Attenzione, sindacalista cattivo
(Grazie a Rossella per il disegno ...)
La pagina principale del sito

I riferimenti alle pagine del sito della Gilda degli insegnanti di Verona (www.gildaverona.org) per chi ha difficoltà di visualizzazione (browser vecchi)
- Sedi e orari Gilda Verona
- Organigramma
- Come iscriversi
- Gli aggiornamenti del sito direttamente a casa vostra
- Collegamenti a siti utili
- Spazio materiali e discussioni


Aggiornamenti sulla scuola e il sindacato a cura di Flavio Filini

Se volete essere informati sugli aggiornamenti di questa pagina mandate una mail a: flavio@filini.org

           


(28 settembre 2009)

* Atti di indirizzo INVALSI e ANSAS

Il MIUR ha emanato la direttiva annuale con la quale sono stati definiti gli obiettivi generali delle politiche educative nazionali di cui l’INVALSI dovrà tener conto per lo svolgimento della propria attività istituzionale per l’anno scolastico 2009/2010 (Direttiva n. 76 del 6 agosto 2009) e quello dell’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica (ANSAS) per l’anno 2009 ***
Le direttive possono dare un interessante indicazione sugli orientamenti ministeriali.


* Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto "salva precari" (e taglia anzianità).

  E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 25 settembre 2009, n. 134 recante "Disposizioni urgenti per garantire la continuita' del servizio scolastico ed educativo per l'anno 2009-2010".  Il decreto è immediatamente operativo dal momento della sua pubblicazione.

Il decreto legge contiene la norma cosiddetta "salva precari" della scuola con l'introduzione di una corsia preferenziale nelle supplenze per i docenti senza cattedra.

Contrariamente a quanto previsto le norme sul precariato hanno assunto una veste autonoma con un decreto-legge ad hoc scorporato dal decreto-legge Ronchi.

Le OO.SS. sono state convocare per le ore 15 di lunedì 28 settembre p.v. per l'informativa sul decreto ministeriale di attuazione in via di emanazione.  Al momento di aggiornare queste notizie non sono ancora noti i resoconti della riunione.
Il decreto deve essere convertito in legge dalle Camere entro 60 giorni.
Da notare che i finanziamenti previsti vengono dalle Regioni, la Regione Veneto sembra disponibile.
Il comunicato della Gilda degli Insegnanti

Un articolo di Tecnica della scuola

COMUNICATO STAMPA

STABILIZZAZIONI E SCATTI DI ANZIANITÁ,
DAL GOVERNO OPERAZIONE DI INCIVILTÁ GIURIDICA.

“In merito alla pubblicazione del decreto legge 134 ed alla predisposizione del decreto ministeriale relativo alle cosiddette norme ‘salva-precari’, non possiamo che ribadire il nostro giudizio di insufficienza di tali provvedimenti rispetto alla gravità delle condizioni in cui si trovano migliaia di docenti”. È quanto afferma il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio.
 
“La Gilda – spiega Di Meglio - ritiene particolarmente grave che nel decreto legge siano state inserite due norme che sembrano scritte appositamente per ostacolare l’iter delle cause promosse proprio dalla nostra associazione sulla stabilizzazione dei rapporti di lavoro e sugli scatti di anzianità per i precari”.
 
Secondo il coordinatore nazionale della Gilda, “si tratta dell’ennesima operazione di inciviltà giuridica, tesa a bloccare la rivendicazione di diritti ampiamente sanciti dalla Corte di Giustizia Europea. Ci auguriamo un ripensamento del Parlamento in sede di conversione in legge del decreto, altrimenti – conclude Di Meglio - sposteremo il nostro contenzioso in sede europea”.

Roma, 27 settembre 2009

UFFICIO STAMPA GILDA DEGLI INSEGNANTI


*  LIBERTÁ DI ESPRESSIONE: LA GILDA ADERISCE ALLA MANIFESTAZIONE DEL 3 OTTOBRE .


COMUNICATO STAMPA

Libertà di stampa e di espressione e libertà di insegnamento, entrambe sancite dalla nostra Costituzione, rappresentano le fondamenta di una società democratica e sono strettamente legate tra di loro. Ecco perché la Gilda degli Insegnanti aderisce alla manifestazione nazionale che si svolgerà il 3 ottobre a Roma.

La libertà di pensiero – ricorda la Gilda – è stata anche riconosciuta dalla Corte costituzionale come “pietra angolare dello sviluppo democratico, in quanto condizione del modo di essere e dello sviluppo della vita del Paese in ogni suo aspetto culturale, politico, sociale”.

Limitare la libertà di stampa o quella di insegnamento, come sta facendo il Governo con i suoi provvedimenti e le posizioni assunte su determinate questioni, - conclude la Gilda - significa attaccare i principi democratici su cui si basa una nazione.

Roma, 26 settembre 2009

UFFICIO STAMPA GILDA INSEGNANTI


* Scuole primarie paritarie. Modifiche alle convenzioni a.s. 2009/10

Nota dg del 25 settembre


* Fondo istituto e indennità Dsga

Due fogli di calcolo predisposti da FlcCgil


* Scuola secondaria di I grado: Le novità per il 2009-2010

Una scheda dello Snals di Venezia


* Insegnanti neoassunti

La ricerca della fondazione Agnelli


* Controlli dello stipendio e dei contratti



(24 settembre 2009)

* Intervento del Presidente della Repubblica in occasione della cerimonia di apertura dell'anno scolastico 2009/2010

Palazzo del Quirinale, 24 settembre 2009, il testo del discorso


* Personale A.T.A. Attribuzione della seconda posizione economica

Apertura funzioni acquisizione domande, Nota dg del 24 settembre
Gestione delle domande Nota dg del 23 settembre 2009


* Calendario convocazioni nomine TD personale docente

Calendario delle convocazioni del personale docente di scuola secondaria di I e II grado - nomine a tempo determinato a.s. 2009/10 – graduatorie ad esaurimento (pubblicato dall'USP di Verona). 28 e 29 settembre 2009


* Rettifica grad. ad esaurimento – CODE (docenti)

Il 24 settembre è stato pubblicato il decreto dell'USP di Verona di rettifica alle graduatorie ad esaurimento relative ai docenti inseriti nelle “CODE”.


* Seconda rettifica grad. ad esaurimento (docenti)

Il 24 settembre l'USP di Verona pubblica il decreto di rettifica delle graduatorie provinciali definitive ad esaurimento del personale docente  - a.s. 2009/10.


