Attenzione, sindacalista cattivo
(Grazie a Rossella per il disegno ...)
La pagina principale del sito






Archivio Novembre 2010



30 novembre 2010


* Come sopravvivere all'ammazzaricorsi

Legge 183 del 4 novembre 2010

"L'art. 32 della L.183/2010, cosiddetto collegato lavoro, ha previsto tutta una serie di decadenze e disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo determinato.

Fra queste l'impugnative per il licenziamento, anche per ipotesi non previste dal novellato art.6 della L. 604/1966; per ipotesi di azioni di nullità del termine apposto al contratto di lavoro; nel caso di trasferimento del lavoratore; nel caso si intenda contestare la legittimità di un contratto a tempo determinato, etc..

Il termine imposto è di 60 gg. dall'entrata in vigore della menzionata legge (ossia il 22.01.2010), quale data ultima per far valere i citati diritti in via giudiziale o con atto scritto extragiudiziale (anche con l'intervento dell'organizzazione sindacale) idoneo a rendere nota la volontà del lavoratore di far valere i propri diritti.

Detta impugnativa è inefficace se entro 270 gg non viene promosso il giudizio o comunicata richiesta di conciliazione o arbitrato.

Il termine per impugnare decorre dalla data di entrata in vigore della legge (ossia, come detto, il 22.01.2010) o dalla data di scadenza dei termini in cui si manifesta il pregiudizio in danno del lavoratore.

Per cui qualsivoglia diritto riguardante le supplenze conferite negli anni pregressi è opportuno, in via prudenziale, reclamarli entro la data del 22.01.2010, a pena di decadenza, secondo le richiamate modalità.

Per ulteriori informazioni è possibile telefonare il lunedì di ogni settimana dalle ore 17 alle ore 19 al recapito telefonico 328/0563426.
f.to Avv. Tommaso de Grandis"

In proposito una approfondita argomentazione sul sito Filodiritto.com "Il regime dei licenziamenti antecedenti all’entrata in vigore del Collegato lavoro" del Prof. Mario Meucci: http://www.filodiritto.com/index.php?azione=visualizza&iddoc=2101



* La nuova conciliazione dopo il collegato lavoro

La nota circolare del 25 novembre del Ministero del lavoro con indicazioni sulle nuove modalità dettate dall'art. 31 della L. 183 del 2010
http://www.lavoro.gov.it/NR/rdonlyres/C29716F5-44B9-4907-8D79-4116BE713794/0/nota_circolare25112010.pdf
Un articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30292&action=view
L'analisi della Cgil in una lunga scheda: http://3.flcgil.stgy.it/files/pdf/20101125/scheda-flc-cgil-commento-su-legge-183-del-4-novembre-2010-collegato-lavoro-novembre-2010.pdf



* Cara Scuola . . . Perché nessuno si indigna più?

L'accorato editoriale del segretario dello Snals di Venezia: http://www.snalsvenezia.it/news/news_notizia.asp?NewsID=2814



* Proroga delle RSU

Le RSU non decadono alla data del 30 novembre 2010
Lo chiarisce l´Aran che con la nota n. 10700 del 26 novembre richiama quanto disposto dall´art. 65, comma 3, del D.Lgs n. 150/2009 e, con riferimento al termine del 30 novembre 2010, precisa che non sembra assumere carattere perentorio, in quanto condizionato dalla definizione dell´Accordo Quadro sui nuovi comparti e aree di contrattazione.

Poiché tale Accordo è ancora in fase di negoziazione e rappresenta comunque uno strumento essenziale per l´individuazione dei nuovi ambiti di riferimento per la prossima competizione elettorale, l´Aran ritiene che le RSU tuttora vigenti non debbano decadere alla data del 30 novembre, ma debbano proseguire nello svolgimento delle proprie funzioni fino al prossimo rinnovo elettorale. E dovranno inoltre mantenere invariate tutte le prerogative a loro riconosciute dalle disposizioni legislative e contrattuali vigenti.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=127&area=RSU&id=1215



* Assenze brevi, va nominato il supplente

L´USR della Basilicata fornisce alcune precisazioni per una corretta gestione delle supplenze
Il 22 novembre scorso il Direttore Generale dell´Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata con la nota prot. n. 7934 inviata ai dirigenti scolastici della Regione è intervenuto sul tema della corretta gestione delle supplenze brevi, dopo l´emanazione della nota ministeriale n. 9839 del 8 novembre 2010.
Il procedimento delle supplenze brevi, si legge nella nota, è connesso alla garanzia del diritto allo studio degli studenti, costituzionalmente garantito, nonché al rispetto del C.C.N.L. dei docenti. Pertanto a fronte di assenze del personale docente deve conseguentemente provvedersi alla nomina dei supplenti.
Non risulta invece praticabile, laddove dovessero sussistere casi, la soluzione organizzativa di accorpare le classi in caso di assenze brevi del personale docente; ciò non solo non è previsto da alcun regolamento, ma, puntualizza l´USR, costituisce di fatto, sia pure in via temporanea, una modifica dell´organico non autorizzata, la costituzione di pluriclassi e la violazione di qualsiasi norma di sicurezza.
Appare altresì impraticabile la ipotesi di utilizzare personale docente delle scuole primarie impegnato in compresenza, ovvero docenti di " sostegno", per sostituire il personale assente.
Infatti ove esiste la compresenza, la stessa rappresenta un elemento di rinforzo e supporto didattico alla classe di riferimento, per cui un diverso e motivato utilizzo deliberato dal collegio dei docenti, deve essere parte di un progetto educativo alternativo che coinvolga il personale interessato. Il docente di sostegno, d´altro canto, svolge la sua delicata e complessa funzione come supporto alla classe del disabile di riferimento.

Resta fermo che trattasi di indicazioni operative date dall´Ufficio scolastico della Basilicata, ma i riferimenti sostanziali e completi ivi enunciati non possono non valere per l´intero territorio nazionale.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=126&area=Supplenze&id=1216



* Misure di accompagnamento alla riforma dell'USR Veneto

- Nota dg del 30 novembre 2010 pdfallegati zip - link al sito dell'USR con i risultati di un questionario per le scuole
- L'USR ha inoltre predisposto tre piattaforme interattive (moodle) destinate ai docenti dei licei, degli istituti tecnici e degli istituti professionali "per favorire il confronto, lo scambio e le buone pratiche in tema di Riforma" Nota dg del 30 novembre 2010 pdf



* Primi soldi alle private: più di 15 milioni nel Veneto

Tabella di riparto regionale 4/12 del cap. 2738 e.f. 2010, periodo Settembre - Dicembre 2010 ( 1° acconto per l'a.s. 2010/11)
VERONA: Scuola dell'Infanzia 2.371.948,73 Scuola Primaria con convenzione 792.216,78  Scuole Secondarie di I e di II grado 181.269,22 Totale 3.345.434,73
Veneto: infanzia 11.762.026,21 primaria  3.456.384,95 secondaria 577.721,55  totale 15.796.132,71
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/wp-content/uploads/2010/11/A_UST_su_primo_acconto_2010_11.pdf



* 4 (quattro) Euro per alunno alle statali

Fondi per il Pof sempre più scarsi (127milioni in tutto)
"Rispetto alle previsioni iniziali si tratta di 3milioni di euro in meno: un taglio di 1milione per coprire le spese delle missioni internazionali, due milioni per pareggiare le mancate entrate degli aumenti dei pedaggi bloccati dal Tar. Alle scuole 4 euro per alunno."
La scoraggiante analisi di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30292&action=view



* Proroga termini adesione Fondo Espero

Secondo la Cisl Lombardia il prossimo mercoledì 1 dicembre sarà firmato all’ARAN l’Accordo per prorogare al 31.12.2015 l’adesione al Fondo di pensione complementare Espero per coloro che erano in servizio prima del 2001 e che avevano come scadenza per l’adesione il 31.12.2010.
http://www.pinodurantescuola.com/?p=9609



* Natura e finalità della discrezionalità in materia di valutazioni scolastiche - corretta formulazione di griglie.

Tar Lombardia (Brescia) - Sentenza n. 4056-2010 su dirittoscolastico.it: http://www.dirittoscolastico.it/tar_lombardia_brescia_-_sentenza_n_4056-2010.html
"La corretta formulazione delle griglie di valutazione è materia di discrezionalità tecnica, che può senz'altro essere contestata dinanzi al giudice amministrativo, ma soltanto nel caso in cui la decisione amministrativa sia stata incoerente, irragionevole o frutto di errore tecnico.
Il sindacato giurisdizionale in materia di valutazioni scolastiche, indirizzate non a selezionare i più meritevoli in base a parametri preordinati, come nelle prove concorsuali, ma a garantire un'efficace formazione dei giovani, secondo le finalità proprie dell'istruzione pubblica, è aspetto delicato. Dette finalità, infatti, possono configurare la non ammissione alla classe superiore non come soccombenza rispetto ad altri soggetti, né come giudizio in assoluto negativo, ma come riconoscimento della necessità che alcuni singoli scrutinati rafforzino le proprie cognizioni di base, per affrontare senza sofferenza e maggiori possibilità l'ulteriore corso degli studi. Correlativamente l'interesse degli allievi e dei genitori, esercenti la patria potestà, deve identificarsi non nel perseguimento in ogni caso della cosiddetta promozione, ma nel corretto esercizio della potestà pubblica, finalizzata alla migliore possibile formazione culturale degli studenti."



* Precari

Convocazioni USP Verona:
- scuola infanzia 3 dicembre http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=6606
- secondaria II grado 2 dicembre: http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=6607



* Insegnanti, tutti brava gente?

di Marina Boscaino Il Fatto Quotidiano, 29.11.2010
Vale la pena leggerlo: http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2010/nov2010/brava_gente.htm



* Adro: giudice, scuola esponga tricolore

Tribunale accoglie ricorso Cgil, Sole Alpi e' simbolo partito
dall'ANSA, 30.11.2010
(ANSA) - 30 NOV - La scuola di Adro (Brescia), diventata famosa per i circa 700 simboli del Sole delle Alpi che campeggiavano nell'istituto scolastico, voluti dal sindaco leghista Oscar Lancini, dovrà esporre la bandiera italiana e quella dell'Unione Europea.
Lo ha stabilito il Tribunale civile di Brescia, accogliendo un ricorso della Cgil, ordinando anche la rimozione definitiva 'a spese del Comune' del 'simbolo partitico'
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2010/nov2010/esponga.htm



* LA TRUFFA DELLA BUONUSCITA

di Michele Napoli: http://www.michelenapoli.it/pagine/QuotaB.htm



* Sanzioni disciplinari

Commento e raccolta normativa di Dario Cillo: http://www.gildavenezia.it/normativa/schede/codice_disciplinare-2010.pdf



* Cosa cambia nella contrattazione d'Istituto?

