personale, dott. Luciano Chiappetta ed il dirigente del dipartimento dell´istruzione dott. Gildo De Angelis, per proseguire l´ informativa concernente gli organici di diritto relativi al prossimo anno scolastico.
Ci sono stati consegnati:
1) la bozza di circolare ministeriale cui sarà annesso il decreto interministeriale sugli organici 2011/12;
2) la bozza di nota che riprende in linea di massima la prot. 1348/10 sulle modalità di formulazione delle graduatorie d´istituto per l´individuazione del soprannumero in presenza di insegnamenti afferenti alle classi di concorso c.d. "atipiche" impartite nel primo biennio della riforma Gelmini;
3) i decreti Interministeriali 95/10 e 96/10 (emanati in modo riservato dal MIUR, senza portarli a conoscenza delle OO.SS. che hanno protestato per la scorrettezza dell´amministrazione) riguardanti, rispettivamente, la conferma dei tagli applicati ai quadri orari delle classi intermedie dell´istruzione tecnica e delle II e III dell´istruzione professionale, malgrado i pareri contrari del CNPI e del consiglio di Stato.
Il direttore generale ha comunicato che sono ancora bloccati al Mef i bandi di concorso relativi alle assunzioni dei dirigenti scolastici e dei direttori dei servizi generali ed amministrativi, in quanto mettere dei posti a concorso comporta un aggravio di spesa rispetto all´assegnazione delle reggenze.
In merito ai 19.700 tagli riguardanti il personale docente, il dott. Chiappetta ha comunicato che a tutt´oggi i dati complessivi, anche se parziali, dei pensionamenti con decorrenza dal 1 settembre del corrente anno superano l´entità dei tagli programmati per quanto riguarda i docenti, ma non avviene altrettanto per gli ata. Comunque, per quanto i pensionamenti dei docenti eccedano i tagli, va detto che essi non coprono in proporzione tutte le classi di concorso e pertanto, a fronte di disponibilità in determinate classi di concorso o posti, continuerà ad esserci esubero, talvolta molto consistente, nelle svariate classi di concorso che risultano più danneggiate dalla riforma delle superiori e, per quanto riguarda l´istruzione primaria, nelle Regioni meridionali e nelle isole.
Poichè si è prospettata la possibilità di attuare i tagli agli organici solo sull´organico di diritto, oppure di spalmarli anche sull´organico di fatto, da parte sindacale è stato chiesto, con la condivisione dell´amministrazione, che quanto si concorderà nel prossimo incontro risulti vincolante per tutti i direttori generali regionali.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=73&area=Organici&id=1415



* Integrazione scolastica

Piano di riparto dei fondi per l’arricchimento e l’ampliamento dell’offerta formativa e per gli interventi perequativi per l’esercizio finanziario 2010 - Legge 440/97 (C.M. n. 13 dell’8 febbraio 2011)
http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/b7004bf1-3c5b-46e8-b4ba-a3fe7c43a72c/cm13_11_e_allegati.zip



* Musica a Scuola - scuola primaria

Iniziative volte alla diffusione della cultura e della pratica musicale nella scuola, alla qualificazione dell’insegnamento musicale e alla formazione del personale (D.M. n. 8 del 31 gennaio 2011)
http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/ccf3c257-ae6b-4845-ac3a-b214ce5c2f0b/dm8_11.pdf



* Fondo 440/97 - Direttiva 87/2010

Registrata alla Corte dei Conti in data 29 novembre 2010, reg. 18  foglio 69 la Direttiva per l’anno 2010 concernente l’individuazione degli interventi prioritari e criteri generali per la ripartizione delle somme, le indicazioni sul monitoraggio, il supporto e la valutazione degli interventi stessi, ai sensi dell’articolo 2 della legge 18 dicembre 1997, n. 440 (Direttiva n. 87 dell’8 novembre 2010)
http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/3fced4fa-b370-48b1-94cc-8420b4873e8d/dir87_10.pdf



* Valutazione dei rischi da stress lavoro-correlato – Strumenti operativi

Un programma messo a disposizione delle scuole dall'USR Veneto
Nota dg dell’8 febbraio 2011
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/valutazione-dei-rischi-da-stress-lavoro-correlato-%E2%80%93-strumenti-operativi.html



* Cessazioni 2011/2012

D.M. 99/2010  e C.M. 100/2010
Risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro per chi matura 40 anni di anzianità contributiva al 31.8.2011 -  Trattenimento in servizio da 65 a  67 anni di età. Invio all’UST dell’ elenco  del personale docente, educativo e ata con anzianita’ di almeno 28 anni e fac simili preavviso risoluzione unilaterale. Nota dg dell’8 febbraio 2011
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/cessarioni-20112012.html



* Organo di Garanzia Regionale – Rinnovo

L’Organo di Garanzia Regionale degli studenti è stato rinnovato con decreto dg del 2 febbraio 2011
Nota dg del 3 febbraio 2011 pdf - Decreto dg del 2 febbraio 2011 pdf - Regolamento organo di garanzia pdf -
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/organo-di-garanzia-regionale-rinnovo.html



* INPS: Ricorsi amministrativi. Nuove modalità di presentazione

A partire dal 21 febbraio 2011, la presentazione dei ricorsi amministrativi dovrà avvenire esclusivamente attraverso una delle previste modalità con accesso telematico:
    * in via diretta dagli utenti dotati di PIN, tramite l’accesso ai servizi online sul sito internet dell’Istituto;
    * tramite gli Enti di patronato e gli altri soggetti abilitati all’intermediazione con l’Istituto, attraverso i servizi telematici Inps a loro dedicati.
Circolare n. 32 del 10 febbraio 2011



* Scatti Precari: la scadenza del Collegato al lavoro slitta al 31 dicembre?