* Manifestazione dei precari del 3 ottobre

Un articolo di Tecnica della scuola


* Videocamere esterne di sorveglianza al Ferraris

Il Garante della Privacy autorizza e pone alcune condizioni. Il testo del provvedimento


* "Salvaprecari": ancora nulla di fatto

Un articolo di Orizzonte scuola
Un duro commento della Gilda di Venezia: "Basta frottole sulla scuola e il precariato!"


* Attività alternative all'IRC

Alla dott.ssa Carmela Palumbo
Direttrice Generale
dell'Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto
Riva di Biasio - Santa Croce 1299
30135 VENEZIA
 
Gentile Dottoressa,
nella Sua circolare in data 16/7/2009 avente per oggetto l'anno scolastico 2009/10, a proposito della scuola primaria, Ella scriveva ai dirigenti scolastici:  "Dovrà comunque essere garantita la copertura delle ore relative alle attività alternative alla religione cattolica".  Le segnalo che questa garanzia in provincia di Verona non viene prestata. Ad esempio, alla scuola elementare "Guarino da Verona" di Borgo Venezia i bambini che non si avvalgono dell'IRC vengono smistati in un'altra classe e seguono la lezione che vi si svolge. L'anno scorso, invece, i bambini non avvalentesi potevano fruire di un programma interessante. Siamo di fronte ad un caso di regressione didattica. Le chiedo di prendere urgentemente i provvedimenti necessari perché i diritti dei bambini e delle famiglie siano ristabiliti. Nella stessa zona di Borgo Venezia anche alla scuola media "Giuseppe Verdi" le attività alternative all'IRC quest'anno non sono garantite.

Distinti saluti.

Verona, 23 settembre 2009

Silvio Manzati  
Coordinatore del circolo UAAR di Verona


(22 settembre 2009)

* Precari: proteste e proposte


     Il precariato nasce dalla volontà di risparmio dei Governi. La Gilda, dopo aver indetto ben due volte scioperi contro i tagli della Gelmini, ha denunciato l’insufficienza e la provvisorietà dei provvedimenti, assunti con i cosiddetti ammortizzatori sociali, un modesto rimedio solo per alcuni. Ora presenta una proposta ragionevole e fattibile, se ve ne fosse la volontà politica.

    di Rino Di Meglio

    Era inevitabile. Le proteste dei precari rimasti senza lavoro, a causa dei pesantissimi tagli decisi dal governo, hanno  contrassegnato l’inizio dell’anno scolastico. Sono anni che si risparmia e si taglia sulla scuola, ma mai su di essa era calata una scure così pesante.

    Noi, da anni, denunciamo che la formazione di un precariato così numeroso deve essere ascritta come grave colpa della classe politica, che ha mostrato innanzi tutto l’incapacità di far partire un sistema serio e stabile di reclutamento degli insegnanti. Non si tratta di una semplice trascuratezza, ma di una volontà di risparmio: il precario costa infatti meno rispetto al docente di ruolo.

    Fa poi semplicemente sorridere con tristezza il Ministro dell’Istruzione, quando facendo sfoggio di propaganda, dice che bisogna bloccare i trasferimenti degli insegnanti per garantire una maggior continuità didattica agli alunni. Si tratta di una propaganda subdola che vuole far incolpare i docenti - che notoriamente amano trasferirsi (sic!)-   della girandola di docenti sulle classi.

    Ma signor Ministro! Abbia il coraggio di guardare i dati! Gli insegnanti cambiano perché da anni uno su cinque è precario.  Sono spostati, d’ufficio da una classe all’altra, perché gli organici non hanno alcuna stabilità.

    La nostra Associazione si è sempre battuta per una scuola di qualità, ritenendo che il futuro di questo Paese sia fortemente condizionato dalla capacità di formare validamente le nuove generazioni, e che quindi sia urgente agire per restituire stabilità alla professione docente.

    Alle migliaia di colleghi rimasti senza lavoro abbiamo quindi espresso tutta la nostra solidarietà, ed abbiamo ricordato ben due scioperi da noi indetti contro i tagli della Gelmini, abbiamo denunciato l’insufficienza e la provvisorietà dei provvedimenti, assunti con i cosiddetti ammortizzatori sociali, un modesto rimedio solo per alcuni.

    Non ci siamo limitati alla sola protesta, abbiamo indicato anche una soluzione che potrebbe risolvere il problema del precariato, se ve ne fosse la volontà: un abbuono contributivo di due o tre anni, per i docenti che si trovano nell’ultima fascia stipendiale, favorendo un pre-pensionamento volontario e lasciando liberi i posti per immettere in ruolo gli abilitati.

    Si tratta provvedimenti già assunti dal Governo per grandi società private (Alitalia, Banche, Chimici ecc.), ma anche pubbliche (Ferrovie, Poste, e Municipalizzate dei Trasporti)  che, a fronte di tagli strutturali, creerebbero solo un lieve anticipo di spesa per i pre-pensionamenti.

    Una spesa veramente lieve perché farebbe risparmiare sull’indennità disoccupazione (6 mesi al 60 % più 2 mesi al 50 % dell’ultimo stipendio), per non parlare degli interventi di numerose regioni che, comunque, spendono fondi pubblici.

    Un ulteriore risparmio verrebbe realizzato sugli stipendi, calcolando che al lordo delle ritenute fiscali, un neo assunto costa tra gli 800 ed i 1000 Euro in meno, rispetto ad un docente giunto all’ultima fascia stipendiale.

    Una simile iniziativa ammortizzerebbe gli effetti della riforma sui precari, e potrebbe liberare attorno ai 20.000 posti per ogni anno di abbuono contributivo, risolvendo quasi definitivamente il problema del precariato docente.

    Ultimo, ma non meno importante, il corpo docente italiano è oggi tra i più anziani del mondo.

    Se questi provvedimenti fossero accompagnati da iniziative serie sul reclutamento e sulla formazione iniziale degli insegnanti,  potremmo almeno registrare, in tanto sfascio, una positività.

    (Da Professione Docente – per il numero di ottobre 2009)

Lettera unitaria dei sindacati scuola al Ministro: Flc CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, Snals e Gilda hanno inviato al ministro Gelmini una lettera unitaria con la richiesta di incontro per affrontare, prima della prossima legge Finanziaria, i problemi della scuola, del personale e il rinnovo del CCNL che scade il 31 dicembre 2009.

MOZIONE CONCERNENTE MISURE A FAVORE DEL PERSONALE PRECARIO DELLA SCUOLA : il resoconto pubblicato da Orizzonte scuola

Articoli e resoconti sulla protesta sul sito della Gilda di Venezia


* Il giorno libero dei docenti

Una guida di Orizzonte scuola e un comunicato della Gilda


* Raccomandazioni e indicazioni operative per la gestione dei casi di influenza pandemica da virus A/H1N1V.