La scheda della Gilda di Venezia: http://www.gildavenezia.it/rsu/rsu_documenti/2010/RIFLESSI_DLGS-150_contrattazione-istituto.pdf



* Precari

Tre selezioni "Procedura comparativa per un collaboratore per la srl Provincia di Verona-Turismo" sul sito della Provincia di Verona
http://portale.provincia.vr.it/


25 novembre 2010

* Convocazione assemblee territoriali


Il primo gruppo di assemblee:

martedì 30 novembre:


- Presso il liceo Galilei di Verona (VR 05 SANTA LUCIA, VR 10 BORGO ROMA EST, VR 11 BORGO ROMA OVEST. VR 12 GOLOSINE, VR 13 CADIDAVID PRIMO LEVI, VR 22 BUTTAPIETRA, Liceo Scientifico G. GALILEI, IT Commerciale L. EINAUDI)

- Presso CD Bovolone "Scipioni": (IC  BOVOLONE F. CAPPA,  IC OPPEANO, IC RONCO ALL'ADIGE G. BALDO, IC ZEVIO S. GIOVANNI BOSCO, CD BOVOLONE SCIPIONI, IC CEREA F.LLI SOMMARIVA, CD CEREA OLGA VISENTINI,  IS CEREA Ist.d'Istr. Sup. L. DA VINCI)

- Presso IC Badia Calavena

Mercoledì 1 dicembre: IC S. Giovanni Ilarione

Giovedì 2 dicembre:

- Presso ITC Marco Polo (IC VR 08 CENTRO STORICO, IC VR 09 VALDONEGA, Liceo Classico SCIPIONE MAFFEI,
IT Commerciale LORGNA-PINDEMONTE, IC VR 18 VERONETTA E PORTO, Liceo Scientifico G. FRACASTORO, IPI Artigianato G.GIORGI, IT Commerciale MARCO POLO, IP Servizi Commerciali M.SANMICHELI)

- Presso IC Cavaion (IC CAPRINO V.SE MONS. L.GAITER, IC GARDA FLORESTE MALFER, IC MALCESINE DON A. MORETTO, IS GARDA, IC BARDOLINO FALCONE E BORSELLINO, IC CASTELNUOVO DEL GARDA A.MONTINI,
IC CAVAION G. FRACASTORO, IC PESCHIERA D/G F. CHIARLE, IP Serv. Alb.e Rist. L.CARNACINA)

- Presso IC Zevio

Venerdì 3 dicembre

- Presso Liceo Cotta di Legnago (IC CASALEONE BENEDETTO CROCE, IC MINERBE  B. BARBARANI, IC SANGUINETTO, IC VILLABARTOLOMEA  C. EDERLE, CD LEGNAGO 1° circ. - COTTA, CD LEGNAGO 2° circ. - PORTO, SM LEGNAGO FRATTINI-CASETTE-CAVALCASELLE, Liceo Classico G. COTTA, I.P. AGRIC. AMB. ALB. E TUR., IT Industriale SILVA, Ist.d'Istr. Sup. M. MINGHETTI)

- Presso IC Fumane (IC DOLCE' PERI DON CESARE SCALA, IC FUMANE B. LORENZI, IC NEGRAR E. SALGARI)


Oggetto: convocazione assemblea sindacale
La  scrivente Organizzazione Sindacale Federazione Gilda Unams  – GILDA degli INSEGNANTI,   ai   sensi   dell’art.8   del   CCNL   2006/2009   del   comparto  scuola comunica che è convocata  un’assemblea sindacale del PERSONALE DOCENTE di ogni ordine e grado

Con il seguente O.d.G.:
− Nuove sanzioni disciplinari alla luce del Decreto Brunetta:  D. L .vo  150/2009;
− La nuova contrattazione  dopo il decreto Brunetta;
− Le mani di Tremonti sulla buonuscita: dal TFS al TFR;
− Associazione Docenti art. 33;
− Supplenze temporanee;
- Varie ed eventuali
Si invita la S.V. a darne tempestiva comunicazione tramite circolare interna e affissione all’albo ai sensi dell’art.8,comma7, CCNL 2006/2009.
La presente serve anche come richiesta d’aula attrezzata per proiettare slide con PC.




* Scatti di anzianità: preoccupa incertezze sulle risorse per il 2011 e 2012

Impegni generici, manca la certificazione dei risparmi da impiegare

"Esprimiamo soddisfazione per la piena restituzione degli scatti di anzianità relativi al 2010, ma ci preoccupa fortemente l´incertezza sulle risorse da destinare al 2011 e al 2012".

Così il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, commenta la bozza di decreto interministeriale sulle progressioni di carriera consegnata ai sindacati dal ministero dell´Istruzione dopo l´incontro svoltosi la settimana scorsa a viale Trastevere.

"Per quanto riguarda il 2010 - spiega Di Meglio - il recupero degli scatti di anzianità avverrà a tutti gli effetti, grazie ai 320 milioni di risparmi derivanti dai tagli agli organici. Un risultato che ci soddisfa, perché rende finalmente giustizia ai docenti che rischiavano il blocco delle progressioni di carriera.

Allo stesso tempo, però, - sottolinea il coordinatore nazionale - esprimiamo forte preoccupazione per l´incertezza sulle risorse da destinare al 2011 e al 2012: nel testo del decreto, infatti, manca la certificazione dei risparmi da impiegare per i gradoni dei prossimi due anni. L´impegno, dunque, è del tutto generico e suscita perplessità".

Roma, 25 novembre 2010
Ufficio stampa Gilda degli Insegnanti
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1209

Scatti di anzianità, pronto il decreto
Resoconto dell´incontro al Miur
In data 23 novembre, al M.I.U.R. è stata consegnata la bozza definitiva (non ancora firmata) del Decreto interministeriale riguardante le disposizioni sulla destinazione delle somme di cui all´art. 64, comma 9 della Legge 133/2008 in applicazione dell´art.8, comma 14 della Legge 30 luglio 2010, n. 122, del Ministro della Pubblica Istruzione di concerto con il Ministro dell´Economia e delle Finanze.
Tale decreto prevede che le risorse di cui all´art.64, c. 9 della L.133/2008 pari ad € 351.000.000, siano ripartite nel modo seguente:
- 320.000.000 € siano destinati al riconoscimento delle posizioni di carriera e stipendiali e dei relativi incrementi economici per l´anno 2010 del personale docente, educativo ed A.T.A.;
- la restante somma di 31.000.000 € viene utilizzata per l´attivazione dei progetti sperimentali per la valutazione delle scuole e il "merito" degli insegnanti.
Per quanto riguarda l´anzianità degli anni 2011/2012 l´art.4 del suddetto decreto prescrive che le economie realizzate (pari al 30%) siano prioritariamente utilizzate per il recupero degli scatti di
anzianità.
La delegazione Gilda ha espresso le proprie perplessità e dubbi sul risparmio delle economie per gli anni 2011/2012 e il conseguente ripristino degli scatti di anzianità.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1200



* Mobilità 2011-2012, nuovo incontro al Miur

Il resoconto dell´incontro: http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1205
Ricollocazione sul posto di lingua degli insegnanti di scuola primaria e mantenimento della titolarità della sede per il docente soprannumerario in organico di fatto.



* Pensioni, la procedura on line vale solo per le domande di cessazione

Per l´accesso al trattamento pensionistico permangono le modalità operative in uso
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1206



* Previdenza complementare, incontro all´Inpdap

Il resoconto dell´incontro di venerdì 19 novembre 2010
Durante l´incontro, cui hanno partecipato le OO.SS. della scuola e del pubblico impiego, è stata illustrato il progetto "Un giorno per il futuro" che prevede seminari a tappeto a livello territoriale presso i vari enti che fanno capo all´Inpdap, per formare ed informare in emerito alla previdenza complementare integrativa di quella obbligatoria la cui redditività e copertura previdenziale si riducono progressivamente nei confronti delle leve che sono entrate o entrano più tardi nel mondo del lavoro.

Entrando in argomento, si è focalizzata l´attenzione sulla legge 122/10 che dispone la doppia modalità di calcolo (TFS al 31/12/10 e TFR dal 01/01/11) ai fini pensionistici perfino per coloro che avevano maturato 18 anni di contribuzione entro il 31/12/95.

La nostra delegazione, nel richiedere l´emanazione di disposizioni più chiare, ad integrazione della circolare 17/10, in merito alle modalità di calcolo della base pensionabile ai fini del TFS/TFR entro e dopo il 31/12 ed agli eventuali benefici di natura previdenziale derivanti dall´adesione o meno alla previdenza complementare entro la suddetta data, ha rappresentato l´esigenza dello spostamento in avanti del termine previsto dalla legge citata, onde consentire un´informazione più capillare e soprattutto esaustiva sui pro ed i contro derivanti dall´adesione volontaria.

Commentando lo scarso successo di Espero, sottoscritto attualmente appena dall´8% dei dipendenti, precari compresi della scuola, cui stanno per aggiungersi, sempre nel pubblico impiego, Sirio e Perseo, la nostra delegazione ha ritenuto carente non solo l´informazione, ma ha puntato il dito soprattutto contro lo scarso contributo statale che dovrebbe essere decisamente più consistente ed ha invocato la defiscalizzazione totale o parziale delle quote versate dagli aderenti, defiscalizzazione che, successivamente, è stata indicata quale soluzione per il decollo della previdenza complementare anche da altre sigle sindacali.

Abbiamo inoltre stigmatizzato l´attuale impossibilità dell´Inpdap di certificare le situazioni contributive del personale non aderente ad Espero e suggerito l´invio, almeno con cadenza quinquennale a tutto il personale, di estratti contributivi, alla stregua di quanto operato dall´Inps col progetto ARPA, onde consentire la verifica incrociata delle situazioni individuali.

I vertici Inpdap, in merito alle eccezioni e proposte della Federazione Gilda Unams, hanno riconosciuto le estreme difficoltà in cui versano per la scarsa collaborazione da parte degli Uffici Scolastici Territoriali che arrecano un danno all´Erario addebitando i riscatti in prossimità delle domande o dell´età pensionistica.

Hanno confermato l´emanazione di notizie più complete, precisando che non c´è alcuna differenza fra l´opzione volontaria TFS/TFR e quella d´ufficio, ed hanno comunicato che sta per essere emanato un provvedimento che rinvia di almeno 5 anni il termine per l´opzione TFS/TFR.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1196



* Precari e scatti di anzianità, Cuneo fa il bis

Nuova sentenza favorevole per i docenti precari che da anni lavorano nel mondo della scuola

Nella giornata di martedì 16 novembre 2010, presso il Tribunale del Lavoro di Saluzzo, si è avuta la seconda sentenza della provincia di Cuneo per il ricorso giurisdizionale, patrocinato dalla Gilda degli Insegnanti  di Cuneo, e condotto dal legale Avv. Maria Grazia Galliano dello studio Galliano-Rosso di Alba, a favore dei Docenti precari che da anni lavorano nel mondo della scuola.

Rispetto alla sentenza di Alba, il Tribunale di Saluzzo ha nominato fin da subito, in sede giudiziale un esperto (CTU) incaricato di valutare il danno economico derivato dal mancato riconoscimento dell´anzianità di servizio.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1184



* Graduatorie prioritarie, ripubblicazione degli elenchi definitivi

Il termine slitta al 25 novembre

Il Miur con la nota 10188 del 18 novembre 2010 ha disposto al 25 novembre la proroga delle funzioni e la riproduzione degli elenchi prioritari definitivi.
La proroga rispetto al termine già comunicato si sarebbe resa necessaria per consentire agli uffici periferici di effettuare operazioni di rettifica delle domande presentate. Infatti, dall´esame di detti elenchi è emerso che molti aspiranti non hanno il requisito del servizio dichiarato nella domanda.
Le tipologie più frequenti di errore verificate sono:
- accoglimento di domande relative ad aspiranti il cui servizio "fino al termine delle attività didattiche" inizia dopo dicembre, senza essere preceduto da un servizio quale "nomina in attesa dell´avente diritto"; tale servizio, non essendo di 180 giorni, non può essere considerato requisito valido;
- accoglimento di domande relative ad insegnamenti  per i quali l´aspirante non è a pieno titolo nelle graduatorie provinciali;
- accoglimento di domande relative ad aspiranti che hanno i 180 giorni di servizio frammentati e non, in unica soluzione, o frutto di proroga o conferma, sulla stessa istituzione scolastica.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1185



* INPS: Disciplina rateazione crediti

http://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?iPDFIDNews=683




* Il TG FGU edizione 19 novembre 2010
 REGIA, MONTAGGIO & RIPRESE SUHEL HASSOUN, GIORNALISTA ESTER TREVISAN
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?id=1195
Si parla di restituzione degli scatti di anzianità (buone notizie), di "merito"; di domande di pensione on-line; di aumento del finanziamento alle scuole private; delle nuove procedure per il contenzioso.