"Le commissioni Affari costituzionali e Bilancio del Senato hanno approvato, con il parere positivo del Governo, un emendamento al Milleproroghe presentato da Achille Passoni (Pd), attraverso cui i lavoratori precari si sono visti slittare quasi d’un anno l’applicazione della norma"
L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30873&action=view



* Collocamenti fuori ruolo, comandi e assegnazioni a.s. 2011/2012

L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30862&action=view



* Era il 1901 e sembra oggi!

Piero Morpurgo, 9.2.2011: http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/febbr2011/sembra_oggi.htm
La consueta approfondita analisi che vale la pena leggere.





7 febbraio 2011

* Il TG FGU edizione 4 febbraio 2011

REGIA, MONTAGGIO & RIPRESE SUHEL HASSOUN, GIORNALISTA ESTER TREVISAN
Si parla di mobilità; contrattazione d'istituto; graduatorie permenenti a pettine; pensioni.



* Supplenze dopo il 31 dicembre: si nomina dagli elenchi prioritari

Il Miur chiarisce che si tratta di supplenze temporanee

Il Miur con nota prot. n. 934 del 4 febbraio 2011 chiarisce  che gli elenchi di cui ai DD. MM. n.ri 68/2010 e 80/2010 devono essere utilizzati prioritariamente per tutte le supplenze temporanee di competenza dei dirigenti scolastici, anche per la copertura dei posti che si vengano a rendere disponibili dopo il 31 dicembre, fino alla fine dell´anno scolastico o al termine delle attività didattiche.

La fattispecie sopradescritta riguarda, infatti, posti non vacanti, resisi di fatto disponibili dopo la data del 31 dicembre, cioè di quei posti la cui disponibilità consegue generalmente ad una qualche causa interruttiva del precedente rapporto d´impiego (decesso, dimissioni) per i quali gli oneri derivanti dal successivo contratto che si è reso necessario sono rimessi alla competenza del rispettivo bilancio delle istituzioni scolastiche. Si tratta pertanto di supplenze temporanee da coprirsi scorrendo prima gli elenchi prioritari.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1396



* Nessuna risorsa aggiuntiva per la performance: la CGU non firma l´intesa

Siglata l´intesa per la regolazione del regime transitorio conseguente al blocco del rinnovo dei contratti di lavoro nel pubbligo impiego

La CGU non ha sottoscritto l´intesa "per la regolazione del regime transitorio conseguente al blocco del rinnovo dei contratti di lavoro nel pubbligo impiego", stipulata ieri a palazzo Chigi tra il Governo e sei sigle sindacali (di cui cinque rappresentative) su tredici presenti al tavolo.
L´accordo svincola di fatto la contrattazione integrativa da quella nazionale, in assenza dei previsti nuovi contratti e riconferma i pesanti limiti imposti dal Decreto 150 alla stessa contrattazione integrativa, aumentando semplicemente il potere dirigenziale sulla gestione del personale.
Si tratta di avviare la cosiddetta meritocrazia, senza alcuna spesa aggiuntiva da parte del Governo, finendo per introdurre situazioni di pericolosa disparità di trattamento e conflittualità tra i dipendenti pubblici.

Roma, 4 febbraio 2011
La segreteria CGU
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1392

Il testo dell'intesa:
http://www.confederazionegildaunams.it/contratti/04.02.2011-intesa_firmata.pdf

Intesa firmata dalla Confsal (Snals);
firmata e considerata positiva dalla Cisl: "DALL'INTESA DI OGGI IMPORTANTI RISULTATI - Dichiarazione di Francesco Scrima, Segretario Generale CISL Scuola";
e ovviamente dalla UIL. "Di Menna: 'Accordo utile per i lavoratori'
Mentre anche la Cgil non ha firmato. L'articolo di orizzonte scuola con il comunicato stampa ministeriale, quello della Cgil e della FGU



* Abilitazioni all´estero, il Miur sospende la loro valutazione

Non appaiono conformi ai principi della Direttiva comunitaria 2005/36

Il Miur con nota del 3 febbraio 2011 avvisa di aver sospeso la valutabilità dei titoli di abilitazione conseguiti all´estero da cittadini italiani laureati.
L´avviso, rinvenibile sul sito del ministero, è del seguente tenore:

«Si segnala la presenza in internet di numerose offerte formative, rivolte esclusivamente a cittadini italiani laureati, per il conseguimento di abilitazioni all´insegnamento di altri Paesi comunitari.
Le abilitazioni così conseguite non appaiono conformi ai principi della Direttiva comunitaria 2005/36.
L´Amministrazione ha avanzato richieste di chiarimenti alle Autorità competenti dei Paesi comunitari interessati.
In tale attesa, i riconoscimenti di formazione professionale così conseguiti sono sospesi.»
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1390



* Iscrizioni alle scuole di istruzione secondaria di secondo grado

relative all'anno scolastico 2011/2012 - Precisazioni.
MIURAOODGOS prot. n. 781/R.U.U Roma, 4 febbraio 2011
Educazione parentale; Istruzione e formazione professionale; Licei musicali; Corsi per adulti
http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/472c429a-a052-4d55-9a1e-fd56223ad3ca/prot781_11.pdf



* Piano annuale regionale di formazione PAF 2010/11

Dirigenti scolastici – Personale della scuola
Nota dg del 7 febbraio 2011 pdf – Allegati zip



* Consulte Provinciali Studentesche e Coordinamenti regionali

Pubblicato il Regolamento Nazionale. Nota informativa per le scuole
Nota dg del 2 febbraio 2010 pdf - Nota Miur del 1 febbraio 2011 pdf



* Piano annuale di formazione iniziale 2011-2012

attivazione dei percorsi triennali di IeFP presso gli Istituti Professionali
nota congiunta di USR Veneto e Regione Veneto del 2 febbraio 2011 pdf



* Ata, concorso per titoli a.s.2010/2011: pubblicati i modelli di domanda

Il Miur ha pubblicato (nota n. 893 del 3 febbraio 2011) i modelli di domanda per partecipare al concorso per soli titoli "24 mesi" per l'accesso ai ruoli provinciali relativi ai profili dell'area "A" e "B" del personale Ata.
La notizia completa e i moduli sul sito di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30837&action=view



* Organici 2011/2012: altri tagli in arrivo

"Si parla di 35mila posti in meno fra docenti e Ata, ma potrebbero essere anche di più dal momento che nei primi due anni di applicazione del Piano programmatico le riduzioni di organico sono state inferiori a quanto previsto dalla legge"
Da Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30824&action=view



* Licei musicali e coreutici, la quota sale ma di poco

"I dirigenti del Miur hanno spiegato ai sindacati che nel prossimo a.s. le sezioni musicali passeranno dalle attuali 37 a 40, mentre quelle coreutiche da 5 a 10. È la quota massima consentita dalla riforma delle superiori. La gran parte degli istituti che avevano fatto domanda, oltre 40, rimarrà così a bocca asciutta."
http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30807&action=view



* Non solo Scatti Precari

Tribunale di Livorno - Sentenza del 25-01-11
"Divieto di reiterazione dei contratti a tempo determinato. Nullità dell'illegittima apposizione del termine e conseguente conversione in contratto di lavoro a tempo indeterminato.
Come era lecito aspettarsi, la sentenza del Tribunale di Siena ha aperto una breccia nel settore del pubblico impiego privatizzato.
Anche il Tribunale di Livorno, con la sentenza allegata, ha ritenuto illegittimo il ricorso ai contratti a termine, pratica diffusa ed abusata nel comparto scuola.
Oltre al richiamo ai principi enunciati dalla Corte Europea (ordinanza Affatato e sentenza Gavietro) il Giudice si è basato sulle indicazioni interpretative dell'Ufficio del Massimario della Corte di Cassazione in subiecta materia.
Avv. Francesco Orecchioni su dirittoscolastico.it dove è possibile consultare il testo integrale della sentenza.
Vale la pena leggerla per il coraggio nel dichiarare, motivando in punta di diritto, quanto i lavoratori della scuola hanno sempre pensato.
http://www.dirittoscolastico.it/tribunale_di_livorno_-_sentenza_del_25-01-11.html

Il testo della sentenza di Trieste
dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 5.2.2011
"Il Tribunale di Trieste ha accettato le nostre ragioni ed ha riconosciuto il diritto dei precari agli avanzamenti di carriera per anzianità.
Ha allargato il riconoscimento anche degli interi anni di pre-ruolo a chi, invece, si vede calcolati per intero i primo 4 ed il restante periodo per  2/3.
E' scontato il ricorso in appello da parte dell'Amministrazione, ma riteniamo comunque che si tratti di una una vittoria importante."
Il testo della sentenza e il comunicato della Gilda di Trieste: http://www.gildavenezia.it/com/Archivio/2011/febbr01/sentenza_TS.htm



* Personale ATA – Prima posizione economica – Avvio corsi

L'UST di Verona ha pubblicato la circolare e la documentazione sull'avvio dei corsi di qualificazione e riqualificazione per assistenti amministrativi e tecnici e corso di qualificazione per collaboratori scolastici – prima posizione economica art. 2 Sequenza Contrattuale 25/07/2008.
http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=6993



* I trasferiti d'ufficio non devono essere considerati come ultimi arrivati

Una sentenza riportata da un comunicato Sab su Orizzonte scuola: http://www.orizzontescuola.it/node/13505



* Supplenze, come sopravvivere a "Vivifacile"

Un articolo di Orizzonte scuola sulle nuove modalità di convocazione de supplenti: http://www.orizzontescuola.it/node/13498



* Blocco graduatorie: ultime notizie

Bocciato un emendamento sul blocco dell'aggiornamento delle graduatorie permanenti
La notizia su Orizzonte scuola: http://www.orizzontescuola.it/node/13477
La situazione non è però ancora definita.