Le indicazioni del Miur


* Ulteriore bozza del decreto "salva-(alcuni)-precari"

Pubblicata da Orizzonte scuola


* Contributi ordinari alle scuole paritarie

Saldo per l’a.s. 2008/09, Nota dg del 14 settembre 2009 pdf -


* Via libera del Consiglio di Stato all’inglese “potenziato”

"L’Ordinanza n. 4291/2009 ha ribaltato la sentenza del Tar e dato il via libera alla Circolare ministeriale sulle iscrizioni, la n. 4 del 15 gennaio, con cui si dava la possibilità agli studenti di studiare la lingua inglese per cinque ore a settimana, anziché tre, a danno della seconda lingua comunitaria. Tranne qualche eccezioni è difficile che però venga attuata già quest’anno. [...]" l'articolo di Tecnica della scuola


*   Pensionamenti d'ufficio con 40 anni di anzianità contributiva:

Nuova circolare della Funzione Pubblica.


* Le novità della scuola primaria

Una scheda dello snals di Venezia


(17 settembre 2009)

* Diploma On Line per Esperto di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie


L'USR del Veneto comunica che "Il Politecnico di Milano, d'intesa con l'USRV,  mette a disposizione 40 borse di studio per i docenti del Veneto
Le iscrizioni dal 21 settembre al 31 ottobre 2009"
La nota dg del 14 settembre 2009 pdf -



* Allergie Alimentari e Gestione dell'Emergenza Anafilattica

Corsi di formazione per docenti
Nota dg del 15 settembre 2009 pdf - allegati zip


* Migrazione dati da SISSI a SIDI

L'USP di Verona ha messo in linea alcuni appunti sulla migrazione dei dati contabili relativi alle banche dati di creditori e debitori da SISSI a SIDI.


* Contratti disponibilità precari

- La polemica Cgil-Cisl sul provvedimento (non ancora definitivo): un articolo di Tecnica della Scuola
- Articoli di orizzonte scuola con i resoconti sindacali: il salvaprecari si allarga; Decreto attuativo del provvedimento sui precari. Resoconti 3; Esiti incontri al Ministero su salva precari/2; Esiti incontro sindacati ministero su decreto salva precari
- Il resoconto della Gilda degli Insegnanti
- Cosa ne dice la deputata Valentina Aprea (della maggioranza)
- La solidarietà arriva, non per tutti: l'articolo di Italia Oggi


* Spostamento 24 punti su altre graduatorie

La nota del Miur pubblicata dall'USP di Milano


* ATA: Riduzione del personale ATA prevista dal decreto-legge n. 112

La risposta in Parlamento del sottosegretario Pizza pubblicata da Orizzonte scuola


(15 settembre 2009)

* Adozione libri di testo per l’anno scolastico 2009/2010

Con Circolare n. 80, Prot. n. 9342 del 15 settembre 2009, il Miur fornisce chiarimenti in seguito a due ordinanze del Consiglio di Stato.


* Dati alunni, personale e scuole del Veneto

L'USR del Veneto ha pubblicato i dati presentati in una recente conferenza stampa: numeri degli alunni, serie storiche, rapporti alunni/docenti e altri utili dati per conoscere la situazione.


* Giornata Mondiale dell’Insegnante

Organizzato dal  Centro studi nazionale Gilda degli Insegnanti 
INSEGNANTI - COSTITUZIONE - SCUOLA
ROMA 5 ottobre 2009, ore 10.00 - 13.30 Hotel Massimo D’Azeglio - Via Cavour 18

Intervengono:
Antonio D’Andrea, docente di diritto costituzionale presso la Facoltà di giurisprudenza dell’Università degli Studi di Brescia;
Carlo Pisani, docente di Diritto del Lavoro, Università di Trieste e LUISS, e libero professionista;
Gherardo Colombo, già Pubblico ministero presso la procura della Repubblica di Milano, attualmente Vicepresidente della Casa Editrice “ Garzanti”;
Sandra Bonsanti, Presidente di “Libertà e Giustizia”;
Modera e coordina gli interventi: Luigi Illiano, giornalista de “Il sole 24 ore”.
Programma


* Precari

Sul sito della Gilda di Venezia aggiornamenti sulle proteste dei precari.
Incontro della delegazione dei precari del Veneto con il DG Carmela Palumbo: ACCORDO PER CONTRATTI DI DISPONIBILITA’ (dal Coordinamento precari del Veneto)


*  Richiesta unitaria sindacale di incontro a MIUR e Conferenza delle Regioni su avvio anno scolastico.

COMUNICATO STAMPA
  
L’avvio del nuovo anno scolastico è contrassegnato da situazioni di pesante disagio derivanti dalla forte contrazione degli organici del personale docente ed ATA e dai riflessi che ciò comporta sull’organizzazione e l’erogazione del servizio all’utenza.
In tale contesto va affrontata la questione del personale precario, per il quale vanno definite misure di sostegno al reddito con l'utilizzo di adeguati ammortizzatori sociali e anche con la definizione di specifiche misure che dovranno essere recepite dagli accordi tra MIUR e Organizzazioni Sindacali.
Per parte loro alcune Regioni hanno deliberato lo stanziamento di risorse che, attraverso apposite convenzioni col MIUR, vengono rese disponibili per corrispondere nello stesso tempo alle esigenze di arricchimento dell’offerta formativa sul territorio e alla creazione di opportunità di lavoro per il personale rimasto senza contratto.
Al fine di un efficace coordinamento delle iniziative messe in atto a livello centrale e a livello di singole regioni, Flc CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, Snals e Gilda degli Insegnanti ritengono necessario e urgente un incontro che veda presenti, attorno allo stesso tavolo, tutti i soggetti impegnati a predisporre interventi straordinari per la scuola e i suoi operatori.
In tale sede potranno essere affrontati e discussi, oltre ai temi del precariato, anche quelli che attengono alla domanda crescente di interventi a carattere assistenziale-educativo che richiamano responsabilità concorrenti dello Stato e delle Regioni, come nel caso delle “sezioni primavera”.

Roma, 15 settembre 2009
 
Flc CGIL
CISL Scuola
UIL Scuola
Snals
Gilda degli Insegnanti


(13 settembre 2009)


*  Dirigenti Tecnici - Reclutamento

Il Miur comunica che è stato pubblicato l’elenco delle sedi presso le quali i candidati dovranno presentarsi per le prove di preselezione del concorso pubblico, per esami, a 145 posti di Dirigente Tecnico, da assegnare agli Uffici dell’Amministrazione Centrale e Periferica del Ministero della Pubblica Istruzione


* Misure straordinarie per i precari: esito dell'incontro al MIUR.