* Chiedeto alla Gilda

Domande frequenti sul sito nazionale, a cura di Gina Spadaccino
In caso di sciopero il dirigente scolastico non organizza la modifica o sospensione del servizio. L’omissione integra un comportamento antisindacale?
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1187

Le attività di assistenza e vigilanza alla mensa possono essere retribuite col F.I.S.? Come quantificare l’eventuale compenso?
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?id=1188



* Il numero di dicembre di Professione docente

Sommario Pag. 1 - Poche speranze, per la scuola? Di Renza Bertuzzi. - Pag. 3 - Un ritorno al passato. Di Fabrizio Reberschegg. - Pag. 4 - Grande la confusione, troppe le strumentalizzazioni. Di Fabrizio Reberschegg. - Pag. 5 - La nostra protesta continua - Turismo scolastico. Di Chiara Moimas - Pag. 6 - Federalismo: purché sia una fonte di ricchezza e non d´impoverimento delle nostre libertà.  Di Michele Ainis. -  Pag. 7 - L´impeachment degli italiani. Di Bruno Telleschi. - Pag. 8 - Di quanti minuti le ore (scolastiche)? Di Gina Spadaccino. - Pag. 9 - ...ma la rinascita del sistema della scuola statale non può prescindere dalla valorizzazione del lavoro dei docenti. - Di Gianfranco Meloni. - Pag. 10 - Tu chiamale, se vuoi, sponsorizzazioni.... Di Maria Teresa Natale. - Pag. 11 - Vita in provincia.
http://www.gildaprofessionedocente.it/prd201012/



* Personale della scuola – nuove norme in materia disciplinare

Nota dg del 24 novembre 2010 pdf – nota MIUR -
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/personale-della-scuola-nuove-norme-in-materia-disciplinare.html



* Personale della scuola – adempimenti per avvalersi dei benefici previsti della legge n. 104/92 o dalla legge n. 68/99

Nota dg del 19 novembre 2010 pdf: http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/wp-content/uploads/2010/11/ACCERTAMENTI_D.I._30_luglio_2010_n_165.pdf



* Indicazioni per la valutazione dello stress lavoro-correlato

"Sono state approvate dalla Commissione consultiva per la salute e sicurezza sul lavoro, durante la seduta del 17 novembre 2010, le indicazioni necessarie per la valutazione del rischio da stress lavoro-correlato, ai sensi e per gli effetti di cui agli articoli 6, comma 8, lettera m-quater, e 28, comma 1-bis, del D.lgs. n. 81/2008."
L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30246&action=view con il testo della circolare



* Valutazione docenti

L'articolo di Tecnica della scuola con la posizione del PD: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30240&action=view
e le schede della Cisl: http://www.cislscuola.it/node/19529



* Finanziamenti private, il monito dei vescovi: non toccate quei fondi

"A parlare è il segretario generale, monsignor Mariano Crociata: non cita gli aumenti previsti dal maxiemendamento correttivo, ma ricorda i vantaggi economici che ha Stato nel far frequentare un milione e mezzo di alunni negli istituti non statali. E poi indica la via da percorrere: effettiva parità, finanziamento alla scuola, buono scuola e detrazioni fiscali. Parlano anche le associazioni cattoliche: il budget 2011 comunque ridotto del 2%." Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30233&action=view



* Programma annuale

Il commento della Cgil alla circolare Miur:
http://www.flcgil.verona.it/nazionale/governo/gelmini/10%2016nov%20programmaAnnuale.htm



* Scrutini e insegnanti RC

Tar Lazio - Sentenza n. 33433-2010 (Scrutini finali e ruolo degli insegnanti di religione cattolica).
Gli IRC e quelli di materia alternativa partecipano alla votazione sull'assegnazione del credito
http://www.dirittoscolastico.it/tar_lazio_-_sentenza_n_33433-2010.html



* Permessi retribuiti ex art. 15 c.2, CCNL 2006/2009 Comparto Scuola.

Restano un diritto. La motivata lettera della Gilda Venezia: http://www.gildavenezia.it/normativa/schede/permessi_retribuiti-diritto.pdf
e
FERIE - CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA: il CCNL non si tocca!
Piero Morpurgo dalla Gilda degli insegnanti di Vicenza, 24.11.2010

Circola nelle sedi di contrattazione integrativa una nuova 'leggenda': poiché i dirigenti non hanno più a disposizione i 10 minuti per il recupero della frazione oraria i permessi per motivi di famiglia previsti dal CCNL andranno in ridotti. A tale proposito si osserva:

1) la gestione del recupero della frazione oraria è avvenuta spesso in forme discutibili e difforme dalle norme vigenti;

2) IL CONTRATTO NON PUO' ESSERE MODIFICATO IN SENSO PEGGIORATIVO pertanto E' VIGENTE E INTOCCABILE l'art. 13.9. Le ferie devono essere fruite dal personale docente durante i periodi di sospensione delle attività didattiche; durante la rimanente parte dell'anno, la fruizione delle ferie è consentita al personale docente per un periodo non superiore a sei giornate lavorative. Per il personale docente la fruibilità dei predetti sei giorni è subordinata alla possibilità di sostituire il personale che se ne avvale con altro personale in servizio nella stessa sede e, comunque, alla condizione che non vengano a determinarsi oneri aggiuntivi anche per l'eventuale corresponsione di compensi per ore eccedenti, salvo quanto previsto dall’art. 15, comma 2.

DUNQUE ESISTONO CIRCOSTANZE PER CUI I 6 GIORNI DI FERIE POSSONO ESSERE TRAMUTATI IN 6 gg. DI PERMESSI PER MOTIVI DI FAMIGLIA SENZA ONERI PER IL DOCENTE (RICERCA DEL SOSTITUTO) E INFATTI l'art 15.2 dice: Il dipendente, inoltre, ha diritto, a domanda, nell'anno scolastico, a tre giorni di permesso retribuito per motivi personali o familiari documentati anche mediante autocertificazione.

Per gli stessi motivi e con le stesse modalità, sono fruiti i sei giorni di ferie durante i periodi di attività didattica di cui all’art. 13, comma 9, PRESCINDENDO DALLE CONDIZIONI PREVISTE IN TALE NORMA. Non facciamoci imbrogliare: abbiamo diritto per motivi di famiglia a giorni 3 + 6 (ovviamente se qualcuno fa il furbo danneggia la categoria).
http://www.gildavenezia.it/com/Archivio/2010/nov10/ferie.htm



* Sull'obbligatorietà dei corsi sulla sicurezza

dalla Gilda degli insegnanti di Vicenza, 20.11.2010
http://www.gildavenezia.it/rsu/rsu_documenti/2010/obbligo-sicurezza.htm



* Reclutamento dirigenti: firmato il D.P.R.

La notizia pubblicata da Orizzonte scuola: "Firmato il Decreto del Presidente della Repubblica D.P.R. 17/11/2010 per l'avvio del concorso per i nuovi dirigenti scolastici. Il passaggio successivo sarà la registrazione alla corte dei Conti, a cui seguirà l'emanazione del bando."
http://www.orizzontescuola.it/node/12544



18 novembre 2010

* Contenzioso: la conciliazione non è più obbligatoria

Nelle cause di lavoro, a partire dal 24 novembre, la conciliazione potrà essere tentata direttamente dal giudice (prevedibilmente con più possibilità di spingere le parti ad un accordo rispetto alle procedure attuali).
L'analisi in un articolo di Italia Oggi: http://www.gildains.it/public/documenti/1181DOC-382.pdf
E una dettagliata ricostruzione della Cisl: http://www.cislscuola.it/node/19527



* Scatti di anzianità, sanata ingiustizia nei confronti dei docenti

Soddisfazione per la restituzione degli scatti di anzianità, ma forte preoccupazione per il progetto di sperimentazione relativo alla valutazione dei singoli docenti.

Comunicato stampa

È questa, in sintesi, la posizione assunta dalla Gilda degli Insegnanti in merito all´incontro svoltosi questa mattina a viale Trastevere fra i sindacati e il ministro della Pubblica Istruzione, Mariastella Gelmini.

"Il ministro - spiega il coordinatore nazionale, Rino Di Meglio - ha assicurato che oggi pomeriggio ci sarà consegnata la bozza del decreto interministeriale che disporrà la restituzione delle progressioni di carriera per il triennio 2011-2013 grazie al 30% dei risparmi derivanti dai tagli agli organici. Si tratta di un risultato importante - commenta Di Meglio - che sana una pesante ingiustizia perpetrata ai danni della scuola, costretta a pagare doppiamente il prezzo della manovra a causa del blocco dei contratti, previsto per tutti i dipendenti pubblici, e degli scatti di anzianità".

Per quanto riguarda, invece, i due progetti presentati dal ministro Gelmini per introdurre in quattro città italiane la sperimentazione del merito delle scuole (Pisa e Siracusa) e degli insegnanti (Torino e Napoli), Di Meglio esprime "forte preoccupazione", riferendosi soprattutto all´iniziativa che coinvolge i docenti.

"A quanto ci risulta - afferma il coordinatore nazionale della Gilda - i parametri di valutazione riguarderanno il gradimento di genitori e alunni nei confronti degli insegnanti. Per la Gilda, invece, il merito di un docente si misura in base al livello di conoscenza della materia insegnata e alla sua capacità di trasmetterla agli studenti".

Nel corso dell´incontro, inoltre, Di Meglio ha chiesto alla Gelmini "di invertire la rotta rispetto a una scuola che, in questi anni, ha valorizzato l´impegno nei cosiddetti proiettifici e nello svolgimento di compiti amministrativi che spesso non sono attinenti alla funzione docente".

Roma, 18 novembre 2010
Ufficio stampa Gilda degli Insegnanti
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1183



* La Gelmini: comunicati stampa prelettorali? Dal merito dei docenti all'Antartide

L'Ufficio Stampa del miur ha diramato oggi un comunicato su alcuni progetti sperimentali per la valutazione di scuole e docenti.
Visti i problemi e le approssimazioni che accompagnano la "riforma", le preoccupazioni sono legittime.
"Scuola, al via i progetti per valorizzare il merito Premi agli istituti e ai docenti migliori Gelmini: "E' un giorno storico":
http://www.istruzione.it/web/ministero/cs181110bis
Ricerca, Gelmini: continua impegno dell'Italia in Antartide: http://www.istruzione.it/web/ministero/cs181110



* La contrattazione d'istituto rimane in vigore

Le norme cambiano continuamente e sono state diffuse notizie errate sulla contrattazione d'istituto.
Sull'argomento TUTTE le organizzazioni sindacali della scuola hanno inviato una lettera congiunta di diffida ai dirigenti scolastici veronesi.
http://www.gildaverona.org/allegati/2010DiffidaContrattazione.pdf



* Valutazione

"Poiché le formiche non sudano perché mai gli studenti dovrebbero rispondere a un questionario sulle possibili motivazioni del sudore e della stanchezza delle formiche?E perché mai  gli insegnanti dovrebbero vedersi valutare su risposte date a domande didatticamente discutibili?"
di Piero Morpurgo, Gilda degli insegnanti di Vicenza 17.11.2010
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2010/nov2010/valutazione.htm
Un'altra documentata analisi dalla Gilda Vicenza sulle tendenze alla certificazione e alla valutazione e ... sulle loro incoerenze.