3 febbraio 2011

* Dati, numeri e tagli

Vale la pena di spulciare qualche cifra di queste pubblicazioni della Ragioneria Generale dello Stato
Bilancio semplificato dello Stato:
http://www.rgs.tesoro.it/_Documenti/VERSIONE-I/Bilancio-s/Gennaio2011/Bilancio_semplificato_LB_2011-13.pdf
e la manovra finanziaria:
http://www.rgs.tesoro.it/_Documenti/VERSIONE-I/Servizio-s/Note-brevi/La-manovra-di-FP/La-Manovra-finanza-pubblica-2011-2013.pdf



* Chiedetelo alla Gilda

A cura di Gina Spadaccino
Il ricovero in pronto soccorso comporta la decurtazione per malattia per i giorni di prognosi prescritti?

"Ho avuto un incidente stradale e sono stato trasportato dal 118 al pronto soccorso dell´ospedale di Caserta dove mi hanno fatto un toilette chirurgica al gomito e mi hanno ingessato il braccio. Dopo alcune ore sono stato dimesso con una prognosi di 30 giorni. La dirigente della mia scuola ha ritenuto che il mio non fosse un caso di ricovero ospedaliere e ha fatto il decreto per la trattenuta per i primi dieci giorni. Io, invece, ritengo che la dirigente abbia commesso un errore di interpretazione del decreto Brunetta. Chi ha ragione? Nel caso come eventualmente posso far valere i miei diritti?"

Si concorda con l´operato della scuola.
Nel caso prospettato ricorre infatti  la fattispecie non di ricovero né tanto meno di periodo di convalescenza post-ricovero, ma semplicemente di un periodo di malattia coperto da certificato di struttura medica pubblica, quello del Pronto Soccorso a seguito dell´accertamento di incidente.
Si ricorda che il Pronto Soccorso è il servizio ospedaliero deputato alla gestione dell´urgenza/emergenza sanitaria che giunge agli ospedali dal territorio e funge da filtro al vero ricovero ospedaliero.
La nozione di ricovero è invece limitata ai casi di lunga degenza e terapie riabilitative, con esclusione pertanto delle situazioni contingenti. Lo ha stabilito la Corte Cassazione con sentenza n. 1436/1998.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1385


C’è ancora il vincolo della convivenza per richiedere il congedo biennale retribuito per assistere il genitore disabile?

Il congedo oggetto del quesito è disciplinato dall´art. 42, comma 5, del D.L.vo 151/2001, non novellato dal Collegato lavoro (legge 183/10).
L´articolo in questione è stato invece modificato e integrato da diverse sentenze della Corte Costituzionale, ultima fra queste la n. 19 del 19 gennaio 2009 che ha esteso ai lavoratori, figli, che assistono il proprio genitore in situazione di handicap grave, a condizione che siano conviventi e che non vi siano altre persone idonee a prendersi cura del genitore stesso, questa possibilità.
La Corte, rifacendosi alla stessa norma istitutiva, parla sempre genericamente di "figlio convivente", senza entrare nel merito delle più precise definizioni sul concetto di convivenza.
Lo ha fatto invece il Ministero del Lavoro con lettera circolare prot. 3884 del 18 febbraio 2010 che, proprio in riferimento all´esatta portata del termine "convivenza", si è così pronunciato: "al fine di addivenire ad una interpretazione del concetto di convivenza che faccia salvi i diritti del disabile e del soggetto che lo assiste, rispondendo, nel contempo, alla necessità di contenere possibili abusi e un uso distorto del beneficio, si ritiene giusto ricondurre tale concetto a tutte quelle situazioni in cui, sia il disabile che il soggetto che lo assiste abbiano la residenza nello stesso comune, riferita allo stesso indirizzo: stesso numero civico anche se in interni diversi."
Si segnala che questa tesi è stata anche confermata con messaggio del 4 marzo 2010, n. 6512 dall´ INPS, per il privato, che al riguardo ha rivisto una sua precedente interpretazione (cfr. messaggio del 2 settembre 2009, n. 19583).
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1386


E’ valido il certificato medico riportante la dicitura “….il paziente dichiara di essersi ammalato dal …..”?
"Cause problemi col sistema telematico, sono stata costretta a presentare in forma cartacea il certificato medico di malattia. Fin qui niente di strano. La scuola però il giorno dopo mi chiama e mi dice che non può accettare il certificato perché il suo tenore letterale lo fa assurgere piuttosto ad un´autocertificazione della malattia. Il medico ha infatti scritto nel detto certificato: ".....dichiara di essere ammalata dal giorno...".
Il medico curante non ha però intenzione di modificare quanto scritto perché sostiene essere perfettamente legale. Io a questo punto non so cosa fare. Potete aiutarmi?"