Il resoconto della Gilda (incontro di giovedì 10 settembre).
Nella pagina della Gilda nazionale un esame dei problemi ancora aperti. Il prossimo incontro Miur - sindacati è previsto per il 15 settembre.
La rinuncia a una supplenza esclude dalla «salva-precari»? Un articolo del Sole 24 ore


* Precari

Sul sito della Gilda di Venezia resoconti delle proteste in corso.


* LA MINISTRA E GELSOMINO

Dalla Gilda di Vicenza

Il 14 ed il 15 settembre la GILDA effettuerà un sit in di protesta in Piazza S. Marco a Roma.

Non possiamo sopportare la situazione di pesante peggioramento dell’istruzione pubblica provocata dalle iniziative del governo, né la prospettiva che l’anno prossimo le cose peggiorino ulteriormente.

La Ministra Gelmini si contraddistingue perché, a differenza dei suoi predecessori, subisce senza fare una piega i tagli decisi dal Ministro Tremonti. I ministri del passato arrivavano a minacciare le dimissioni, lei invece cerca di convincere tutti che con meno risorse la scuola migliorerà. Per ora ci credono in pochi.

Ieri ha dichiarato che il tempo pieno alle elementari è aumentato. Prendiamo Gelsomino, allievo di prima elementare a tempo pieno che arriva a scuola il primo giorno di lezione.

Si ritroverà in una classe più numerosa della prima dell’anno scorso e ad accoglierlo, all’ingresso, invece delle due maestre che prima avrebbero accudito in compresenza lui e altri 25 bambini, ne avrà una sola che dovrà seguirne, se è sfortunato, fino a 31.

Se poi due suoi compagni si mettono a litigare perché uno ha preso la matita dell’altro, la maestra deve interrompere la lezione perché non c’è nessun altro ad aiutarla.

Bel modo di aumentare il tempo pieno.

Alle superiori va anche peggio, con classi fino a 33 studenti, in violazione perfino delle norme sulla sicurezza, che fissano un massimo di 25 alunni per classe.

Poi c’è la tragicommedia dei contratti di disponibilità.

Con questi tagli il governo ha creato, solo nel Veneto, 830 nuovi disoccupati. Proprio un bell’intervento per affrontare il momento di crisi economica ed occupazionale che stiamo attraversando!

Per di più questi protestano, salgono sui tetti delle scuole… Come si fa a convincere l’opinione pubblica che tutto va bene?

Interviene il Ministro Sacconi. Niente paura, ci penso io, gli daremo il sussidio di disoccupazione!

Bella novità, i precari sono abituati da anni a prendere la disoccupazione nei mesi in cui non hanno la supplenza, è uno dei pochissimi istituti di tutela che ancora funzionano in questo paese.

Allora, per dimostrare che qualcosa fanno,  interviene la Regione: al 60% dello stipendio assicurato dalla disoccupazione aggiungo qualcosa, quanto ancora non è dato sapere. Il precario però in cambio mi deve fare un bel progetto per l’orientamento.

Siamo alla farsa.

Prima si licenzia la gente lasciando scoperto Gelsomino, poi si impiegano i precari in progetti di dubbia utilità,  inventati al momento, mentre di loro ci sarebbe estremo bisogno in classe.

La GILDA chiede

che innanzitutto vengano assunti in ruolo gli insegnanti necessari a garantire un numero massimo di alunni per classe di 25, nel rispetto delle norme sulla sicurezza.

Se poi proprio avanzassero insegnanti (ma ne dubito) la GILDA ha proposto che anziché  licenziare gli insegnanti più giovani (come fa il governo) vengano prepensionati, a domanda, quelli a cui mancano meno di 3 anni alla pensione.

Altrimenti l’età media degli insegnanti, che già oggi supera i 50 anni, continuerà ad aumentare.

Francesco Bortolotto

Coordinatore provinciale GILDA Vicenza



(10 settembre 2009)

* Corsi integrativi per diplomati dei licei artistici

Anno scolastico 2009-2010. Decreto Legislativo n.297/94, art.191.


* Sezioni primavera

Accordo Regione Veneto - USRV per autorizzare la prosecuzione nell’a.s. 2009/10 delle sezioni gia’ funzionanti


* Graduatorie di circolo e di istituto

personale docente ed educativo biennio 2009-2011 - ulteriori chiarimenti per il corretto inserimento del personale (10 settembre).


* Atto indirizzo scuola primaria



* Piano regionale per l’innovazione - Licei e Istituti Professionali

Istituzione di unità Regionali di Progetto per Licei e Istituti Professionali
Nota dg del 7 settembre 2009 pdf - allegati


* Programma Operativo FSE 2007/2013

Presentazione Bandi  Asse Capitale Umano: Progetto TEKNE e  L’impresa incontra l’Istruzione. Nota congiunta USR Regione Veneto


* Miur - Concorso pubblico, per esami, a centoquarantacinque posti di dirigente tecnico - Selezione

I candidati per la regione Veneto dovranno presentarsi, entro le ore 8.30 del 21 settembre 2009, presso la S.M.S. “G. Cesare” - Via Cappuccina, 68/D - 30172 Venezia-Mestre
Avviso Miur del 3 settembre 2009 pdf
Ulteriori informazioni dal sito di Tecnica della scuola



* Personale Docente – Nomine a TD da graduatorie ad esaurimento

Nomine effettuate entro il 31 agosto e prossime operazioni di nomina da graduatorie ad esaurimento.


* Precariato: ecco le proposte della Gilda per combatterlo.

“I provvedimenti del Governo sui cosiddetti ammortizzatori sociali per la scuola sono insufficienti e coprono solo una piccola parte dei precari”. Ad affermarlo è la Gilda degli Insegnanti che, per risolvere il problema endemico del precariato, avanza una serie di proposte. 
L'articolo sul sito Gilda nazionale
Documento della Direzione Nazionale della Gilda degli Insegnanti
Precari, il 14 e 15 settembre a Roma sit-in di protesta.



* Sostegno al precariato
L'articolo di Tecnica della scuola


* Graduatorie istituto

USP di Verona 08/09/2009 - Prot,32/16173/c.07
Oggetto: Pubblicazione graduatorie di Istituto biennio 2009/11.
Graduatorie definitive I^ fascia.
Graduatorie di istituo provvisorie di II^ e III^ fascia.