* Mobilità 2011-2012, prosegue la trattativa

Resoconto dell´inconto al Miur di martedì 16 novembre 2010
Anche quest´anno i trasferimenti e i passaggi di cattedra e di ruolo saranno disposti applicando le regole sulle classi di concorso pre-riforma. Lo hanno reso noto i rappresentanti dell´amministrazione scolastica a margine di un incontro che si è tenuto stamattina a viale Trastevere, nell´ambito della contrattazione per il rinnovo del contratto annuale sui trasferimenti e i passaggi.
La relazione completa: http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=71&area=Mobilit%C3%A0&id=1178



* Scuole italiane all'estero

Ministero_Affari_EsteriPubblichiamo integralmente il messaggio del MAE avente ad oggetto il contingente posti di ruolo aa.ss. 2011-12 2012-13 2013-14
http://www.gilda-unams.it/Federazione/index.php?option=com_content&view=article&id=564&catid=42&Itemid=94



* Manuale per la prevenzione delle malattie infettive nelle comunità infantili e scolastiche

I materiali del convegno sul sito dell'USR



* Materiali della Conferenza di Servizio per Dirigenti Scolastici degli Istituti Professionali

Area di Professionalizzazione curricolare: attività di Alternanza Scuola Lavoro e di Alternanza Scuola Lavoro in Impresa Formativa Simulata sul sito dell'USR:
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/scaricabili-i-materiali-della-conferenza-di-servizio-per-dirigenti-scolastici-degli-istituti-professionali.html



* Precari: sentenza positiva anche a Verona

Il testo della sentenza



* Precari: le proposte della Cgil

http://www.flcgil.it/scuola/precari-scuola-operazione-centomila.flc



* Turismo scolastico: la protesta funziona

Il Museo Egizio scrive alla Gelmini: http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2010/nov2010/crollano_gite.htm



* Iniziative di protesta

Anche lo Snals di Venezia propone la sospensione delle attività: http://www.snalsvenezia.it/news/news_notizia.asp?NewsID=2808



* Congedo di maternità e adozioni internazionali

"Deve essere riconosciuto il congedo di maternità anche in caso di interruzione delle procedure di adozione internazionale."
L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30163&action=view



* Personale ATA: part-time supplente dopo due mesi di servizio

Per il personale a T.D. è sempre possibile ottenere il Part-Time in ogni momento mentre per il personale ATA a T.I. la domanda è a scadenza e il part-time decorre dall'a.s. successivo.
L'analisi del caso sul sito dell'ANPA: http://www.tuttoata.it/home/index.php?view=article&id=144:part-time-supplente-dopo-due-mesi-di-servizio&format=pdf



13 novembre 2010


* Il TG FGU edizione 12 novembre 2010

 REGIA, MONTAGGIO & RIPRESE SUHEL HASSOUN, GIORNALISTA ESTER TREVISAN
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?id=1177
Si parla degli scatti di anzianità, "merito"; sanzioni disciplinari; tagli degli organici di sostegno



* Gilda vince ancora in tribunale: illegittima la reiterazione dei contratti a tempo determinato

Altra importante sentenza a Cuneo
Nella giornata di lunedì, 8 novembre 2010, presso il Tribunale del Lavoro di Alba, si è avuta la prima sentenza della provincia di Cuneo per il ricorso giurisdizionale, patrocinato dalla GILDA degli INSEGNANTI di Cuneo, e condotto dal legale Avv. Maria Grazia Galliano dello studio Galliano-Rosso di Alba, a favore dei Docenti precari che da anni lavorano nel mondo della scuola.
Il ricorso riguarda decine di docenti, appartenenti al gruppo dei "precari storici" e mira al riconoscimento della illegittimità del comportamento del Ministero dell´Istruzione, nel continuare ad assumere per più anni lo stesso Docente senza che il rapporto di lavoro si trasformi da Tempo Determinato a Tempo Indeterminato, e nel discriminare il lavoro a tempo determinato, non consentendo ai docenti né la regolare progressione stipendiale né - nella maggior parte dei casi - la copertura economica dei mesi di luglio e agosto di ciascun anno.
La sentenza in oggetto riguarda un primo gruppo di 6 Docenti associato alla Gilda degli Insegnanti e in servizio nella provincia di Cuneo.
Il dispositivo
- dichiara illegittime le sequenze dei contratti a tempo determinato stipulati dai vari ricorrenti con il Ministero della Pubblica Istruzione
- condanna il Ministero a risarcire, nei limiti della prescrizione, il danno subito dai docenti individuato nella differenza tra quanto effettivamente percepito e quanto i ricorrenti avrebbero dovuto percepire se fossero stati da subito assunti con contratto a tempo indeterminato
- fissa la data del 28 gennaio 2011 per l´accertamento di quanto effettivamente spetta ad ogni singolo ricorrente lasciando aperta la possibilità per le parti di raggiungere un accordo transattivo.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=72&area=Territorio&id=1176



* Mobilità, riprende il confronto al MIUR

Resoconto dell´incontro

Giovedì si è svolto al MIUR il previsto incontro per la stipula del CCNI concernente la mobilità per l´ anno scolastico 2011/12.
Prima di entrare in argomento, da parte sindacale si è invitata la dott.ssa Palermo, che ha presieduto l´incontro per conto dell´amministrazione, a far emanare una nota di chiarimento finalizzata ad invitare i dirigenti scolastici ad iniziare e/o a proseguire regolarmente la contrattazione integrativa d´istituto, in quanto preordinata al funzionamento dell´istituzione scolastica ed all´utilizzo delle risorse provenienti dal FIS.
La Dott.ssa Palermo ha comunicato che proprio nella giornata odierna un gruppo di lavoro misto MIUR/F.P. stava sviscerando la questione che a breve avrebbe trovato una soluzione, che si spera possa essere emanata nei prossimi giorni, onde evitare un inutile e deleterio contenzioso che, a tutt´oggi, ha visto soccombenti i dirigenti, in quanto non ci sono le condizioni nè per modificare, nè per rinviare le suddette contrattazioni.

La dott.ssa Di Pasquale del sistema informativo ha comunicato che le domande di mobilità per il prossimo anno scolastico saranno presentate on line anche per le superiori, con una modulistica non più prefincata ma compilata ed allegata direttamente dagli interessati, affermando che il programma sarà migliorato mediante l´aggiunta alle scuole del nome dei rispettivi comuni, ma ha dovuto ammettere - dietro una precisa richiesta della nostra delegazione - che, contrariamente a quanto dato per certo l´anno scorso, il sistema informativo non è in grado di esentare chi la domanda l´ha già presentata l´anno scorso  dalla ripetizione delle dichiarazioni dei servizi e della continuità maturata all´atto della presentazione della domanda, in quanto non si è creata l´apposita banca dati.

Su questo punto la nostra delegazione ha chiesto all´amministrazione di esentare comunque gli interessati dalla presentazione della modulistica relativa alla dichiarazione dei servizi e della continuità (modelli D ed F), in quanto tali dati sono già in possesso delle singole istituzioni scolastiche che dovrebbero limitarsi a validare gli anni dichiarati dagli interessati. Mentre l´amministrazione ha comunicato che valuterà la proposta, una O.S. si è dichiarata nettamente contraria ad attuare la tanto auspicata semplificazione amministrativa invocata da svariati anni dalla Gilda degli Insegnanti. L´accreditamento al sistema informativo effettuato l´anno scorso da parte di chi aveva presentato domanda di mobilità resta valido anche per il prossimo anno scolastico.

Conclusa questa informativa, si è passati ad enunciare le tematiche generali che le varie OO.SS. intendono discutere nei prossimi giorni.
La nostra delegazione ha evidenziato la necessità di:

1) regolamentare una volta per tutte la valutazione del servizio prestato nelle scuole paritarie, dato che in Emilia Romagna ed in Piemonte erano state emanate dai rispettivi DD.GG. regionali disposizioni che ne consentono la valutazione, in netto contrasto col CCNI sulla mobilità che non la consente;
[...]
5) far chiarezza nella costituzione delle cattedre relative al biennio in cui sarà operante la riforma nel prossimo anno scolastico ed in quelle riguardanti il triennio rimasto col vecchio ordinamento;
[...]
Secondo la nostra delegazione, inoltre, l´amministrazione deve farsi carico di far applicare in modo corretto presso le singole istituzioni scolastiche e gli UU.SS.TT. le tabelle di confluenza dei vari insegnamenti nei casi di atipicità che incidono notevolmente nella formulazione degli organici e nella salvaguardia delle titolarità e/o nelle dichiarazioni di soprannumerarietà.

Sarebbe opportuno, infine, rinviare di un anno l´applicazione delle nuove classi di concorso che incideranno notevolmente nella mobilità.

Al tavolo di confronto si è proposto di rivedere l´applicazione della L. 104/92, per quanto riguarda l´assistenza ai disabili, nel rispetto delle recenti modifiche normative, e si è concordato di portare in discussione, a partire dal prossimo 24 novembre, le proposte di modifiche al CCNI.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=71&area=Mobilit%C3%A0&id=1175



* Cessazioni dal servizio per l´a.s. 2011-2012, informativa al MIUR

Resoconto dell´incontro
Nella giornata di martedì si è svolto un incontro al MIUR per l´informativa concernente i pensionamenti 2011/12.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=97&area=Previdenza&id=1174



* Frullato superiori: Come cambia la valutazione degli alunni

Il Ministero fornisce indicazioni operative per l´a.s. 2010-2011
Al fine di assicurare l´ordinato e sereno svolgimento degli scrutini periodici e finali nel corrente anno scolastico, il MIUR ha fornito indicazioni operative concernenti la valutazione degli apprendimenti.

I voti nelle discipline, che con la riforma non hanno subito mutamenti sostanziali, dovranno continuare ad essere espressi utilizzando i criteri del previgente ordinamento. Mentre, per le discipline che hanno subito modifiche inconciliabili con il precedente assetto, i collegi dei docenti valuteranno caso per caso. Ma dovranno tenere conto degli orientamenti che emergeranno in apposte conferenze di servizio, che saranno indette dai Direttori regionali. Ciò vale per le classi prime che sono interessate dalla riforma.

Tutto come prima, invece, per le classi successive, che andaranno ad esaurimento fino alla graduale entrata a regime dei nuovi ordinamenti.

Questi, in sistesi, i chiarimenti contenuti nella nota prot. n. 3320, emanata dal Ministero dell´istruzione il 9 ottobre scorso.

L´amministrazione ha fatto presente che si tratta comunque di situazioni provvisorie, che saranno sanate dopo che saranno apportate le opportune modifiche al regolamento sulla valutazione previste dall´art.14, comma 8 del D.P.R.122/2009.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=100&area=Valutazione&id=1172



* Permessi e precedenze, il Collegato è in Gazzetta

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge 4 novembre 2010, n. 183
La legge delega sui permessi, i congedi e le aspettative è stata pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 243/L della Gazzetta Ufficiale n. 262 , del 9 novembre 2010.
Il provvedimento, che è stato denominato "Legge 183/2010", reca anche alcune disposizioni specifiche sulle precedenze nella mobilità previste dalla legge 104/92 e sui permessi per chi assiste i disabili.
Dispone una modifica del codice di procedura civile che consentirà ai docenti e agli Ata di adire il giudice del lavoro senza passare dalla conciliazione.
E´ prevista anche una norma che dispone espressamente la possibilità di fruire di un periodo di aspettativa di 12 mesi per dedicarsi ad un´altra attività lavorativa, senza incorrere nelle incompatibilità previste dall´art. 53 del decreto legislativo 165/2001.
La Legge 183 inizierà a dispiegare effetti a partire dal 24 novembre 2010.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=77&area=Assenze%20e%20permessi&id=1170

Legge n. 183/2010 – c.d. Collegato al Lavoro Il testo della Legge sul sito di Pino Durante: http://www.pinodurantescuola.com/?p=9089



* Precari: Elenchi prioritari e disoccupazione

U.S.R. per il Piemonte – Circolare Regionale n° 400  Prot. n° 12621 del 12/11/2010 – Precedenza assoluta assegnazioni supplenze di competenza dei dirigenti scolastici – Indennità di disoccupazione – Sintesi normativa 
Sul sito di Pino Durante: http://www.pinodurantescuola.com/?p=9190



* Le incompatibilità per il personale della scuola

In quali casi è possibile svolgere un “secondo lavoro”?   Articolo tratto dalla Rivista “Sinergie di Scuola” n° 2 di ottobre 2010
Sul sito di Pino Durante: http://www.pinodurantescuola.com/?p=9148



* Attività sportiva scolastica a.s. 2010-11 – chiarimenti

Modalità da rispettare per l’inizio dell’attività sportiva scolastica
Nota dg del 10 novembre 2010 pdfelenco 9 novembre pdf  sul sito dell'USR



* Paritarie, raddoppiati (quasi) i fondi: da 130 a 245 milioni

"La decisione nel maxiemendamento al ddl di stabilità. Proteste da sindacati, associazioni e opposizione per la tendenza alla privatizzazione dell’istruzione di Stato. Dubbi anche sul fatto che prima i finanziamenti venivano “filtrati” degli Usr, mentre ora andrebbero direttamente agli istituti." http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30153&action=view



* Concorso dirigenti scolastici: il Dpr alla firma del Capo dello Stato

"Sembra avvicinarsi il termine per l’avvio del concorso per il reclutamento dei dirigenti scolastici. Lo schema di decreto è stato inviato alla firma del Presidente Napolitano. Il Miur si appresta a mettere a punto gli adempimenti procedurali per lo svolgimento del concorso."
http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30141&action=view



* Allievo disabile - diritto alle ore di sostegno necessarie anche in deroga al rapporto docenti alunni - diritto al risarcimento del danno esistenziale - sussistenza.