Il problema riguarda il caso assai delicato delle cosiddette diagnosi riferite dai pazienti.
In effetti il medico dovrebbe, in teoria, diagnosticare solo quanto da lui personalmente riscontrato. E´ però possibile e plausibile che alcuni stati morbosi di breve durata ma di elevata intensità inabilitante provochino disturbi che non siano visibili o che siano scomparsi all´atto della visita medica: per es. una crisi di emicrania, una nevralgia del trigemino, una crisi di vertigine acuta.
Il medico anche in questi casi deve rilasciare al paziente il certificato perché anche di fronte alla più subiettiva delle infermità egli non può escludere che quell´infermità sussista e non può contrastare o eludere l´interesse del paziente ad ottenere il certificato. In tal caso il medico deve certificare che il paziente "accusa" degli stati morbosi, formula idonea a lasciare al paziente la paternità e responsabilità di quanto egli dice al medico in merito ad infermità non obiettivabili"(cfr. Boll. O. M. di Roma e Prov., n.3, 1983).
Il medico potrà anche esprimere un giudizio (diagnosi e prognosi) basandosi sull´"attendibilità" della sintomatologia riportata dal paziente, sempre chiarendo che trattasi di patologia riferita. Ciò è stato confermato da autorevole giurisprudenza (Cass. Sez. lavoro, dec. n. 3332 del 17/4/90-27/3/91), che ha affermato che il giudizio sotteso alla prognosi non verte soltanto sul decorso futuro del fenomeno morboso ma concerne una valutazione complessiva dello stesso che sulla base della diagnosi e dello stato di avanzamento della malattia in atto ben può riferirsi al periodo antecedente al momento in cui la visita medica viene effettuata.
Conclusivamente, il certificato medico recante una "diagnosi riferita", rappresenta forse una certificazione un pò "al limite", ma con esso il medico, se lo sottoscrive regolarmente, attesta la veridicità di quanto dichiarato dal dipendente, assumendosene la responsabilità.
Non spetta pertanto alla istituzione scolastica validare o meno la detta certificazione.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1387



* Anagrafe personale docente: l´aggiornamento non è a carico dei docenti

I dati richiesti sono già contenuti nei fascicoli personali in possesso delle scuole

Giungono numerose segnalazioni da parte dei docenti riguardante la richiesta di compilazione di un modulo relativo all´aggiornamento dell´anagrafe dei docenti a tempo indeterminato.
La Gilda degli Insegnanti precisa che si tratta di una richiesta, finalizzata alla costituzione del "fascicolo personale" e che tale circolare non è indirizzata ai docenti, come erroneamente sembrano dichiarare alcuni impiegati delle scuole, bensì all´Istituzione scolastica.
I dati richiesti sono già contenuti nei fascicoli personali cartacei che sono redatti e custoditi dalle segreterie delle scuole.
E´ appena il caso di rilevare che l´adempimento burocratico della compilazione dei fascicoli non rientra in alcun modo nella competenza dei docenti.
Inoltre la legge pone esplicito divieto alle Pubbliche amministrazioni di richiedere dati o documenti già in possesso dell´Amministrazione stessa.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1389
Roma, 3 febbraio 2011

Il coordinatore nazionale
Rino Di Meglio



* Decreto Brunetta, l´amministrazione accoglie le nostre richieste

Resoconto dell´incontro al Miur

Come preannunciato, si è tenuto nel pomeriggio del 31 gennaio, un incontro al Miur su 2 punti all´ordine del giorno:
1. Il quadro della contrattazione d´istituto dopo la nota 439/2011 dell´USR Veneto.
2. DPCM sul merito e la valutazione delle scuole.
L´incontro sul primo punto è stato chiesto dalla FGU e da altre single sindacali per avere chiarimenti in merito all´orientamento dell´amministrazione dopo la nota dell´ex DG del Veneto C. Palumbo.
Il dott. Chiappetta, preso atto che la stessa direzione regionale, con successiva nota n.1438 del 27 gennaio 2011, ha precisato che non devono essere annullate le contrattazioni concluse, ha ribadito alcuni punti:

- la necessità di far valere i contratti già sottoscritti che devono restare in vigore per tutto l´a.s. 2010-11 e quindi non devono essere annullati;
- la presenza di una giurisprudenza ripetuta ancorchè non ancora consolidata, in cui il giudice del lavoro ha quasi sempre condannato l´amministrazione di fronte ad un´applicazione immediata del D.Lgs 150/2009 in assenza di chiari accordi contrattuali;
- la specificità del comparto scuola cui è difficile applicare tout court il D.Lgs 150/2009 senza chiarirne prima alcuni aspetti unici rispetto ad altri settori del pubblico impiego.

Il dott. Chiappetta ha inoltre ribadito che data la complessità del comparto scuola è indispensabile una bozza di modifica il decreto legislativo 150/2009, che al momento non è pensabile applicare automaticamente alla scuola: si attende pertanto una nota di chiarimento da parte del Ministero della Funzione Pubblica, nota che al momento ancora non c´è.
I rappresentanti dell´Amministrazione hanno ribadito che per tutto l´a.s. 2010/11 restano vigenti le norme derivanti dal CCNL e che emaneranno nel giro una settimana una direttiva per tutto il territorio nazionale anche al fi-ne di far luce su alcune ingerenze dei revisori dei conti.