Si comunica con preghiera della massima diffusione fra il personale interessato, che il giorno 09 settembre 2009, saranno pubblicate all'albo di ogni istituzione scolastica della provincia:

- graduatorie di istituto definitive di I^ fascia;
- graduatorie di istituto provvisorie di II^ fascia;
- graduatorie di istituto provvisorie di III^ fascia;

     Si ricorda che avverso le graduatorie provvisorie di II^ e III^ fascia è possibile presentare reclamo alla relativa istituzione scolastica entro 10 giorni dalla data di pubblicazione.
 
                                            IL DIRIGENTE DELL'U.S.P.
                                                      (Giovanni Pontara)
 


(8 settembre 2009)

* Graduatorie d'istituto personale docente ed educativo biennio 2009-2011 - chiarimenti e tempistica.

Circolare Miur Prot. n. AOODGPER 13207 del 7 settembre 2009

Oggetto: graduatorie d'istituto personale docente ed educativo biennio 2009-2011 - chiarimenti e tempistica.

In riferimento alle segnalazioni pervenute a questo Ministero da parte degli aspiranti e del personale dei nuclei di supporto per il procedimento in oggetto, si intendono fornire i seguenti chiarimenti:

   1. non è possibile accettare reclami in merito al modello B riferiti a situazioni per le quali non fosse completata la registrazione entro le ore 14.00 del 4 agosto. Qualora l'aspirante si fosse rivolto alla scuola di riferimento nei tempi e nei modi previsti, queste problematiche sarebbero state risolte con il supporto del sistema informativo;
   2. fatto salvo quanto già disciplinato con nota prot. 12260 del 19/08/2009, non è possibile accettare reclami in merito al modello B riferiti a situazioni per le quali non sia presente il pdf del modello nell'archivio personale dell'aspirante. Infatti, nella guida all'uso dell'applicazione informatizzata era chiaramente descritto l'inoltro dell'e-mail e l'archiviazione del pdf a riscontro del completamento dell'operazione. Tuttavia, in base alle indicazioni della FAQ 5 destinata alle scuole per la fase di acquisizione delle domande e presente sul portale SIDI, negli approfondimenti relativi alle graduatorie d'istituto del personale docente, è possibile, facendo seguito alla segnalazione dell'aspirante, accettare la domanda limitatamente alla scuola destinataria del modello A1 e/o A2. L'acquisizione è a cura dell'istituzione scolastica che ha valutato la domanda. Non è possibile procedere ad analoga attribuzione per le domande esclusivamente con graduatorie di prima fascia, in quanto non esiste, di fatto, una scuola destinataria della domanda;
   3. con riferimento alla mancata presenza nella fascia di competenza per effetto della non coincidenza fra la coppia graduatoria-fascia della domanda e la coppia graduatoria-fascia del modello B, l'adeguamento di fascia sarà realizzato a cura del sistema informativo nel corso della produzione delle graduatorie definitive, data alla quale saranno necessariamente presenti al sistema informativo tutte le domande corrette, in quanto già riviste a valle degli eventuali reclami;

Di seguito si riporta la nuova tempistica, che tiene conto dei tempi tecnici per rendere operative le azioni descritte:

15 settembre: prenotazione massiva, nell'ordine, delle graduatorie definitive di prima, seconda e terza fascia

21 settembre: prenotazione massiva procedure di popolamento della base informativa delle funzioni di convocazione

24 settembre: rilascio funzione di convocazione supplenti brevi completa della gestione delle sanzioni.

Si raccomanda la massima collaborazione per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

IL DIRETTORE GENERALE
f.to Luciano Chiappetta


*  Graduatorie di Circolo e di Istituto. Modello di ricorso

Il modello messo in linea dalla Gilda di Venezia


(4 settembre 2009)

*  Personale A.T.A.

L'USP comunica che presso le scuole sono state pubblicate le graduatorie d’Istituto di I^ fascia del personale ATA a.s. 2009/10.
L'accesso alla versione elettronica è riservato alle scuole e protetto da password: evidentemente le difficoltà di eliminare i dati riservati dalle graduatorie d'istituto sono ancora insormontabili per il Miur della Gelmini e per i suoi uffici periferici.

* Scuole infanzia: assunzioni TD

L'USP di Verona pubblica le ultime nomine del personale docente della scuola dell’infanzia per l’a.s. 2009/10.

* Precari: sostegno al reddito?

Il resoconto della Gilda: Contratti di disponibilità per i precari non confermati: incontro al MIUR.

Oggi si è tenuto il previsto incontro MIUR/OO.SS. per un' informativa sui preannunciati contratti di disponibilità per i precari. Il Consiglio dei Ministri si è espresso favorevolmente in merito e l'emendamento “salva precari” dovrebbe essere inserito nel decreto legge Ronchi la cui approvazione da parte del governo è prevista definitivamente mercoledì prossimo.

Il decreto dovrebbe prevedere:

1) precedenza assoluta per le supplenze brevi a tutti i precari destinatari di contratti annuali e fino al termine delle attività didattiche per l' anno scolastico 2008/09 e che non hanno ottenuto analogo incarico per il corrente anno scolastico, purchè inclusi nelle graduatorie ad esaurimento (docenti) o permanenti (a.t.a.).
La disposizione avrebbe efficacia solo per un anno in quanto secondo la previsione ministeriale i pensionamenti riusciranno ad assorbire l' esubero ed eventuali ulteriori tagli;

2) corresponsione ai precari rimasti senza incarico del 60% dell'indennità ordinaria di disoccupazione in forza dell'accordo MIUR/Regioni, mentre il restante 40% potrà essere integrato mediante i progetti attivati con le convenzioni stipulate dalle Regioni. Ad oggi le Regioni interessate sono Campania, Sardegna, Sicilia, Puglia, Marche, Lombardia, Calabria. Anche tutte le altre Regioni avrebbero deciso di aderire. Rimarrebbero fuori, secondo quanto ci ha comunicato il ministero, solo l'Emilia Romagna e la Toscana;

3) a prescindere dalle supplenze effettivamente svolte, riconoscimento per tutti ai fini dell'aggiornamento delle graduatorie del punteggio intero (12 punti) corrispondente alla valutazione di un anno di servizio.

Dopo l'approvazione del decreto, calendarizzato, come si è detto, per il prossimo mercoledì 9 settembre, giovedì si riaprirà il tavolo di confronto per l'esame dei provvedimenti attuativi in via di predisposizione da parte del ministero.

I resoconti degli altri sindacati pubblicati da Orizzonte scuola

Resoconti delle proteste e dei comunicati stampa sul sito della Gilda di Venezia

* Sabato 5 settembre 2009 NO GELMINI DAY

* PRECARI, GILDA: IL 14 E 15 SETTEMBRE A ROMA SIT-IN DI PROTESTA.