Tar Sardegna - Sentenza n. 2457-2010: http://www.dirittoscolastico.it/tar_sardegna_-_sentenza_n_2457-2010.html



* Il Tar del Lazio ricorda le regole cui devono uniformarsi i consigli di classe nelle operazioni di scrutinio.

Con la sentenza (n. 31634 del 25 agosto 2010), il Tar Lazio ribadisce l’obbligatorietà della presenza di tutti i docenti, stante la natura di “collegio perfetto” dell’organo collegiale. http://www.dirittoscolastico.it/tar_lazio_-_sentenza_n_31634-2010.html



* Geografia in lingua spagnola (Cl. A052)

L'Ufficio XII ha pubblicato la graduatoria definitiva per la copertura di un posto di insegnamento di Geografia in lingua spagnola (Cl. A052) presso il Liceo Europeo “Agli Angeli” di Verona. http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=6438



* Il decreto salvaprecari si rivela una truffa

Un articolo del "PUMA Precari Unicobas Movimento Autogestito" pubblicato su orizzonte scuola: http://www.orizzontescuola.it/node/12397



* Supplenze e risorse finanziarie

L'ANP chiede al Ministero di coordinare le interpretazioni che arrivano da diverse Direzioni: http://www.orizzontescuola.it/node/12389



* La scuola dell’obbligo in Finlandia

Dall’intervista fatta da Jeanne Claire Fumet a Claude Antilla per il Cafè Pédagogique pubblicata sul sito ADI: http://www.adiscuola.it/adiw_brevi/?p=4642



* Statuto dei lavori

Attenzione, il Governo vuole "riformare" anche lo Statuto dei lavoratori:
Inviata alle parti sociali una bozza del disegno di legge delega: http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/PrimoPiano/20101112_statutodeilavori.htm


9 novembre 2010


* SCATTI PRECARI: Ultima chiamata!

E' stata pubblicata oggi sulla Gazzetta Ufficiale la LEGGE 4 novembre 2010, n. 183  (collegato lavoro)
"Deleghe al Governo in materia di lavori usuranti, di riorganizzazione di enti, di congedi, aspettative e permessi, di ammortizzatori sociali, di servizi per l'impiego, di incentivi all'occupazione, di apprendistato, di occupazione femminile, nonche' misure contro il lavoro sommerso e disposizioni in tema di lavoro pubblico e di controversie di lavoro. (10G0209) (GU n. 262 del 9-11-2010  - Suppl. Ordinario n.243)"
L'entrata in vigore del provvedimento è fissata quindi al  24/11/2010
Dall'entrata in vigore del provvedimento, ci sono 60 giorni (quindi 23 gennaio 2010) per proporre ricorso contro l'illegittima reiterazione dei contratti a termine. In proposito vedere anche le notizia nella pagina principale del nostro sito e l'accurata analisi pubblicata dal sito della Gilda Venezia: http://www.gildavenezia.it/com/Archivio/2010/nov10/tempo_stringe.htm
Passate parola!



* Scatti di anzianità: risorse disponibili, ok dalla Ragioneria dello Stato

Finalmente una buona notizia.

La Ragioneria generale dello Stato, infatti, ha certificato la disponibilità dei fondi da destinare alle progressioni di carriera degli insegnanti che hanno maturato, o matureranno, il passaggio di gradone entro il 2010. Della questione si discuterà in un incontro, fissato per il 17 novembre alle 18 a viale Trastevere, fra il ministro dell´Istruzione, Mariastella Gelmini, e i sindacati.

La cifra ammonta a 359 milioni di euro, cioè il 30% dei risparmi derivanti dai tagli agli organici.

"E poiché per corrispondere gli scatti maturati nel 2010 sono sufficienti 320 milioni - spiega la Gilda degli Insegnanti - ne avanzeranno 39 per il cosiddetto merito. I conti tornano anche per il prossimo anno, per il 2012 e per gli anni successivi: a fronte di un fabbisogno stimato per il 2011 pari a circa 600 milioni, è prevista una disponibilità di 664 milioni, mentre dal 2012 in poi i circa 900 milioni annui necessari per garantire il pagamento degli scatti di anzianità sarà coperta da 957 milioni di euro l´anno. Per poter liquidare le spettanze retributive - afferma la Gilda - adesso non resta che aspettare il decreto interministeriale, la cui emanazione dovrebbe avvenire entro la fine di novembre. Ci auguriamo - conclude la Gilda - che il provvedimento disponga la piena restituzione dei gradoni e che non nasconda qualche cavillo per ostacolarne il ripristino".

Roma, 9 novembre 2010
Ufficio stampa Gilda degli insegnanti
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1160



* Prof assente? Si deve nominare il supplente

Il ministero chiarisce con una nota interna la necessità e le indicazioni per le supplenze brevi

Il Miur con nota prot. n. 9839 inviata ieri ai propri direttori regionali risponde alle pressanti segnalazioni riguardanti la difficoltà delle istituzioni scolastiche nell´assicurare la piena funzionalità delle attività didattiche in caso di assenza temporanea del personale docente.

Nel confermare le indicazioni già fornite con la nota n. 14991 del 6 ottobre 2009, la nota ribadisce l´obbligo di provvedere alla sostituzione del personale assente temporaneamente " prioritariamente con personale della scuola in soprannumero o con ore a disposizione o di contemporaneità non programmata in applicazione di quanto previsto dall´art. 28, commi 5 e 6, del CCNL/07 ed, in subordine, mediante l´attribuzione di ore eccedenti a personale in servizio e disponibile nella scuola fino ad un massimo di 6 ore settimanali oltre l´orario d´obbligo."

Ricorda però la nota che "l´istituto delle ore eccedenti, considerato l´ammontare limitato delle risorse disponibili.....ha natura emergenziale ed ha come finalità lo specifico obiettivo di consentire la sostituzione immediata e limitata nel tempo del docente assente, in attesa della nomina del supplente temporaneo avente diritto."

Pertanto, nel rispetto della normativa, nel caso in cui le soluzioni indicate (sostituzione con personale in esubero, con ore a disposizione, con attribuzione di ore eccedenti nel limite delle risorse assegnate) non risultino praticabili o sufficienti, i dirigenti scolastici, al fine di garantire ed assicurare il prioritario obiettivo del diritto allo studio e della piena funzionalità delle attività didattiche, possono provvedere alla nomina di personale supplente in ogni ordine e grado di scuola anche nel caso di assenza del titolare per periodi inferiori a 5 giorni nella scuola primaria, come previsto dall´art. 28, c. 5 del CCNL e a 15 giorni nella scuola secondaria.

Per le supplenze nella scuola dell´infanzia e primaria fino a 10 giorni si potrà ricorrere alla procedura semplificata regolata dall´art. 5, c. 6 e art. 7, c. 7 del vigente Regolamento delle supplenze.

Viene anche chiarito che per la retribuzione delle sostituzioni non è possibile utilizzare il Fondo d´Istituto che ha le finalità definite nell´articolo 88 del CCNL 2006/2009. http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1168



* Contrattazione di istituto: anche le OOSS dell´Emilia Romagna diffidano i dirigenti

Dopo il documento delle Organizzazione sindacali sarde anche in Emilia Romagna le OOSS procedono con una lettera unitaria di diffida.

Il documento unitario in cui FLC-CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS- Confsal e la Federazione Gilda Unams dell´Emilia Romagna denunciano il tentativo di manomettere la contrattazione di istituto.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1159
[...] Senza riprodurre il dettato normativo del fondamentale articolo 6 del CCNL, alla cui attenta lettura si rimanda, sottolineiamo come le materie della organizzazione del lavoro, dell´articolazione dell´orario di lavoro, della utilizzazione del personale, delle assegnazioni, dei diritti sindacali e individuali, dell´utilizzo del FIS, siano il cuore della contrattazione di istituto anche dopo l´entrata in vigore del Decreto Legislativo citato.[...]



* Sanzioni disciplinari, ecco la circolare ministeriale: da leggere

Reintrodotta la sospensione cautelare. Confermata la nostra netta contrarietà.

Come previsto, è stata emanata in data odierna la circolare  ministeriale n. 88 recante "Indicazioni e istruzioni per l´applicazione al personale della scuola delle nuove norme in materia disciplinare introdotte dal decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150"
Alla circolare sono allegati:
- Tabella 1 - Procedimento disciplinare per tutto il personale scolastico ai sensi del D.Lgs. 150/2009.
- Tabella 2 - Personale A.T.A.: infrazioni, sanzioni disciplinari e sospensione cautelare.
- Tabella 3 - Personale docente: infrazioni, sanzioni e sospensione cautelare.
- Tabella 4 - Dirigenti scolastici: infrazioni, sanzioni e sospensione cautelare.

Nel testo si rinvengono alcuni passaggi che sono frutto di nostre richieste: l´obbligo di motivazione e il rinvio al principio della libertà di insegnamento.
Resta invece ferma la nostra netta contrarietà rispetto alla tesi avanzata dall´amministrazione secondo la quale sarebbe comunque sopravvissuta la possibilità di disporre la sospensione cautelare.
Come annunciato dal coordinatore nazionale, Rino Di Meglio, per tutelare i docenti la FGU non risparmierà alcun mezzo legale.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=1157

La pagina del sito Miur, con la nota di trasmissione: http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot3310_10

Decreto legislativo n. 150 del 27.10.2009 Attuazione della legge n. 15 del 4.3.2009, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni. (Testo in vigore dal 15.11.2009). (G.U. 31.10.2009, n. 254 - S.O. n. 197).
Gli artt. 67, 68 e 69
http://www.gildavenezia.it/normativa/archivio_norme/2009/L15-2009_art67_oggetto_sanzioni.htm
http://www.gildavenezia.it/normativa/archivio_norme/2009/L15-2009_art68_applicazione_codice_disciplinare.htm
http://www.gildavenezia.it/normativa/archivio_norme/2009/L15-2009_art69_disposizioni_disciplinari.htm



* Proteste, la Cgil ci riprova: con lo sciopero

"Il 17 novembre 2010 la FLC CGIL ha proclamato uno sciopero generale per tutti i settori della conoscenza, ancora un'ora per scuola - statale e non statale - AFAM e formazione professionale, quattro ore o l'intera giornata per università e ricerca"
http://www.flcgil.it/attualita/sindacato/17-novembre-lavoratori-e-studenti-insieme-per-il-futuro-del-paese.flc



* Mentre la Cisl vuole parlare

Il Miur convoca i sindacati proprio il 17 novembre: oggetto dell'incontro: la destinazione al personale della scuola della quota del 30% delle economie realizzate con la manovra sugli organici.
"Si profila, dunque, la possibilità di chiudere positivamente una vertenza che ha visto, in questi mesi, la CISL Scuola in prima fila nel cercare e trovare - in un confronto mirato ai risultati possibili e non alla sterile propaganda di se stessi - soluzioni atte a rimuovere una pesante e ingiusta penalizzazione della categoria, già sottoposta al blocco triennale del contratto.
Con lo stesso spirito la CISL Scuola valuterà attentamente le proposte che il Ministro avanzerà nel corso dell'incontro, convinta che per le politiche retributive del personale restino, comunque, quelle negoziali le sedi giuste e opportune, da salvaguardare e privilegiare."
http://www.cislscuola.it/node/19510



* Idv: presidi elettivi e scuole fuori dal pubblico impiego

La proposta riportata da Tuttoscuola: http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2010/nov2010/presidi_elettivi.htm



* La successione delle norme sulla scuola

Sul sito di edscuola: http://www.edscuola.it/archivio/norme/programmi/scenario_normativo.pdf



*  Sussiste il diritto di accesso a certificazione medica prodotta ai fini della L. 104/1992,

qualora richiesta previo oscuramento del nome e della diagnosi.