Il coordinatore nazionale della FGU, Rino di Meglio, ha sottolineato come il Decreto Brunetta abbia invaso campi finora oggetto di contrattazione (come ad esempio l´assegnazione dei docenti ai plessi) ed ha chiesto una presa di posizione chiara ed inequivocabile da parte del Miur sulla materia.
Pertanto la Federazione Gilda Unams ritiene di continuare a sottoscrivere i contratti secondo quanto previsto dal vigente CCNL e di rifiutare qualsiasi revisione degli accordi già sottoscritti.
Il dott. Cosentino ha informato il tavolo di una richiesta formale di incontro da parte dell´ANP sulla questione ma ha anche ribadito l´intenzione dell´amministrazione a non riaprire le contrattazioni.

Riguardo il secondo punto all´ordine del giorno, l´amministrazione ha informato il tavolo circa l´assenza del dott. Biondi incaricato a relazionare sul tema del merito e della valutazione dei docenti.
Ha annunciato anche l´imminenza di un D.P.C.M. oramai alla firma del ministro Tremonti, il cui testo non è però ancora disponibile.
La notizia ha sollevato i malumori di tutto il tavolo. In particolar modo la FGU ha chiesto di rinviare l´incontro fino a quando il testo in oggetto non risulterà a disposizione di tutti.
Il dott. Cosentino ha accolto l´invito ribadendo che il piano di valutazione del merito diventerà concreto solo dopo l´approvazione del nuovo CCNL senza il quale nessun percorso di valutazione nelle scuole portà essere avviato.
L´amministrazione si è impegnata a convocare nell´arco di una settimana uno specifico incontro sulla materia.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1375

Un commento della Cisl: http://www.cislscuola.it/node/19596



* Formazione iniziale docenti, pubblicato il decreto

Dal  15 febbraio 2011 in vigore il nuovo modello formativo

Il 31 gennaio 2011 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 24 - Supplemento Ordinario n.23, il Decreto 10 settembre 2010, n. 249 - Regolamento concernente: «Definizione della disciplina dei requisiti e delle modalita´ della formazione iniziale degli insegnanti della scuola dell´infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, ai sensi dell´articolo 2, comma 416, della legge 24 dicembre 2007, n. 244». (11G0014).
Ora il decreto è legge dello Stato. Trascorso il periodo di vacatio legis sarà vigente a decorrere dal 15 febbraio 2011.
Rimangono tuttavia ancora da adottare i provvedimenti che riguardano l´attivazione dei percorsi di laurea magistrale e di Tirocinio formativo attivo da parte degli atenei, i contingenti di tutor, di aspiranti ammessi e i relativi bandi con l´indicazione delle date per le prove, la formulazione della prova nazionale per l´accesso al TFA e l´individuazione dei requisiti per le prove di accesso alle lauree magistrali.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1376



* Organici 2011-2012, informativa al Miur sull´organico di diritto

Ulteriori tagli, in preparazione la bozza di circolare

Il 2 febbraio si è svolto al Miur un incontro sugli organici di diritto per il prossimo anno scolastico.
Il dott. Chiappetta ha comunicato alle OO.SS. che l´organico di fatto per il corrente anno scolastico ha sforato il tetto previsto di circa 7.200 docenti, di cui 4.200 posti di docenti di sostegno e 3.000 di altri docenti, oltre ai 2.200 posti ata, ciò per l´impossibilità di comprimere ulteriormente gli organici di fatto, oltre a quanto già effettuato in diritto, impedendo quindi di conseguire totalmente gli obiettivi di risparmio previsti dall´articolo 64 della legge 133 del 2008.
Poiché il 2011/12 è l´ultimo anno del triennio in cui si devono attuare i tagli, ne sono previsti per 19.700 unità di docenti e 14.167 ata: ciò, ovviamente, non potrà che rendere invivibile la situazione nelle scuole statali.
Le OO.SS. all´unisono hanno chiesto, qualora dovesse essere impossibile evitare del tutto i tagli programmati, di differirli nel tempo. Nel prossimo incontro ci sarà consegnata la bozza della circolare concernente gli organici e la prima ripartizione degli stessi, ed ovviamente dei tagli, a livello regionale.
Una parte dei suddetti risparmi di organico sarà realizzata con:
1. l´ innalzamento di 0,10 unità nel rapporto alunni/classi;
2. l´estensione a 27 ore settimanali previste dalla riforma nelle classi I, II e III, con l´adozione del "maestro unico";
3. l´ulteriore eliminazione di 4.700 docenti specialisti di lingua Inglese sempre nella primaria;
4. la riduzione a 32 ore dei quadri orari settimanali delle III classi dell´istruzione professionale;
5. i tagli di 3.000 posti nei corsi serali della secondaria di II grado.
Per quanto riguarda l´istruzione professionale il Miur prevede un differimento del termine per le iscrizioni, perché svariate regioni hanno difficoltà con l´attivazione delle qualifiche triennali. Da parte sindacale, di rimando, per uniformità si è proposto di rinviare il termine per le iscrizioni per l'intera secondaria di secondo grado.
Nella primaria il tempo pieno già attivato sarà riconfermato, altrettanto dicasi per il tempo prolungato nella secondaria di primo grado; per le nuove richieste invece non si sa ancora niente.
In merito al dimensionamento il dott. Chiappetta si è espresso negativamente per quanto riguarda i tagli, in quanto sono stati compensati con l´attivazione dei CPA.
Per quanto riguarda invece i licei musicali si rinvia la discussione ad un prossimo incontro: attualmente i licei musicali concessi in Italia sono 37, mentre sono 5 i licei coreutici. In totale ne verranno concessi rispettivamente 40 e 10, quindi ex novo altri 3 licei musicali e 5 licei coreutici, a fronte delle 34 richieste dei primi e 9 per i secondi, già pervenute al ministero dalle varie regioni.
Il prossimo incontro è previsto per il 9 febbraio.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1384