COMUNICATO STAMPA
 
Precari, il 14 e 15 settembre la Gilda degli Insegnanti effettuerà un presidio di protesta in piazza San Marco a Roma. Ad annunciarlo è la Gilda degli Insegnanti che così intende manifestare piena solidarietà ai precari.

Pur giudicando positivi gli interventi di alcune Regioni, la Gilda ritiene che la soluzione al problema del precariato sia ben lontana, soprattutto considerato che i tagli decisi dal Governo saranno spalmati su tre anni e che quelli che colpiranno quest’anno la scuola, quindi, rappresentano solo il primo di tre pesantissimi rounds.

Roma, 4 settembre 2009
 
UFFICIO STAMPA GILDA INSEGNANTI


(3 settembre 2009)

* Pubblicazione graduatorie d'Istituto

L'USR del Veneto comunica che da oggi possono essere pubblicate le graduatorie d'istituto. Come al solito il sistema del Miur non ha fornito la versione depurata dai dati sensibili (indirizzo etc), spetterà alle scuole il compito di "pulire"i file. Come al solito un lavoro inutile scaricato sulle scuole.

* Precari. Gilda a Governo: stabilizzazione possibile con prepensionamenti.

COMUNICATO STAMPA
    Anticipare il ritiro dalle cattedre per i docenti prossimi alla pensione e offrire così un’opportunità di stabilizzazione ai colleghi da anni in attesa di un’assunzione che ormai sembra diventare sempre più un miraggio. Ecco la proposta avanzata dalla Gilda degli Insegnanti per dare una risposta al drammatico problema dei tantissimi precari protagonisti in questi giorni di numerose proteste messe in atto, soprattutto al Sud, per difendere il loro diritto al lavoro.

    “La situazione dei precari è esplosiva – afferma il coordinatore nazionale della Gilda , Rino Di Meglio – e, poiché il Governo non intende retrocedere rispetto ai tagli degli organici, l’unica soluzione che appare possibile, e che proponiamo al Governo, è il prepensionamento di due o tre anni per i docenti di ruolo, in modo da rendere disponibili le cattedre per i precari e inserirli finalmente a pieno titolo nel mondo della scuola”.

    “Del resto – spiega Di Meglio – l’anticipo di un solo anno già farebbe recuperare circa 20.000 posti, risolvendo un grave problema sociale. Non si tratterebbe di una spesa strutturale – conclude – bensì solo di un anticipo, peraltro compensato dal risparmio sugli ammortizzatori".

    Roma, 2 settembre 2009   

    UFFICIO STAMPA GILDA INSEGNANTI


* Precariato

- Sostegno al reddito dei precari

Dal comunicato della Uil l'elenco delle regioni che hanno già formalizzato la loro disponibilità:  Sicilia,  Sardegna , Puglia , Calabria , Basilicata, Campania , Lombardia, Abruzzo , Marche , Veneto
Il testo del decreto del governo non è ancora stato comunicato

- Le cifre e le polemiche

"Completamente falsi i dati sui precari diffusi in queste ore" (comunicato stampa del Miur), "Il Ministro Gelmini faccia pace con sé stessa: i dati sui precari licenziati li abbiamo avuti dal suo Ministero" (la risposta della FlcCgil).
"Misure straordinarie per i precari: soluzione di emergenza e parziale in una situazione pesante" (La dichiarazione della Cisl scuola),
e come al solito c'è chi, dopo il massacro dei tagli, trova motivo di soddisfazione: "Lo SNALS-Confsal - ha dichiarato il segretario generale Marco Paolo Nigi -
esprime soddisfazione per la decisione del Governo che è la risposta
alla nostra richiesta di prevedere anche per i precari della scuola forme
di sostegno al reddito. E’ una soluzione di cui ci siamo fatti promotori
da tempo e che siamo felici sia stata adottata oggi”.  L'ottimistica intervista ad Avvenire del segretario Snals e Confsal.
Il comunicato pessimistico della FlcCgil
Una panoramica pubblicata da Orizzonte scuola



 *  RSU, elezioni a dicembre


Sottoscritto - tra Organizzazioni Sindacali ed ARAN - il "Protocollo per la definizione del calendario delle votazioni per il rinnovo delle RSU del personale del Comparto Scuola".
Si vota dal 1° al 3 dicembre 2009 e il 4 è riservato agli scrutini del voto.

Di seguito pubblichiamo il calendario delle procedure elettorali.
 
- 12 ottobre 2009: annuncio delle elezioni e contestuale inizio della procedura elettorale
- 13 ottobre 2009: le istituzioni scolastiche rendono disponibile l'elenco generale alfabetico degli elettori e ne consegnano copia a tutte le organizzazioni sindacali che ne fanno richiesta. Contestualmente, inizia la raccolta delle firme per la presentazione delle liste
- 22 ottobre 2009: termine per l'insediamento della Commissione elettorale
- 27 ottobre 2009: termine per la costituzione formale della Commissione elettorale
- 2 novembre 2009: termine per la presentazione delle liste elettorali
- 21 novembre 2009: affissione delle liste elettorali all'albo della Scuola
- 1-3 dicembre 2009: votazioni
- 4 dicembre 2009: scrutinio
- 4-10 dicembre 2009: affissione risultati elettorali all’albo della Scuola
- 11 dicembre 2009: le istituzioni scolastiche inviano il verbale elettorale finale all’ARAN



* Ultime nomine a tempo determinato

L'USP di Verona ha pubblicato l'elenco delle assunzioni a tempo determinato "effettuate dalle scuole polo" (sic) per il personale docente di scuola secondaria di I e di II grado per l’anno scolastico 2009/10.
Teoricamente quest'anno le operazioni sarebbero dovute passare alle scuole polo a partire dal 1 settembre.



* "Navigare informati, 2009/10"

Una raccolta di normativa a cura della Cisl scuola

* Esposti dei Codacons

Contro il sovraffollamento delle classi


2 settembre 2009)

* Personale ATA – Nomine a T.D. a.s. 2009/10

L'USP di Verona ha pubblicato gli elenchi del personale A.T.A. individuato quale destinatario di nomina a tempo determinato – a.s. 2009/10 – e i posti disponibili residui al termine delle operazioni di nomina effettuate presso l’ITIS “Marconi” di Verona.
e il decreto della Direzione Generale di Venezia prot. 8679/C3 del 28/08/2009 che rettifica ed integra i movimenti del Personale ATA – a.s. 2009/10.