Sebbene la documentazione richiesta contenga potenzialmente dati cd. sensibilissimi poichè idonei a rivelare lo stato di salute di una minore, in considerazione delle modalità con le quali l'interessata stessa chiede di accedervi (previo oscuramento del nome della minore e della relativa diagnosi), non si rileva in concreto alcuna compromissione del diritto alla riservatezza.
Tar Puglia - Sentenza n. 3789-2010
http://www.dirittoscolastico.it/tar_puglia_-_sentenza_n_3789-2010.html



* Licei, Verona chiede nuovi indirizzi

L'assessore provinciale all'Istruzione Marco Luciani ha concluso ieri i lavori delle Commissioni di Distretto, convocate per discutere e decidere in merito alla nuova offerta formativa dagli Istituti Superiori del territorio veronese.
Per l'anno scolastico 2010/2011 è stata chiesta l'attivazione di nove nuovi indirizzi e quattro nuove specializzazioni di indirizzi già presenti (articolazioni).
Le proposte delle Commissioni passeranno ora alla Regione del Veneto che dovrà pronunciarsi in merito entro la fine dell'anno. Alle riunioni delle Commissioni, convocate e coordinate dalla Provincia, hanno preso parte l’Ufficio Scolastico di Verona, i sindaci dei comuni sedi di istituti superiori e, con funzione consultiva, i dirigenti scolastici ed una rappresentanza delle categorie economiche e delle parti sociali.
Sul sito del quotidiano www.infoverona.it i dettagli: http://infoverona.it/news/index.php?option=com_content&task=view&id=14223&Itemid=2



* Elenchi prioritari a.s. 2010/2011. Supplenze temporanee. PROROGA - CONFERMA

Dall'USR Veneto: MIUR/AOODRVE/UFF.III/15054/C7 Venezia,  8 novembre 2010
OGGETTO:  D.M. 30 luglio 2010, n. 68. Elenchi prioritari a.s. 2010/2011.
                       Supplenze temporanee. PROROGA - CONFERMA

Con riferimento all’oggetto pervengono a questa Direzione numerosi quesiti relativi alle proroghe e/o alle conferme  delle supplenze, conferite sulla base delle graduatorie d’istituto, dopo la definizione degli  elenchi prioritari.
Con nota di quest’Ufficio  prot.  n. 10909 del 10/09/10 è stato precisato che, prima della pubblicazione degli elenchi prioritari,  le supplenze dovevano essere conferite in via definitiva.
Pertanto, considerato che le supplenze già conferite sono definitive, nel caso dovesse rendersi necessaria una proroga o una conferma, la supplenza temporanea deve essere prorogata o confermata, per ragioni di continuità didattica, nei riguardi del medesimo supplente già in servizio (art. 7 punti 4  e 5 del Regolamento supplenze D.M. 131 del 13/06/2007).
Ne consegue che gli iscritti negli elenchi prioritari hanno diritto ad essere interpellati solo per nuove supplenze.

IL DIRIGENTE   
f.to Rita Marcomini



* Valutazione: dopo il frullato superiori

Indicazioni operative per l'anno scolastico 2010-2011, sul sito della Gilda Treviso: http://www.gildatreviso.it/attachments/214_CM_Valutazione_firmata.doc



6 novembre 2010

* Appuntamenti JOB&Orienta

Orario: 9.00-18.00 – ingresso libero www.veronafiere.it/joborienta
"La fabbrica delle competenze: 150 anni di lavoro, impresa e formazione" è il tema principale della ventesima edizione di Job & Orienta.
Nella giornata inaugurale, giovedì 25 novembre, proiezione del filmato “150 anni di lavoro, impresa e formazione”. A seguire l’intervento del Ministro Maurizio Sacconi a confronto con i giovani presenti in sala.
Il pomeriggio è invece dedicato a “L’alternanza scuola-lavoro e l’apprendistato”, con la presentazione di esperienze eccellenti di orientamento e avvicinamento al mondo del lavoro.
L’edizione 2010 tratterà anche dei cambiamenti dell’istruzione tecnica; la presentazione dei progetti nazionali di “Innovadidattica” sul nuovo obbligo di istruzione e quelli veneti promossi dall’Ufficio Scolastico Regionale sul tema.



* Permessi studio 150 ore

La Circolare USR Veneto del 3 novembre (dal sito Gilda PD): http://www.gildapadova.it/public/doc/circolare%20presentazione%20domande%20permessi%20d%20s%20%202011.doc



* Convenzione per gli iscritti Gilda

La Gilda ha stipulato una convenzione con Eurocqs per la concessione di prestiti al personale della scuola a condizioni agevolate (cessione del quinto, etc).
Il volantino informativo; il sito eurocqs.it



* INPDAP: termini procedimenti

L'Inpdap ha pubblicato il regolamento previsto dalla L. 69/2009 che stabilisce i termini dei procedimenti di durata superiore a 30 giorni riguardanti persone fisiche (pensioni etc).
http://www.inpdap.it/archiviofile/normativa/interna/02-07-2010REGdelN204.pdf



* Il TG FGU edizione 5 novembre 2010 

REGIA, MONTAGGIO & RIPRESE SUHEL HASSOUN, GIORNALISTA ESTER TREVISAN
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?id=1151
Si parla del blocco dei compensi aggiuntivi e del blocco delle attività aggiuntive; di contratto scuole cattoliche e produttività; di domande permessi 150 ore; di borse di studio universitarie



* Sanzioni disciplinari, lunedì la circolare

Accolte in parte le richieste avanzate dalla FGU

E´ prevista per lunedì prossimo la pubblicazione della circolare sulle sanzioni disciplinari dei docenti e del personale Ata.
Il testo del provvedimento accoglierà una richiesta avanzata dalla Gilda, perché espliciterà l´obbligo, per i dirigenti scolastici, di motivare debitamente le sanzioni. Ciò per impedire interventi sanzionatori non adeguatamente ponderati e per consentire ai destinatari delle sanzioni di difendersi adeguatamente, fondando le eventuali azioni legali sulla piena conoscenza del percorso argomentativo adottato dall´amministrazione per la decisione.

La nostra delegazione, inoltre, ha chiesto e ottenuto, insieme agli altri sindacati, che nella circolare venisse ricordato ai dirigenti scolastici che in nessun caso è possibile sindacare il comportamento dei docenti nell´esercizio della libertà di insegnamento garantita dall´art. 33 della Costituzione.

La circolare, però, reintrodurrà attraverso un intervento interpretativo la sospensione cautelare che, per contro, è stata espressamente abrogata dal legislatore. La FGU ha rappresentato all´amministrazione la propria netta contrarietà, evidenziando che la reintroduzione di questo istituto collide apertamente con lo spirito del decreto 150/2009, che ne ha disposto la cancellazione.

La delegazione della FGU, inoltre, ha messo in guardia l´amministrazione dai rischi di responsabilità penali che potrebbero insorgere a carico dei dirigenti scolastici, qualora dovessero infliggere sanzioni ingiuste. In particolare per quanto riguarda i docenti, per i quali la disciplina sanzionatoria è ancora interamente regolata dalla legge. Una eventuale violazione delle disposizioni disciplinari, unita a un comportamento intenzionale del dirigente scolastico, qualora dovesse causare un danno ingiusto nei confronti di un docente, potrebbe integrare, infatti, l´abuso d´ufficio.

L´amministrazione ha ritenuto di non inserire alcun riferimento a tale rischio. In ogni caso, i docenti che dovessero essere fatti oggetto di sanzioni ingiuste potranno rivolgersi presso le nostre sedi provinciali, dove sarà loro offerta la necessaria tutela legale, sia in sede civile che in sede e penale.

La cancellazione dei rimedi amministrativi per impugnare le sanzioni, infatti, determinerà, per forza di cose, la necessità di utilizzare gli altri rimedi offerti dall´ordinamento che sono costituiti, in presenza dei relativi presupposti, dall´azione penale e dall´impugnazione della sanzione davanti al giudice del lavoro.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=128&area=Sanzioni%20disciplinari&id=1149



* Trasferimenti e passaggi, parte la contrattazione

Iniziato il confronto al MIUR per il rinnovo del contratto sulla mobilità del personale della scuola.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=71&area=Mobilit%C3%A0&id=1148



* Contrattazione di istituto: atto di diffida delle OOSS della Sardegna

Brutte abitudini che vanno fermate, segnalateci se nelle vostre scuole riscontrate comportamenti analoghi.
E finalmente un documento che raccoglie tutti i principali sindacati della scuola.

Pubblichiamo di seguito un documento unitario in cui FLC-CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS- Confsal e la Federazione Gilda Unams della Sardegna denunciano il tentativo di manomettere la contrattazione di istituto.

Ai dirigenti scolastici delle/degli scuole/istituti della Sardegna
Al Direttore generale dell´U.S.R: Sardegna
Ai Dirigenti degli Ambiti Territoriali

Diffida sulla contrattazione di istituto

Facendo seguito agli atti di diffida già effettuati come singole organizzazioni la FLC-CGIL, la CISL Scuola, la UIL Scuola, lo SNALS Confsal e la Gilda della Sardegna unitariamente ritengono necessario riaffermare con chiarezza la piena ed integrale vigenza e effettività del CCNL2006-2009 per il Personale dipendente dal Comparto Scuola, specie in ordine alla Contrattazione Integrativa a livello di Istituzione Scolastica.

Una errata interpretazione ed applicazione del D.Lgs n 150/2009, ideologicamente sbandierata da un´organizzazione sindacale, ma rigettata da numerose, ormai, pronunce giudiziarie, per le varie amministrazione pubbliche e, persino, da una inequivoca presa di posizione formale dello stesso MIUR, sta impedendo nelle scuole sarde l´effettuazione della contrattazione e financo la semplice apertura delle trattative sulle materie previste dall´art. 6 e da altri articoli del vigente CCNL.

Stigmatizziamo che stia anche circolando una Bozza di Contratto Integrativo di Istituto, di ispirazione di una nota organizzazione sindacale. Una bozza che definiamo ad un tempo ideologica e zeppa di svarioni normativi.

Senza dover riprodurre il dettato normativo del fondamentale articolo 6, alla cui attenta lettura si rimanda, sottolineiamo come la materia della organizzazione del lavoro, della utilizzazione del personale, della articolazione dell´orario, delle assegnazioni, dei diritti sindacali e individuali e dell´utilizzo del FIS sono il cuore della contrattazione di istituto, anche dopo l´entrata in vigore del suddetto Decreto Legislativo.

Come organizzazioni sindacali non accettiamo che venga conculcato in alcun modo l´esercizio della pratica contrattuale e delle altre modalità di relazione sindacale nelle scuole, il ruolo fondamentale delle RSU, il diritto delle organizzazioni sindacali firmatarie del CCNL.

Sottolineaimo altresì che l´adozione di provvedimenti unilaterali su materia di contrattazione integra, da un lato, una lesione delle prerogative sindacali, dall´altro la lesione dei diritti dei dipendenti della Istituzione scolastica.