Un commento della FlcCgil "Il brutto caso della formazione per l'insegnamento della lingua inglese nella primaria":
http://www.flcgil.verona.it/nazionale/governo/gelmini/11%201feb%20formazioneL2.htm



* Limiti di reddito per l'esonero dal pagamento delle tasse scolastiche per l'anno scolastico 2011/2012.

Circolare ministeriale n.9 prot. n. 749 del 3-2-2011: http://www.istruzione.it/web/istruzione/cm9_11




* Esami stato sec. II: materie seconda prova scritta e commissari esterni

Decreto Ministeriale n. 6 del 31/1/2011
"Individuazione delle materie oggetto della seconda prova scritta negli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio ordinari e sperimentali di istruzione secondaria di secondo grado – Scelta delle materie affidate ai commissari esterni delle commissioni – Anno scolastico 2010/2011."
http://www.istruzione.it/web/istruzione/dm6_11




* Certificazioni riferite ad alunni con DSA (legge n.170/09)

Nota dg del 3 febbraio 2011 pdf:
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/certificazioni-riferite-ad-alunni-con-dsa-legge-n-17009.html



* Scuole paritarie cessate dal 1° settembre 2010 – Aggiornamento elenco

Nota dg del 31 gennaio 2011 + elenco pdf:
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/scuole-paritarie-cessate-dal-1%C2%B0-settembre-2010-aggiornamento-elenco.html




* Dimissioni volontarie dal servizio dall’ 1-9-2011 – Risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro per chi matura 40 anni anzianità contributiva al 31.8.2011 – Trattenimento in servizio da 65 a 67 anni di età

Indicazioni operative per il personale docente, educativo e Ata Nota dg del 31 gennaio 2011 pdf e D.M. n. 99 del 28. dicembre 2010 – C.M. n. 100 del 29 dicembre 2010:
Sul sito dell'USR Veneto




* Valutazione docenti: firmato il decreto applicativo

Da Tecnica della scuola: "Il testo del decreto, di cui diamo una anticipazione, è formato da 16 articoli. Si potrà premiare non più del 75% dei docenti in servizio e sarà vietata la distribuzione "a pioggia". Sui siti delle scuole dovranno essere pubblicati nomi, curricoli e premi assegnati."
http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30788&action=view



* Collegato lavoro: anche per la Cassazione l'art. 32 è incostituzionale.

Corte di Cassazione - Ordinanza n. 2112 del 28-01-11
"Dopo il Tribunale di Trani, anche la Suprema Corte di Cassazione (ordinanza n. 2112 del 28 gennaio 2011) solleva questione di legittimità costituzionale dell’art. 32 della l. 183/2010 (c.d. “collegato lavoro”) per l’esiguità del risarcimento prevista in caso di apposizione illegittima del termine."
Avv. Francesco Orecchioni su Dirittoscolastico.it:
http://www.dirittoscolastico.it/corte_di_cassazione_-_ordinanza_n_2112_del_28-01-.html



* Formazione docenti neoassunti – a.s. 2010/2011

L'UST XII ha publicato la nota n. 1010 C12  del 1 febbraio 2011 con allegati i programmi dei seminari, l'elenco del personale docente ed educativo in formazione e la nota USR n. 582 C12 del 17 gennaio 2011.
Il 1° incontro si terrà presso ITIS “G. Marconi” il 10 febbraio 2011
http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=6931



* Assunzioni? No, tagli.