* Tagli e precariato

- Torna il “No Gelmini day”: il 5 settembre davanti alle prefetture; Precari, proteste a oltranza nel Meridione. Due articoli di Tecnica della Scuola
- Un comunicato della FlcCgil e uno della Cisl scuola



* Preside licenziata nel padovano: incapacità gestionale

Un articolo di Tecnica della scuola


* Graduatorie d'Istituto

Dovrebbero essere consultabili sul sito del Miur le graduatorie d'istituto di I fascia e quelle provvisorie di II e III fascia, ma al momento di aggiornare queste pagine ho trovato disponibili solo quelle della provincia di Trento.
Le istruzioni pubblicate dalla Gilda di Novara

(31 agosto 2009)

* Assunzioni: chiarimenti alla circolare del 25 agosto 2009

Prot. n. AOODGPER 12643 Miur del 31 agosto 2009

Oggetto: Nota prot n. 12360 del 25 agosto 2009, concernente istruzioni operative in materia di supplenze personale scolastico - chiarimenti.
A seguito di quesiti pervenuti, si forniscono alcuni chiarimenti e precisazioni circa la nota n. 12360 del 25 agosto 2009 in materia di supplenze al personale docente, educativo ed ATA.

La prescrizione di cui alla lettera e) della nota 12360 del 25 agosto 2009 non si applica nel caso di contratti a T.D. da stipularsi ai sensi degli artt. 36 e 59 del CCNL del 29/11/2007.
Si ritiene, inoltre, che per l’a.s. in corso il docente abbia titolo al completamento orario anche nell’ipotesi che abbia scelto uno spezzone pur in presenza di posti interi.

La previsione di cui al punto b) della nota in oggetto, cioè la possibilità, dopo aver accettato una supplenza per un numero di ore inferiori a quello costituente cattedra, di accettarne altra, annuale o fino al 30 giugno – purchè prima della stipula del contratto - si applica anche al personale ATA.

Con l’occasione si fa inoltre presente che, per mero errore materiale, nella parte della nota n. 12360, intitolata “disposizioni particolari”, all’ultimo capoverso, il riferimento all’a.s. 2008-2009 deve essere riferito all’a.s. 2009-2010 e, nella parte intitolata alle ”assunzioni ex L.68/99”, al primo capoverso, non deve tenersi conto della data del 10 luglio 2008.

IL DIRETTORE GENERALE
f.to LUCIANO CHIAPPETTA


* Albo regionale delle scuole non paritarie A.S. 2009/10


Nuovi riconoscimenti A.S. 2009/10 nota dg del 1 settembre 2009  e Albo regionale delle scuole non paritarie aggiornato al 1 settembre 2009


*  PRECARI SCUOLA, SITUAZIONE ESPLOSIVA

COMUNICATO STAMPA
 
“La situazione è drammatica, ma non resteremo in silenzio di fronte alle ferite che il Governo sta infliggendo alla scuola pubblica statale e adotteremo tutte le forme di protesta possibili per contrastare questa politica”. Ecco il messaggio che il coordinatore nazionale, Rino Di Meglio, lancia in occasione dell’inizio dell’anno scolastico.

Nel mirino della Gilda, i pesantissimi tagli, “decisi solo in nome di un risparmio che forse gioverà alle casse dello Stato, ma certamente nuocerà al futuro del Paese, perché non investire nell’istruzione e nella formazione dei giovani – sottolinea Di Meglio – significa assestare un duro colpo alla crescita culturale e civile e tradire il mandato che la Costituzione assegna alla scuola”.

A rendere la situazione ancora più esplosiva è, secondo il coordinatore nazionale, la disomogeneità dei tagli tra Nord e Sud: “A soffrire maggiormente – afferma il coordinatore nazionale – è il Mezzogiorno, dove la scure del Governo si è abbattuta in maniera più drastica. E le proteste messe in atto dai precari, concentrate soprattutto nelle regioni meridionali, lo dimostrano ampiamente. Il rischio – avverte Di Meglio - è che il divario tra Nord e Sud aumenti ancora e che l’Italia diventi sempre di più un Paese a due velocità”.

La Gilda, inoltre, richiama l’attenzione sul problema del sovraffollamento delle classi “che – dichiara Di Meglio – peggiorerà inesorabilmente, perché a una riduzione così ampia dell’organico non corrisponde una diminuzione del numero degli alunni che, anzi, è in aumento. E noi, come l’anno scorso, - annuncia - siamo pronti a denunciare tutti i casi di mancato rispetto della legge sulla sicurezza che fissa in 26 persone per aula il tetto massimo di affollamento ipotizzabile”.

“E poi – aggiunge Di Meglio – è inaccettabile che da una parte si giustifichino i tagli alla scuola pubblica statale con l’esigenza di risparmiare, e dall’altra il Parlamento chieda maggiori fondi per gli istituti paritari e che il ministro Gelmini auspichi che nella Finanziaria di quest’anno ci siano risorse adeguate per le scuola private. Forse – conclude – è il caso di ricordare ai parlamentari e al ministro che l’articolo 33 della Costituzione stabilisce che ‘enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato’”.

Roma, 1 settembre 2009

UFFICIO STAMPA GILDA INSEGNANTI


* Il numero di settembre di Professione Docente


* Proteste dei precari 

Resoconti e articoli sul sito della Gilda di Venezia


* Precari e pensione

La Uil scuola di Brindisi ha pubblicato su Orizoznte scuola il seguente comunicato:
"I docenti precari rimangono in servizio sino a 70 anni. La Uil Scuola di Brindisi rappresentata dall’Avv. Emiliano Caliolo ottiene una risultato di grande significato nel panorama del precariato scolastico.

Su ricorso dell’Avv. Emiliano Caliolo il Giudice del Lavoro di Brindisi in data 27/08/09 con sentenza 3469/2009 RGL stabilisce che i docenti precari hanno diritto a rimanere in servizio sino ai 70 anni ed essere pertanto destinatari di incarichi per supplenze sino al compimento dei 70 anni. Importante risultato a livello previdenziale per molti precari.