La FLC-CGIL, la CISL Scuola, la UIL Scuola, lo SNALS Confsal, la Federazione Gilda Unams della Sardegna elevano perciò formale diffida nei confronti dei DIRIGENTI SCOLASTICI competenti dal mettere in atto comportamenti antisindacali e chiedono di dare immediato corso alla procedura di contrattazione, eliminando ogni artificioso impedimento e comportamento dilatorio di sorta.

Le scriventi OO.SS. pongono anche in capo al Direttore Generale dell´U.S.R. della Sardegna e dei Dirigenti degli Ambiti Territoriali una responsabilità in ordine alla diffusione nelle scuole sarde di simili pratiche antisindacali e di esplicita violazione delle norme vigenti: tali sono infatti da considerare gli articoli del CCNL.

Le scriventi OO.SS. prendono dunque l´impegno di dare immediato corso, se necessario, ad azioni giudiziarie collettive volte a sanzionare i comportamenti antisindacali e ripristinare in primo luogo i diritti contrattuali.

Cagliari, 29 ottobre 2010.

FLC CGIL - CISL Scuola - UIL Scuola - SNALS Confsal - FGU (Federazione Gilda-Unams)
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=72&area=Territorio&id=1140



* UN PASSO AVANTI PER I GRADONI

Comunicato stampa

Finalmente si comincia a parlare di restituzione degli scatti di anzianità.

La Ragioneria generale dello Stato ha certificato la disponibilità delle risorse per coprire gli aumenti retributivi dei docenti che hanno maturato o matureranno il passaggio di gradone entro il 2010.

Si tratta di 359 milioni di euro derivanti dall'accantonamento del 30% dei fondi non spesi per effetto dei tagli agli organici. E siccome per pagare gli aumenti per i gradoni maturati nel 2010 sono sufficienti 320 milioni, avanzeranno anche 39 milioni di euro da destinare al compenso accessorio (il cosiddetto merito). Per il prossimo anno il fabbisogno stimato, sempre per la copertura dei gradoni è di circa 600 milioni di euro, mentre per il 2012 e per gli anni a venire è di circa 900 milioni.

Ma anche in questo caso l'accantonamento del 30% dei fondi dei tagli coprirà abbondantemente i gradoni. Per il 2011, infatti, è prevista una disponibilità di 664 milioni di euro e, dal 2012 in poi, tale disponibilità salirà a 957 milioni di euro l'anno. Le spettanze retributive maturate a seguito del conseguimento del gradone saranno liquidate dopo l'emanazione di un decreto interministeriale, la cui emanazione dovrebbe avvenire entro la fine del mese.

Ci auguriamo che il decreto interministeriale disponga la piena restituzione dei gradoni e che non nasconda qualche cavillo per ostacolarne il ripristino.



* Contributo regionale “Buono-Trasporto” – a.s. 2010/11 – proroga

La Giunta Regionale del Veneto, nella seduta del 2 novembre 2010 ha prorogato il termine per la compilazione delle domande web da parte dei richiedenti fino alle ore 12,00 del giorno 8 novembre 2010.
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/contributo-regionale-%E2%80%9Cbuono-trasporto%E2%80%9D-%E2%80%93-a-s-201011-proroga.html



* Attività sportiva scolastica a.s. 2010-11

Elenco delle scuole che hanno costituito i Centri Sportivi Scolastici
http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/attivita-sportiva-scolastica-a-s-2010-11.html



* L'orario del personale Ata deve essere continuativo

Una circolare dell'USR Emilia-Romagna. L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30109&action=view



* Come correggere un verbale d'esame

È illegittimo il verbale relativo alla terza prova scritta della maturità se risulta modificato e corretto senza alcuna cautela tale da assicurare la riferibilità alla Commissione del nuovo giudizio.
Tar Liguria - Sentenza n. 10130-2010
"Costituisce principio generale quello per cui, se per un verso di tutte le operazioni concorsuali deve essere redatto quotidianamente processo verbale (oggetto di sottoscrizione dal presidente, dai membri della commissione e dal segretario), per un altro verso le eventuali cancellature o correzioni devono essere approvate con postille o segni tali, posti prima delle sottoscrizioni, da garantire la riferibilità alla commissione e la non avvenuta correzione dopo la chiusura del verbale stesso."
http://www.dirittoscolastico.it/tar_liguria_-_sentenza_n_10130-2010.html



* Pers. docente ed ATA – Elenchi prioritari definitivi

Sono stati pubblicati in data 5 novembre sul sito dell'Ufficio XII gli elenchi prioritari definitivi, distinti per distretto, del personale docente, educativo ed ATA di cui ai DD.MM. 68/2010 e 80/2010.
http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=6389



* Insegnante di sostegno che s’infortuna a causa di un’azione condotta dall´alunno disabile

Interessante sentenza sulle responsabilità del Miur in caso di infortunio del lavoratore
Dal sit di Pino Durante: Corte d’Appello di Trieste, Sezione Lavoro - Sentenza n. 112
http://www.pinodurantescuola.com/?p=9040



* Contenzioso in materia di pubblico impiego – Ricorsi in appello 

M.I.U.R. – Nota prot.n. 20634 del 4 novembre 2010 sul sito di Pino Durante
http://www.pinodurantescuola.com/?p=9009
La Circolare invita i dirigenti a proporre ricorso in Appello in diverse situazioni.



* Minuti tagliati per motivi di trasporto, e recuperati, devono essere retribuiti

Una sentenza riportata da Orizzonte scuola (http://www.orizzontescuola.it/node/12269) che sembra tagliata su misura per la situazione simile dell'IS di S.Pietro in Cariano.

Tre docenti che si opponevano al recupero dei minuti di lezione tagliati per motivo di trasporto, hanno ottenuto giustizia davanti al giudice. La sentenza supera una delibera del Collegio dei Docenti che aveva deliberato, in contrasto con il CCNL, per il recupero dei minuti.



* Il giornale dell'Inpdap - novembre

Informazioni su pensioni, TFR, etc.
http://www.inpdap.it/webinternet/download/Giornale/giornale_inpdap_22.pdf



* Andare a Vienna per parlare di scuola italiana

"Il Consiglio Nazionale dello SNALS-Confsal, riunitosi a VIENNA (Austria) nei giorni 25-26-27-28 ottobre 2010, ascoltata la relazione del Segretario Generale, Marco Paolo Nigi, centrata in particolare sui processi di riforma che investono i settori della istruzione, della formazione e della ricerca, sulle politiche del personale e sul ruolo del sindacato, in correlazione all’attuale situazione politica, economica e sociale del paese,"
[...] http://www.snals.it/page.asp?Doc=CN_281010.htm&Classe=CollUn&Articolo=1&Tab=3



* Scuole chiuse: le lezioni NON SI RECUPERANO!

La circolare di riferimento sul sito della Gilda di Vicenza (http://gildavi.it/index.php)



* ATA: Proponibili i ricorsi alla mobilità professionale

TRIB-CONS-STATO Il personale inserito nella graduatoria e che non ha partecipato alla formazione può chiedere di sospendere le nomine in ruolo come da nota prot. 1433/14 dell'USR Campania leggi
Dal sito TuttoATA


1 novembre 2010

*  Il TG FGU edizione 29 ottobre 2010

 REGIA, MONTAGGIO & RIPRESE SUHEL HASSOUN, GIORNALISTA ESTER TREVISAN
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?id=1128
Si parla delle dichiarazioni del ministro sulla valutazione di scuole e docenti; di precari e pensioni da fame; di abolizione della buonuscita; di tagli al bilancio.



* Il numero di ottobre di SAM-Notizie

http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2010/ott2010/gelmini_stop.htm



* Il numero di novembre di Professione docente

Sommario Pag. 1 - Ragioni di un pessimismo. Di Rino Di Meglio. - Pag. 3 – La nostra protesta continua - Pag. 4 - Opportunità o colpo di grazia? Di Ester Trevisan - Pag. 5 - “Poco lungimirante la politica che non destina investimenti alla scuola”.  Intervista al Presidente della Camera, on. Gianfranco Fini - Pag. 6 - Piccolo glossario sul federalismo.  Di Fabrizio Reberschegg. -  Pag. 7 - I diritti e doveri del docente. - Pag. 8 - Studiare da precario? Di Antonio Antonazzo. - Cambiamenti. Di Giuseppe Lorenzo. - Pag. 9 - Sulla questione formazione e reclutamento, alcune riflessioni su cui dibattere - Di Fabrizio Reberschegg. - Pag. 10 - Portogallo. Quando la valutazione diventa un’ossessione che stravolge la didattica. Di Piero Morpurgo. - Pag. 11 - Vita in provincia.
http://www.gildaprofessionedocente.it/prd201011/



* Chiedetelo alla Gilda

La rubrica nazionale a cura di Gina Spadaccino

L´intervallo è da considerarsi servizio? Può essere remunerato se eccede l´orario di cattedra?
"Nella mia scuola si fanno lezioni della durata di un´ora e si dedicano ulteriori 15 minuti per la ricreazione questi 15 minuti sono da considerare di servizio? ed in tal caso devono essere remunerati?"

Prima questione.
Non vi è una normativa specifica relativa al modo di considerare l´intervallo; anzi l´unico riferimento normativo a tale periodo, consuetudinariamente consolidato nell´organizzazione delle scuole, è contenuto in maniera tangenziale nella C.M. 105 del 16 aprile 1975 (art. 17 comma f), che costituisce il Regolamento tipo delle scuole nelle more che il Consiglio di istituto si doti di un suo specifico regolamento (o nell´ipotesi in cui il Consiglio non si sia dato un autonomo regolamento).
Tale regolamento tipo prevede che "durante l´intervallo delle lezioni, che è almeno di dieci minuti, è necessario che il personale docente di turno vigili sul comportamento degli alunni in maniera da evitare che si arrechi pregiudizio alle persone e alle cose".
Vi è comunque generale orientamento in dottrina e giurisprudenza che l´intervallo delle lezioni rappresenti un momento formativo della vita scolastica complessiva degli alunni e di conseguenza viene considerato a tutti gli effetti "tempo scuola" e, in quanto tale, conteggiato nelle ore di lezione.

Seconda questione.
Durante l´intervallo gli alunni debbono essere vigilati dai docenti secondo le modalità fissate dal regolamento interno deliberato dal Consiglio di istituto ai sensi del D.Lgs. 297 del 16 aprile 1994, art. 10 comma 3 lett. a.
Il tempo dell´intervallo in cui l´insegnante è assegnato a funzioni di vigilanza sugli alunni rientra nell´ordinario orario di lezione settimanale.
Nell´ipotesi in cui, come nel caso in esame, qualche docente venga, in ragione della assegnazione del predetto compito di vigilanza sugli alunni durante l´intervallo, a superare le 18 ore settimanali, potrebbe legittimamente pretendere che la cosa sia trattata in sede di contrattazione di istituto (CCNL 29/11/20.07, art. 6 comma lett. m, riguardante i "criteri e le modalità di organizzazione del lavoro, e stesso articolo, lett. l relativo ai criteri per l´attribuzione dei compensi).
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1121

"Convalescenza post ricovero: va disposta la visita fiscale?
Sono un´insegnante di scuola primaria di ruolo....venerdì scorso ho subito un intervento chirurgico in ospedale, ieri sono stata dimessa e da oggi è incominciata la convalescenza a casa che durerà fino al 4 novembre.  Una collega mi ha riferito che per questo tipo di malattia non è prevista la visita fiscale e nemmeno la trattenuta sulla stipendio, è vero? La Direzione Didattica è del parere opposto alla mia collega, vorrei sapere l´informazione corretta, potreste aiutarmi a sciogliere con chiarezza il dubbio?"