Da tuttoscuola
"La Gazzetta Ufficiale ha pubblicato il Dpr che autorizza l'assunzione a tempo indeterminato per l'anno scolastico 2010/2011 di 10mila insegnanti, 170 dirigenti scolastici e 6.500 unità di personale Ata.
E' bene, comunque, precisare che il provvedimento ha mero valore formale, perché quelle assunzioni sono già avvenute di fatto nei mesi scorsi e hanno avuto decorrenza dal 1° settembre 2010.
Anche lo scorso anno la pubblicazione del decreto per le assunzioni nei ruoli dal 2009-10 ebbe tardiva pubblicazione, generando, per qualche giorno, l'illusione di nuovi provvedimenti integrativi di quelli noti."
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/febbr2011/DPR_16670assunzioni.htm



* Legambiente scuola notizie

1. Class action del Codacons contro le classi affollate
2. Riforma del reclutamento docenti: verso i concorsi e gli albi regionali ?
3. Dati ISTAT sul pianeta istruzione: Italia arretrata rispetto all’Europa
4. Sempre meno tempo pieno nelle scuole medie
...
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2011/febbr2011/Newsletterscuola77gen2011.pdf



* Il TAR Lazio a favore della parità tra IRC e Materia alternativa

Il Tar del Lazio (S. 924/2011), ha annullato l'ordinanza del MIUR n. 44/2010 sugli esami di Stato, nella parte in cui discrimina il docente di attività alternative rispetto a quello di religione.
Secondo i giudici non è legittimo che"i docenti incaricati delle attività alternative all’insegnamento della religione cattolica si limitino a "fornire preventivamente ai docenti della classe elementi conoscitivi sull’interesse manifestato e sul profitto raggiunto da ciascun alunno", anziché partecipare anch’essi a pieno titolo alle deliberazioni del consiglio di classe concernenti l’attribuzione, nell’ambito della banda di oscillazione, del credito scolastico agli alunni che frequentano l’insegnamento alternativo.
http://www.gilda-unams.it/Federazione/index.php?option=com_content&view=article&id=642&catid=51&Itemid=1
Il testo della sentenza: http://www.gildavenezia.it/riforma/riformadoc/2011/TarLazio_924_1-2-2011.pdf



* Attività alternative: mancato pagamento docenti

L'USR Veneto sollecita il pagamento dei docenti con uan nota del 2 febbraio.

"OGGETTO:  Attività alternative all’insegnamento della Religione Cattolica.
                  Mancato pagamento docenti che svolgono ore eccedenti o nominati con contratto fino al termine delle attività didattiche.

Si sottopone all’attenzione delle SS.LL. quanto segue.

Questa Direzione Generale con nota prot. n. 10978 del 14 settembre 2010,  che si allega, ha provveduto a dare disposizioni ai Dirigenti Scolastici per l’organizzazione delle attività alternative indicate in oggetto precisando le modalità di nomina del personale docente nonché l’organo competente alla liquidazione del relativo trattamento economico (Direzioni Provinciali Economia e Finanze).

Si è ritenuto di precisare l’organo competente alla liquidazione del predetto trattamento economico in quanto a seguito di una serie di approfondimenti è risultato che il Bilancio del MIUR prevede specifici capitoli, analiticamente indicati nella nota citata, per il pagamento dei docenti che svolgono le attività alternative di cui trattasi – che, pertanto, non deve gravare sul bilancio delle Istituzioni Scolastiche.

La nota richiamata è stata trasmessa anche ai responsabili delle Ragionerie Territoriali dello Stato e delle Direzioni Provinciali dell’Economia e Finanze del Veneto con le quali questa Direzione aveva già avviato le necessarie interlocuzioni.

In questi giorni pervengono note di protesta e segnalazioni allarmate da parte degli interessati, dei dirigenti scolastici e delle organizzazioni sindacali, con le quali viene fatto presente che le Direzioni Provinciali dell’Economia e Finanze non hanno ancora provveduto a liquidare le competenze dovute ai docenti che svolgono le attività alternative all’insegnamento della Religione Cattolica, tramite ore eccedenti l’orario d’obbligo o con nomina di supplenza fino al 30 giugno 2011.

Da una nota recapitata a questo ufficio da un Dirigente scolastico, risulta che il Ministero dell’Economia e Finanze – Dipartimento dell’Amministrazione Generale, del Personale e dei servizi – Direzione centrale dei Sistemi Informativi e dell’Innovazione, in data 23 novembre 2010, in risposta a numerosi quesiti, ha inviato alle Direzioni Territoriali dell’Economia e Finanze la seguente risposta:

“Oggetto: Attività alternative all’insegnamento della Religione Cattolica.

A seguito delle numerose richieste di chiarimenti in merito alla competenza del pagamento delle ore per attività alternativa all’insegnamento della religione cattolica, si comunica che questo Servizio è in attesa di ricevere risposta alle note inviate al Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato, Ispettorato Generale di Finanza e Ispettorato Generale per gli Ordinamenti del Personale e l’Analisi dei Costi del Lavoro Pubblico, per una definitiva  soluzione della questione”.
                                                                                                                                                                    Il Dirigente

Premesso quanto sopra ed al fine di risolvere definitivamente la questione illustrata si pregano le SS.LL. di intervenire presso i competenti uffici del MEF affinché impartiscano  le conseguenti disposizioni agli uffici periferici e vengano finalmente retribuiti i docenti citati.

Restando in attesa di notizie in merito si coglie l’occasione per inviare cordiali saluti.

                                    IL VICE DIRETTORE GENERALE
                                         F.to   Roberto Spampinato"











Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009


I materiali che rendo disponibili in rete, salvo diversa indicazione, si intendono pubblicati con licenza Creative commons per i testi e LGPL per il software (qui trovate una traduzione italiana non ufficiale)

Creative Commons License
This opera by Flavio Filini is licensed under a Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia License.