Il risultato è significativo anche sul piano della competenza; infatti il Giudice del Lavoro di Brindisi respinge l’eccezione di difetto di giurisdizione sollevata dal Ministero ed osserva che la competenza sulle graduatorie permanenti appartiene al Giudice Ordinario e non al TAR"


* Neoassunti a tempo indeterminato

Una scheda di Orizzonte scuola per la richiesta di aspettative


* Graduatorie ad esaurimento: spostamento dei 24 punti

L'Anief comunica su Orizzonte scuola che il Consiglio di Stato ha respinto la richiesta di sospensione della sentenza del TAR Lazio favorevole allo spostamento.
La sentenza del Tar è dunque esecutiva mentre non  nota la data della decisione finale


* Rettifica mobilità

PROT.MIUR.AOODRVE.Uff.III/8731 /C3              Venezia, 31 Agosto 2009
[...] Sono rettificati , come da prospetti allegati, i movimenti del personale docente delle scuole dell’infanzia, dell’istruzione primaria e secondaria di primo e di secondo grado e del personale educativo della regione per l’a.s. 2009/2010.
                                                   IL DIRETTORE GENERALE
                                                   f.to    Carmela Palumbo
[...]
            PROVINCIA DI VERONA
* Scuola Primaria
           BONIFACIO  Rosa Nella                VR 20.12.1952                       Punti  222
           Da VREE852016 -  I.C. di LAVAGNO
           A  VRCT70900P – CTP “Carducci”  BORGO VENEZIA
           Nuovo movimento

            CONTI  Paola           VR 25.06.1954                            Punti  190
            Da VREE87601P -  I.C. “Rosani Rita” di PONTE CRENCANO
            A  VRCT71000V – CTP VERONETTA – PORTO
            Movimento annullato

            DELL’ANNO  Maria Lucia   NA 17.08.1970                  Punti   49
            Da VREE000VQ8  –  PROVINCIA DI VERONA
            A   VREE874013   -  I.C.  N. 1  BORGO MILANO
            Movimento annullato

            Da VREE000VQ8  –  PROVINCIA DI VERONA
            A   VREE874013   -  I.C.  N. 6  CHIEVO
            Movimento corretto

            FERA  Caterina            EE  08.03.1976                               Punti   39
           Da VREE000VQ8  –  PROVINCIA DI VERONA
            A   VREE830019   -  I.C.  N. 13  CADIDAVID
            Movimento annullato

            Da VREE000VQ8  –  PROVINCIA DI VERONA
            A   VREE881004   -  I.C.  N. 22  di  BUTTAPIETRA
            Movimento corretto

            GIGANTI  Maria Pia           AG  08.01.1972                               Punti   39
            Da VREE000VQ8  –  PROVINCIA DI VERONA
            A   VREE874013   -  I.C.  N. 6  CHIEVO
            Movimento annullato

            Da VREE000VQ8  –  PROVINCIA DI VERONA
            A   VREE830019   -  I.C.  N. 13  CADIDAVID
            Movimento corretto

            MARROCCO  Giuseppina           SA  31.01.1956                               Punti   36
            Da VREE89201L   –  I.C.  N. 3  “Provolo”  di VERONA 
            A   VREE87601P -  I.C. “Rosani Rita” di PONTE CRENCANO
            Movimento annullato

            Da VREE89201L   –  I.C.  N. 3  “Provolo”  di VERONA
            A  VRIC880008   -  I.C.  N. 9  “Valdonega”  di  VERONA
            Movimento corretto

            PALMISANO  Ilaria             BA  10.12.1979                              Punti   30
            Da VREE87501V   –  I.C.  N. 2  SAVAL PARONA  di VERONA 
            A   VRIC88001A   -  I.C.   N. 9  “Valdonega”  di  VERONA
            Movimento annullato

            Da VREE87501V   –  I.C.  N. 2  SAVAL PARONA  di VERONA 
            A  VREE874013   -  I.C.  N. 1  BORGO MILANO
            Movimento corretto

            SARTORI  Nicoletta            VR  14.07.1962     Punti 130 
            VRCT70900P – CTP “Carducci”  BORGO VENEZIA
            VRCT71000V – CTP  VERONETTA – PORTO
            Nuovo movimento

            Istruzione secondaria di I grado

    * Classe di concorso 77/A – Strumento musicale  VIOLINO
            SCOMPARIN  Francesco             VR 27.03.1963                        Punti 23
            Da VRMM000VT6 – PROVINCIA DI VERONA
            A   VRMM822011  -  I.C.  N. 11  “Mazza”  -  BORGO ROMA
            Movimento annullato

            Da VRMM000VT6  –  PROVINCIA DI VERONA
            A  VRMM851019  – I.C.  10  “Meneghetti”  -  BORGO ROMA
            Movimento corretto

            BORTOLAMAI  Nicoletta              VR 05.10.1964                        Punti 21
            Da VRMM000VT6  –  PROVINCIA DI VERONA
            A   VRMM851019  – I.C.  10  “Meneghetti”  -  BORGO ROMA
            Movimento annullato

            Da VRMM000VT6  –  PROVINCIA DI VERONA
            A  VRMM822011  -  I.C.  N. 11  “Mazza”  -  BORGO ROMA
            Movimento corretto


(31 agosto 2009)

* Sì tirocini, ma non diventino sfruttamento lavoro.

Ora il ministro ci dica come saranno assunti gli insegnanti.

Bene i tirocini, la pratica prima di diventare insegnanti, "ma a patto che non si trasformino in sfruttamento di manodopera gratis". Insomma che non diventino la replica di quegli stage che spesso costringono i giovani a lavorare gratis o quasi prima di entrare nel mondo del lavoro. È l'auspicio della Gilda degli insegnanti.
Il coordinatore, Rino Di Meglio, commenta le nuove regole per diventare docenti. "Il tirocinio- dice- e' una cosa positiva, siamo sempre stati favorevoli a condizione che non diventi sfruttamento di manodopera gratis". La Gilda chiede rassicurazioni: "Il tirocinante sia sempre affiancato da un docente". Inoltre, aggiunge Di Meglio, "adesso vogliamo capire quali saranno le modalita' di assunzione dei docenti: c'e' un punto fondamentale su cui non siamo d'accordo, ovvero la possibilita' ventilata che ad assumere siano direttamente le scuole. Devono restare i concorsi come prevede la Costituzione per i dipendenti pubblici. Si puo' discutere - chiude - la natura e le modalita' dei concorsi, ma devono essere pubblici ed aperti a chi ha il diritto di partecipare".

Il comunicato stampa del Miur
Le dichiarazioni Cisl scuola


*  Neo assunti

Uno speciale di orizzonte scuola


* Scuole e influenza

Una rticolo della Stampa.it
Un altro intervento sull'inflenza e sugli obblighi delle scuole






Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009


I materiali che rendo disponibili in rete, salvo diversa indicazione, si intendono pubblicati con licenza Creative commons per i testi e LGPL per il software (qui trovate una traduzione italiana non ufficiale)

Creative Commons License
This opera by Flavio Filini is licensed under a Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia License.