Trattandosi di periodo di convalescenza post ricovero ospedaliero, non si applicano le decurtazioni previste dall´art. 71 del decreto n. 112/2008 se la certificazione medica fa discendere espressamente la prognosi dall´intervento subito in ospedale.
Tuttavia la visita fiscale va richiesta, non rinvenendosi alcuna norma derogatoria in tal senso e prevedendo il CCNL/2007 (art. 17, comma 12) unicamente che la visita non è disposta se il dipendente è ricoverato in strutture ospedaliere, pubbliche o private.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1123

Docente nominato c.t.u., quali permessi?
Sono docente a tempo indeterminato nominato dal trubunale c.t.u. (consulente tecnico d´ufficio). Ho chiesto ed ottenuto ad inizio anno l´autorizzazione alla libera professione con la condizione che non interferisca con lo svolgimento dell´attivita´ didattica. Essendo stato convocato dal tribunale per svolgere una consulenza, chiedo di sapere se ho diritto al riconoscimento di assenze retribuite che ricadano nell´art. 15 nel c.c.n.l. e nemmeno nelle giornate di ferie.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?plug=faq&idcat=88&area=faq&id=1124



* Cattedre costituite con le sole ore di approfondimento di materie letterarie

Con nota n.9583 del 27 ottobre il Miur ha fornito chiarimenti in merito alle cattedre della scuola secondaria di I grado costituite con le sole ore di approfondimento di materie letterarie: http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=73&area=Organici&id=1115



* Diritto allo studio: permessi straordinari retribuiti


Scade il 15 novembre, salvo diversa disposizione degli USR - Uffici Scolastici Regionali, per i docenti a tempo indeterminato e quelli a tempo determinato con contratto fino al termine dell´anno scolastico (31.08.2011) e fino al termine delle attività didattiche (30.06.2011) il termine di presentazione della domanda per avvalersi del diritto allo studio (150 ore) da fruire nell´anno solare 2011.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=77&area=Assenze%20e%20permessi&id=1125



* Elenchi prioritari, nuova tempistica per gli elenchi definitivi

In risposta alle numerose richieste di proroga della produzione degli elenchi definitivi, al fine di garantire la massima accuratezza possibile nei controlli sulle domande pervenute, con nota prot. n. 9644 del 29 ottobre il MIUR ha disposto la seguente nuova tempistica:
4 novembre: prenotazione elenchi prioritari definitivi;
5 novembre: popolamento della banca dati per le convocazioni dagli elenchi prioritari.
Alla data del 5 novembre saranno parimenti effettuati gli scarichi per l´inoltro all´INPS dell´elenco dei beneficiari.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=126&area=Supplenze&id=1129



* Elenchi prioritari

Miur Prot. AOODGPER 9574 del 26 ottobre 2010
Oggetto: Elenchi prioritari del personale precario a.s. 2010/2011
Si rende noto che, al fine di consentire agli aspiranti di verificare i dati della domanda e le posizioni assunte negli elenchi in oggetto, sono state realizzate, nell'ambito delle istanze on line, due nuove funzioni di visualizzazione, una relativa al personale docente ed educativo e un'altra relativa al personale ATA.
Si ricorda agli interessati che per accedere alle istanze on line è necessario essere registrati.
Si precisa, inoltre, che la singola posizione, in sede di elenchi provvisori riporta solo i dati della domanda, mentre quando saranno stati prodotti gli elenchi definitivi riporterà anche la posizione assunta nelle graduatorie delle singole scuole.
Si consiglia, infine, agli aspiranti di consultare quanto prima la domanda, in quanto da ieri, data di pubblicazione degli elenchi graduati per distretto, decorrono i 5 giorni a disposizione per eventuali reclami.
per IL DIRETTORE GENERALE
f.to Bianca Artigliere
http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot9574_10



* Cessazioni dal servizio per l´anno scolastico 2011-2012, al via le operazioni propedeutiche

Il MIUR con nota prot. n. 9646 del 29 ottobre comunica di aver  concordato con l´INPDAP una nuova procedura telematica che permetta la presentazione on line delle istanze di cessazione dal servizio e di accesso al trattamento pensionistico. Tale modalità sostituirà in tutti i casi la presentazione della domanda in formato cartaceo.
Questa procedura è destinata al personale docente, educativo ed ATA di ruolo e sarà attivata per permettere la presentazione delle domande di cessazione aventi decorrenza 1° settembre 2011 e per le quali è di prossima emanazione la relativa circolare.
Per permettere l´accesso a questa nuova funzionalità web è comunque necessario che l´interessato sia registrato nelle "Istanze on line".
L´operazione di registrazione, che prevede anche una fase di riconoscimento fisico presso l´istituzione scolastica di servizio, viene effettuata, qualora non sia stata già compiuta in precedenza, secondo le procedure indicate nell´apposita sezione dedicata, "Presentazione Istanze on line - registrazione", presente nel sito internet del Ministero.
http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=97&area=Previdenza&id=1131
In caso di difficoltà potete conttatare anche le sedi Gilda di Verona



* Limite assenze alunni

Miur Nota. Prot. n.7736 del 27 ottobre 2010
Oggetto: chiarimenti sulla validità dell'anno scolastico, ai sensi dell'articolo 14, comma 7 DPR n.122/2009.
In relazione alla necessità della frequenza di almeno tre quarti dell'orario annuale personalizzato ai fini della validità dell'anno scolastico, di cui all'art.14, comma 7 del DPR 22 giugno 2009, n.122, sono pervenuti numerosi quesiti in particolare sulla posizione scolastica degli alunni che, per causa di malattia, permangono in ospedale o in altri luoghi di cura ovvero in casa per periodi anche non continuativi durante i quali seguono momenti formativi sulla base di appositi programmi di apprendimento personalizzati predisposti dalla scuola di appartenenza o che seguono per periodi temporalmente rilevanti attività didattiche funzionanti in ospedale o in luoghi di cura. E' del tutto evidente che tali periodi non possono essere considerati alla stregua di ordinarie assenze, ma rientrano a pieno titolo nel tempo scuola, come si evince dall'art. 11 del d.P.R. 22 giugno 2009, n. 122.
IL DIRETTORE GENERALE
f.to Mario G. Dutto
http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot7736_10



* Programma futuro nel settore dell'istruzione e della formazione (2014-2020)

"Lifelong Learning Program (LLP), il Programma di Apprendimento Permanente, è lo strumento principale di attuazione delle politiche comunitarie in campo di istruzione e formazione e traduce operativamente gli obiettivi fissati dalla cosiddetta “Strategia di Lisbona” del 2000 che ha posto l’istruzione e la formazione al centro dello sviluppo economico, sociale e ambientale dell’Europa.
Tali obiettivi sono stati rilanciati dalla recente comunicazione della Commissione Europea al Parlamento Europeo “Europa 2020: una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva” nella quale ancora una volta emerge il ruolo chiave dell'istruzione e della formazione per sviluppare un’economia basata sulla conoscenza, su livelli di occupazione elevati e sostenibili e su una coesione sociale rafforzata.
Diteci la vostra!"
http://ec.europa.eu/yourvoice/ipm/forms/dispatch?form=LifelongLearning
Si può rispondere in una qualsiasi delle lingue ufficiali dell'UE e i risultati saranno resi pubblici sul sito della DG EAC.



* Precari

Manifestazione a Napoli e l'indifferenza dell'Aprea ("dirigente scolastico prestato alla politica").
L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30083&action=view



* Tornano i fondi per il funzionamento ordinario?

"La notizia è stata comunicata ai sindacati dal Miur. Secondo la Flc-Cgil questo è il risultato di due anni di scioperi e di lotte di genitori e insegnanti. Ma i fondi dovanno servire quasi certamente anche a coprire i costi delle visite fiscali."
L'articolo di Tecnica della scuola: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=30073&action=view



* Gelmini a ruota libera

Basta scatti di anzianità e, per il resto ... sempre colpa della sinistra
L'articolo di "Il Mattino.it": http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2010/ott2010/gelmini_stop.htm



* Insegnamento di Cittadinanza e costituzione

Il Miur, con circolare 27 ottobre 2010 n. 86 ha fornito indicazioni sull'insegnamento di Cittadinanza e Costituzione per l'ormai da tempo avviato a.s.
Commento e circolare sul sito di Tecnodid.it: http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2010/ott2010/Cittadinanza_indicazioni.htm



* Legambiente scuola news

Il n° 74 del 29 Ottobre 2010 - La newsletter dell’associazione professionale Legambiente Scuola e Formazione
http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2010/ott2010/LegambientescuolaNews_74-10-2010.pdf



* Alunni scelta del plesso scolastico

Sussiste un interesse legittimo - come tale meritevole di tutela giuridica - alla scelta, all’interno della medesima istituzione scolastica, del plesso presso il quale iscrivere il proprio figlio.
E’ sempre necessario, in caso di provvedimento adottato in autotutela, il rispetto delle regole del contraddittorio procedimentale, con la notifica della comunicazione di avvio del procedimento a tutti gli interessati.
Consiglio di Stato - Sentenza n. 7125-2010, commento e sentenza sul sito dirittoscolastico.it: http://www.dirittoscolastico.it/consiglio_di_stato_-_sentenza_n_7125-2010.html



* Esame di maturità: lo studente respinto non ha diritto di accesso agli atti riguardanti un altro studente.

Tar Veneto - Sentenza n. 5484-2010
Non si tratta di procedura selettiva (e cioè in una procedura ove la valutazione eccessivamente generosa di un candidato può tradursi in un peggioramento della posizione in graduatoria degli altri candidati) bensì di prove di esame ove la valutazione errata di un candidato non interferisce sulla posizione degli altri candidati.
Sentenza e commento sul sito dirittoscolastico.it: http://www.dirittoscolastico.it/tar_veneto_-_sentenza_n_5484-2010.html



* Personale ATA – Calendario assunzioni a T.D.

L'Ufficio XII ha pubblicato il calendario delle convocazioni per le assunzioni a tempo determinato del Personale A.T.A. del 2 novembre 2010.
http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=6355



* Mobilità prof.le ATA – Assunzioni a T.I. a.s. 2010/11

L'Ufficio XII ha pubblicato l’elenco del Personale A.T.A., distinto per profili professionali, assunto con contratto a tempo indeterminato per mobilità professionale – a.s. 2010/11.
http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=6337



* Convocazione docenti scuola primaria

L'Ufficio Xii ha pubblicato il calendario di convocazione del personale docente per nomina a T.D. scuola primaria per il giorno 03 novembre 2010.
http://lnx.istruzioneverona.it/uspvr/?p=6333



* Riscatti, ricongiunzioni e totalizzazioni

Il riscatto rappresenta la valutazione, nell’ambito di una gestione previdenziale, di periodi o servizi non coperti da contribuzione in modo che siano conteggiabili per la pensione o per i trattamenti di fine servizio (Tfs) o per il trattamento di fine rapporto (Tfr). Possono chiedere il riscatto tutti i lavoratori dipendenti; nel caso di lavoratore deceduto, possono richiederlo i superstiti che hanno diritto alla pensione indiretta.
La ricongiunzione permette l’unificazione dei periodi di assicurazione e dei relativi contributi maturati dal lavoratore presso diversi enti previdenziali. Il dipendente può chiedere le ricongiunzione per ottenere un’unica pensione calcolata su tutti i contributi versati.
Con la totalizzazione si possono cumulare periodi maturati presso due o più enti previdenziali per raggiungere i requisiti minimi per la pensione, o aumentare la base su cui essa viene calcolata.
Lo spazio sul sito dell'Inpdap con informazioni e normative in proposito:
http://www.inpdap.it/webinternet/PrevObbligatoria/RiscattiRicongiunzioniTotalizzazioni.asp



* Infortuni alunni e personale

Una raccolta di sentenze pubblicato da Orizzonte scuola: http://www.orizzontescuola.it/node/12190



* L'orientamento per l'università fatto in casa

Un ricerca pubblicata da Orizzonte scuola: http://www.orizzontescuola.it/node/12186


Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009


I materiali che rendo disponibili in rete, salvo diversa indicazione, si intendono pubblicati con licenza Creative commons per i testi e LGPL per il software (qui trovate una traduzione italiana non ufficiale)

Creative Commons License
This opera by Flavio Filini is licensed under a Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia License.